Ficarra e Picone su Netflix: al lavoro sulla loro prima serie tv

Il duo comico siciliano, dopo l’addio a Striscia la Notizia, saranno protagonista della loro prima serie tv, destinata alla piattaforma streaming on demand

Quando, il dicembre scorso, avevano annunciato l’addio definitivo a Striscia la Notizia dicendo di avere “solo voglia di rimescolare le carte” e “tanti sogni, speriamo di realizzarli presto”, ancora non si sapeva cosa avrebbero fatto. Ora, sembra invece più chiaro: Ficarra e Picone approderanno su Netflix con una serie tv tutta loro, il cui titolo sarà Incastrati.

La notizia, circolata nelle ore scorse, è stata confermata dalla piattaforma streaming con un comunicato: a produrre la serie (la prima del duo comico, fino ad oggi impegnati o in programmi tv o al cinema) sarà Attilio De Razza per Tramp Limited srl, società di produzione dietro a quasi tutti i successi cinematografici di Salvatore Ficarra e Valentino Picone, da “La matassa” fino al recente “Il primo Natale”.

Per quanto riguarda la trama, quello che sappiamo è che Incastrati sarà composto da sei episodi e che -stando al comunicato- sarà raccontata, “in perfetto stile commedia degli equivoci, una vicenda criminosa. Al centro della storia due amici che rimangono coinvolti nelle vicende di un omicidio eccellente. Cercando di scappare dalla scena del crimine, i due si mettono sempre più nei guai in un crescendo di eventi che li porterà addirittura a dover fare i conti con la mafia”.

Oltre a Ficarra e Picone, nel cast vedremo anche Marianna di Martino (Agata Scalia), Anna Favella (Ester), Tony Sperandeo (Tonino Macaluso), Maurizio Marchetti (Portiere Martorana), Mary Cipolla (Signora Antonietta), Domenico Centamore (Don Lorenzo “Primo Sale”) e Sergio Friscia (Sergione). La serie è scritta dal duo comico con Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli e Fabrizio Testini. Tra i produttori figura anche Nicola Picone, per Tramp Limited.

Le riprese cominceranno il 26 aprile a Palermo, tant’è che la città ha già diramato un’ordinanza con cui limita la circolazione dal 6 all’11 maggio nella zona di via Marchese di Villabianca, e in un tratto di via Mario Rutelli, via De Amicis, via La Marmora e via D’Azeglio. Da citare anche, nel cast tecnico. Daniele Ciprì come direttore della fotografia (incarico che ricoprì anche con “Il primo Natale”).

“Appena sarete pronti con nuovi progetti non vediamo l’ora di lavorare ancora insieme”, aveva detto, tornando a dicembre, Pier Silvio Berlusconi, commentando la decisione dei due di lasciare lo storico programma di Canale 5. E chissà che Mediaset non sia in qualche modo coinvolta nella produzione, così come già fa con alcuni film destinati prima a Netflix e poi alla tv.