Fate: The Winx Saga 3 non si farà, Netflix cancella la serie tv tratta dal cartone animato italiano

Incantesimo finito? Sì, almeno su Netflix: la piattaforma ha infatti deciso di non rinnovare Fate: The Winx Saga per una terza stagione, decretando così la fine della serie tv live action destinata ad un pubblico young adult e tratta dai personaggi di successo creati da Iginio Straffi, che dall’Italia hanno via via conquistato il mondo.L’annuncio

Incantesimo finito? Sì, almeno su Netflix: la piattaforma ha infatti deciso di non rinnovare Fate: The Winx Saga per una terza stagione, decretando così la fine della serie tv live action destinata ad un pubblico young adult e tratta dai personaggi di successo creati da Iginio Straffi, che dall’Italia hanno via via conquistato il mondo.

L’annuncio della cancellazione è giunto, tramite Instagram, da Brian Young, showrunner della serie fin dalla prima stagione: “È dura, perché so in quanti hanno amato questa serie”, ha scritto in un post. “Sono orgoglioso di chiunque abbia lavorato alla serie, e contento di aver raccontato le storie che volevamo raccontare. Il nostro cast e la nostra troupe hanno lavorato sodo per creare questo mondo ed i suoi personaggi. Sono grato a tutti loro, ed a voi per averci seguito. Sono stati quattro anni incredibili. Spero che ci rivedremo ancora in futuro!”.

Il progetto Fate: The Winx Saga era stato annunciato da Netflix nel 2018: il gruppo Rainbow, produttore della serie animata originale, è stato da subito coinvolto nella serie, che però ha preso una piega differente rispetto a quanto mostrato nei cartoni animati. Netflix ha infatti “aggiornato” le sei fate protagoniste del racconto, facendo vivere loro avventure sì legate alla magia ed al magico college di Alfea, ma trattando argomenti più adulti, legati alle prime volte, alla ricerca del proprio futuro ed alla lotta contro l’oscurità.

Fate: The Winx Saga è andato, insomma, ad arricchire l’universo delle Winx, che vanta anche dei film-tv, alcuni per il cinema e due spin-off animati, oltre ad alcuni spettacoli teatrali e musicali. La notizia della cancellazione della serie da parte di Netflix giunge un po’ a sorpresa, considerati anche i buoni risultati ottenuti dalla seconda stagione, distribuita il 16 settembre scorso.

I nuovi episodi sono rimasti infatti nella Top Ten delle serie tv in lingua inglese più viste della piattaforma per cinque settimane, sia a livello globale che locale, in Italia, dove le Winx restano ancora fortemente tra i prodotti più amati dai più piccoli e soprattutto dalle più piccole.

Difficile pensare che la serie possa essere salvata da qualche altro broadcaster: mai dire mai, ma intanto i fan delle Winx possono consolarsi sapendo che la serie animata tornerà nel 2024 con una nona stagione e nuovi episodi che continueranno a portare la magia di Alfea in giro per il pianeta.