Fake – La fabbrica delle notizie, Sallusti va via di nuovo. Ottimo il reportage, ma basta talk

A tenere banco nella prima puntata del programma sulle bufale è il secondo abbandono in pochi mesi di Alessandro Sallusti, che litiga con la Lucarelli.

Ha delle intenzioni nobilissime Fake – La fabbrica delle notizie, l’appuntamento di seconda serata del Nove condotto dalla giornalista Valentina Petrini che si occupa di smascherare le bufale giunto alla sua terza stagione.

Circondata da valenti esperti del settore come David Puente di Open e Paolo Attivissimo, la Petrini per questa prima puntata ha passato in rassegna tutte le dicerie gravitanti al tema coronavirus, dalle mascherine ritenute pericolose al microchip contenuto nel vaccino secondo i negazionisti.

Fin qui tutto bene, ma il programma è scivolato nel banale imbastendo il solito talk show, che si è concluso con un finale prevedibilissimo. Risulta abbastanza scontato che il confronto tra Selvaggia Lucarelli e Alessandro Sallusti non possa essere pacato se si parla di Salvini in giro per l’Italia nonostante la febbre. Anche stavolta il direttore de Il Giornale ha abbandonato la trasmissione proprio come qualche mese fa, in polemica con la conduttrice.

Se la rissosità di Sallusti è ben nota, nemmeno Selvaggia Lucarelli ha brillato particolarmente, probabilmente ingabbiata nelle maglie di un canovaccio decisamente monotono.

Fake – La fabbrica delle notizie per risultare autorevole dovrebbe puntare molto di più sulle inchieste, come l’ottimo reportage confezionato da Cecilia Attanasio sui cinesi che chiedono giustizia sulla sorte dei loro cari morti per il coronavirus.

FAKE – LA FABBRICA DELLE NOTIZIE, LIVEBLOGGING

23.33 Brevissima anteprima per smentire tre fake news che girano sulla pandemia ma soprattutto annunciare la presenza di Sallusti e della Lucarelli, quest’ultima in studio.

23.38 Si comincia con un filmato sulla manifestazione del 10 ottobre dei negazionisti a Roma e dei disordini di questi giorni nelle grandi città successivi al DPCM.

23.40 Vito Romaniello dello staff del programma risponde a Giuliano Castellino di Forza Nuova che parla di facilità nel guarire dal Covid. Romaniello ha dovuto farsi 44 giorni di terapia intensiva.

23.42 David Puente bolla come “mal-information” le fake news fatte circolare sulle mascherine.

23.44 Lucarelli: “Con queste affermazioni si prendono delle posizioni antigovernative. Queste manifestazioni hanno più a che fare col disagio mentale. Ci sono lì dentro tante cose che non hanno a che fare l’una con l’altra, come l’estrema destra, poi il complottista tipo, i centri sociali, molto vicini a De Magistris e invisi a De Luca, poi le associazioni di categoria, schiacciate da tutto questo, rimangono all’angolo”.

23.46 Sallusti: “Queste persone più che sentire Casapound e Forza Nuova che sono stupidi residuali hanno sentito magari il capo della Protezione Civile Borrelli dire che la mascherina non serviva niente, gli scienziati erano troppo confusi“.

23.48 Petrini: “A chi parla Salvini che febbricitante ha detto che doveva fare il giro dei paesi italiani?“; Sallusti: “Anche Zingaretti andava in giro per aperitivi”. Lucarelli replica stizzita: “Non possiamo paragonare“. Il direttore de Il Giornale appare già indispettito. Sembra di trovarsi in un classico talk show. Sallusti poi lascia il microfono e va di nuovo via.

23.53 Collegamento con il giornalista e corrispondente di Repubblica Filippo Santelli in Cina, precisamente a Nanchino. Il giornalista è attualmente positivo asintomatico. L’uomo è dentro una struttura ospedaliera da una decina di giorni.

23.59 Lucarelli: “Il caso di Alzano Lombardo lo abbiamo scoperto, non ci hanno detto subito dell’enorme focolaio in Val Seriana. Stiamo ancora aspettando“.

00.00 Reportage esclusivo di Cecilia Attanasio sulle persone di Wuhan che sfidano la propaganda cinese per sapere la verità sull’inizio dell’epidemia.

00.17 Al Corriere della Sera il virologo Palù dichiara che il 95 per cento sia asintomatico e che le restrizioni siano esagerate. Peccato che non ci sia la fonte. Per la Lucarelli la colpa sarebbe di Crisanti.

00.25 Vengono lette una serie di giravolte di virologi e immunologi come Ilaria Capua, Pierluigi Lopalco, Brusaferro, Burioni, Gismondo.

00.33 Dopo l’indice della paura Covid con Matteo Flora, ecco lo spazio Vero o fake, una sorta di gioco in studio con Lucarelli e il virologo Bucci.

00.36 Il programma finisce qui. Appuntamento alla prossima settimana.

FAKE – LA FABBRICA DELLE NOTIZIE, ANTICIPAZIONI PRIMA PUNTATA

Fake – La fabbrica delle notizie, torna stasera con la terza stagione in onda ogni mercoledì alle 23.30 sul Nove. TvBlog seguirà la prima puntata in diretta.

Naturalmente al tema Covid-19 e alle fake news messe in giro dai negazionisti viene dedicata la prima delle 8 puntate. Ospiti la giornalista, blogger e giudice di Ballando con le Stelle Selvaggia Lucarelli, il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti (che l’anno scorso abbandonò lo studio dopo una discussione con la conduttrice) e il biologo e contributor de Il Foglio, Enrico Bucci.

Si parlerà dell’estrema destra che soffia sul fuoco delle proteste, delle contraddizioni dei virologi, oltre a un reportage esclusivo con le voci da Wuhan, zona dalla quale tutto sarebbe partito e dove i parenti delle vittime chiedono verità al governo cinese sulla data di inizio della pandemia.

Tra le novità di questa edizione,  l’indicatore di #pauracovid, studio realizzato in collaborazione tra il Digita4good Lab dell’Università di Pavia e The Fool, che racconta la percezione della pandemia da parte degli Italiani e i timori a essa legati.

Non mancheranno i debunker, gli smascheratori di bufale e due fact checker: la new entry Paolo Attivissimo, giornalista, scrittore e autore del blog Il Disinformatico; e il veterano David Puente, consulente di comunicazione e giornalista di Open, oltre alla presenza fissa dell’analista informatico Matteo Flora per indagare la viralizzazione delle bufale. Un altro appuntamento andrà in onda eccezionalmente in diretta, il 4 novembre per l’altro scenario caldo in tema di fake news, le elezioni presidenziali USA che vedono contrapposti l’uscente Donald Trump e Joe Biden.

COME VEDERE FAKE – LA FABBRICA DELLE NOTIZIE IN STREAMING

Sarà possibile vedere Fake – La fabbrica delle notizie su Nove alle 23.30 e in livestreaming su Dplay, al termine della messa in onda sullo stesso portale e senza pubblicità su Dplay Plus.

 

 

I Video di TvBlog