• Tv

Eurovision Song Contest 2022, un positivo nella delegazione portoghese: le prove continuano

Un membro della delegazione portoghese all’Eurovision Song Contest è risultato positivo ai test, ma le prove continuano in sicurezza.

Le prove dei paesi partecipanti all’Eurovision Song Contest 2022 continuano: sul palco del PalaOlimpico di Torino si susseguono i cantanti in gara, ormai alla loro seconda prova audio, luci e regia. Il calendario del 4 maggio e parte della mattina del 5 è dedicato alle delegazioni che si esibiranno nella prima semifinale, in onda martedì 10 maggio, e a seguire si alterneranno sulla scena i protagonisti della seconda semifinale, in programma giovedì 12 maggio.

Intanto arrivano le prime news relative ai positivi al Covid-19: il serrato protocollo italiano prevede tamponi continui per chi è a Torino, in modo da avere sempre sotto controllo la situazione dei contagi. Proprio questo pomeriggio una nota ufficiale dell’Eurovision Song Contest annuncia la positività al Covid di un membro della delegazione portoghese. Nessun sintomo, per fortuna, ma per la persona interessata scatta la quarantena: dovrà restare isolato in hotel per i prossimi 7 giorni e poi fare un nuovo tampone.

Nessun obbligo di isolamento fiduciario per il resto della delegazione: come prevedono le norme italiane sulle misure di controllo del contagio, il resto della delegazione ha solo l’obbligo di usare mascherine FFP2 sia al chiuso che all’aperto in tutte le aree dell’ESC. Pertanto anche le prove di MARO – che con la sua Saudade, saudade ha vinto il Festival da Canção 2022 e ha così conquistato il ticket per rappresentare il Portogallo – avranno luogo come previsto alle 17.15 di oggi, mercoledì 4 maggio.

Ulteriori test saranno svolti nei prossimi giorni, per tutti i presenti a Torino, a cadenza predefinita, proprio per evitare che l’evento possa trasformarsi in un focolaio, proprio ora che l’ESC si prepara a tornare a pieno regime, sul palco e nel palazzetto. Intanto le prove stanno offrendo spunti interessanti sullo show offerto dalle delegazioni per le loro esibizioni e stanno dando un’idea dell’uso del palco disegnato da Francesca Montinaro per questa edizione italiana dell’Eurovision Song Contest: la sensazione è che tra le richieste delle delegazioni, lo stile visivo ormai standardizzato dell’ESC e la necessità di minimizzare i rischi, gli avveniristici disegni del palco siano destinati a brillare poco.