Eurovision Song Contest 2022, il Tg1 ospita il commentatore della tv Ucraina

La storia di Timur Miroshnychenko, commentatore per la tv ucraina da un bunker. Dalla foto diventata virale all’intervento live al Tg1.

Il collegamento con l’Ucraina andato in onda durante il Tg1 delle ore 20 dell’11 maggio e di ieri 12 maggio hanno una forte impronta simbolica, una vicinanza percepita in modo importante data la settimana eurovisiva che ci vede protagonisti come Paese organizzatore. Nella seconda parte del notiziario diretto da Monica Maggioni, Francesco Giorgino, volto di punta dell’edizione più seguita della giornata, ha parlato con Timur Miroshnychenko.

La sua storia è particolare. Ad alcuni potrebbe non dire nulla il suo nome, agli amanti dell’Eurovision Song Contest certamente sì dato che Timor è stato uno dei conduttori dell’edizione 2017 (anno in cui partecipammo con Occidentali’s Karma sfiorando l’impresa) ma è soprattutto il commentatore della TV Ucraina UA:PBC (Suspilne) da più di 10 anni. Dalla serata di martedì sui social è girata un’immagine in cui è ritratto l’uomo mentre svolge il commento live da uno dei rifugi-bunker che abbiano imparato (tristemente) a conoscere in quasi tre mesi di guerra.

Nel Tg1 dell’11 maggio, a proposito della postazione dalla quale trasmette, Miroshnychenko rende la fotografia del momento:

Naturalmente non è una situazione di lusso, ma è critica, però è un posto sicuro. Dal primo giorno dell’invasione russa le torri televisive volevano proteggere le proprie trasmissioni. Le persone dovevano ritirarsi in un bunker per continuare a svolgere il proprio lavoro.

Sulla Kalush Orchestra, in gara all’ESC proprio per l’Ucraina:

E’ diventata in qualche modo un simbolo dell’Ucraina. Hanno utilizzato il palco europeo per portare in giro la nostra musica. Si tratta di un grande orgoglio. Aspettiamo la loro vittoria.

Sempre dal Tg1 ore 20 dell’11 maggio, il collegamento con Timur si è ampliato fino a coinvolgere i 3 conduttori dell’Eurovision Italiano Mika, Laura Pausini e Alessandro Cattelan. Hanno potuto interagire con il commentatore portando il loro messaggio, evidenziamo in particolare quello della cantante di Solarolo:

L’immagine di noi che abbiamo questo palco dietro e Timur con quello sfondo racconta questa realtà che ci spaventa. Vogliamo essere noi forti a darvi speranza. Vi mandiamo un abbraccio grandissimo con tutta la nostra forza. Mandiamo un abbraccio non solo all’Ucraina ma a tutti i concorrenti, come Timur ha fatto per tanti anni. Sappiamo che questo luogo raccoglie musica, speranze, sogno.

Ventiquattrore dopo Giorgino lo accoglie nuovamente al Tg1 domandandogli come racconta l’Eurovision dal suo punto di vista:

Naturalmente uno spettacolo brillante come al solito. Gli Ucraini lo aspettano con ansia perché, sapete, si tratta di avere un frammento di vita pacifica almeno per queste due ore.

Prima di congedarsi, poco prima dell’inizio della seconda semifinale Timur Miroshnychenko commenta: “Bisogna ascoltare tutte le canzoni, dipende dagli spettatori decidere chi si qualificherà alla finale di sabato” e da esperto qual è, reputa forti Regno Unito, Spagna e Germania tanto da poter ambire persino alla top five “Sono molto forti“.

Ultime notizie su Eurovision Song Contest

Eurovision Song Contest: nel 2013 sarà organizzato dalla Svezia.

Tutto su Eurovision Song Contest →