Eurovision Song Contest 2022, Mahmood e Blanco in conferenza stampa: “Non vogliamo pensare solo alla competizione”

Le parole di Mahmood e Blanco nella conferenza stampa dell’Eurovision Song Contest avuta sabato 7 maggio 2022

Mancano tre giorni all’apertura dell’Eurovision Song Contest 2022, intanto la sala stampa è in fermento per le conferenze che si stanno via via susseguendo una dopo l’altra. Questa mattina, sabato 7 maggio 2022, Mahmood e Blanco (che sì, dopo essere stato a Firenze è arrivato a Torino) hanno partecipato all’incontro con i giornalisti (insieme alle altre nazioni Big Five – Francia, Germania, Spagna e Regno Unito) per fare il punto della situazione dopo le prove che – pare – siano andate abbastanza bene nonostante la levataccia di Blanco sottolineata da un “Mi sono svegliato alle 8 raga, dovete capirmi” seduto al tavolo con il suo compagno di viaggio.

I due artisti si dichiarano felici di potersi esibire alla manifestazione (ed altro non potevano rispondere di certo), per Mahmood si tratta della seconda esperienza a distanza di 3 anni dal successo di Soldi, mentre per Riccardo Fabbriconi (nome e cognome reale di Blanco) è la prima. Blanco afferma che essere all’ESC vuol dire cercare di confrontarsi con altri artisti e soprattutto divertirsi. Mahmood gli fa da spalla “E’ la frase chiave del nostro anno“:

Il modo migliore per vivere l’esperienza dell’Eurovision è non pensare solo alla competizione, ma vivere l’occasione per far conoscere la nostra musica anche fuori dall’Italia.

In tanti si sono chiesti qual è il mood con il quale i due si stanno approcciando ai giorni più caldi dell’Eurovision e (viva la sincerità) per quanto Mahmood e Blanco appaiano tranquilli e ‘sciallati’: “Oggi eravamo tutti e due inca**ati” rivela Blanco rispondendo ad una domanda dei giornalisti: “Ci completiamo, un giorno lui è arrabbiato ed io sono tranquillo, un altro giorno può capitare il contrario“, Alessandro aggiunge che non c’è bisogno di contenere l’energia (anzi, la chaotic energy) di Blanco.

Mahmood tra le altre cose ha detto: “Quest’anno non può essere confrontato con il 2019 perché è un’esperienza completamente diversa cantare da solo e cantare con Blanco. In questo caso ho l’occasione di condividere l’emozione“.

A Blanco viene posta una domanda sul genere musicale su cui si sente più a suo agio, lui risponde secco senza troppi ghirigori: “Tutti i generi“.

Su Brividi, Mahmood dichiara: “L’amore è liberta, in tutti i casi. Il potere di questa canzone è la sua libertà. Il testo di Brividi non è riferito a quale tipo di amore, ma parla della paura di esprimere i propri sentimenti alla persona che ama” mentre Blanco: “Quando abbiamo scritto Brividi n0n abbiamo pensato ad andare altre tematiche, abbiamo pensato a come la viviamo io e Alessandro“.

Sul finale Blanco smorza qualsiasi tipo di tensione: “Mahmood non mi ha dato consigli su come affrontare l’Eurovision, mi stava parlando della sauna dell’hotel“. Poco dopo i due artisti si son dedicati alle foto di rito, più rilassati.

Ecco le immagini tratte dalle ultime prove di Mahmood e Blanco:

Ultime notizie su Eurovision Song Contest

Eurovision Song Contest: nel 2013 sarà organizzato dalla Svezia.

Tutto su Eurovision Song Contest →