• Tv

Aministrative 2021, il WhatsappDown condiziona anche le maratone elettorali tv

Il WhatsappDown ha condizionato anche le dinamiche di lavoro delle maratone elettorali in tv: una testimonianza arriva, neanche a dirlo, da Twitter.

Il 4 ottobre 2021 sarà un giorno difficile da dimenticare e non solo per Mark Zuckerberg e i social addicetd: poco prima delle 16 (ora italiana) i principali social sono crollati lasciando milioni di utenti senza condivisioni e soprattutto migliaia di professionisti senza strumenti base per il loro lavoro. Mentre i tecnici di Zuckemberg stanno cercando di capire le cause di un down che sembra essere molto più grave del previsto – e che fa addirittura ipotizzare la ‘morte’ di Facebook e dei suoi correlati – gli hashtag #InstagramDown, #FacebookDown e soprattutto WhatsappDown sono diventati immediatamente TT su Twitter, l’unica piattaforma che al momento regge (e che ha regalato uno dei migliori thread della sua storia).

Il down di Facebook (e annesso Messenger), Instagram e Whatsapp non è come ovvio un evento senza conseguenze per l’industria mediale, anche nel nostro ‘piccolo’ tutto italiano. Lo sanno bene le redazioni che hanno fatto di WhatsApp il proprio principale strumento di coordinamento interno e che si ritrovano a dover gestire le lunghe dirette sullo spoglio delle Elezioni Amministrative 2021 con mezzi pre-social (o che sono corsi ai ripari con Slack o Telegram).

Una ‘testimonianza’ diretta arriva da Gaia Tortora, vice-direttrice del TgLa7 che dalle 14.15 è in diretta per l’immancabile MaratonaMentana. Una Maratona iniziata già con qualche problema tecnico che ha fatto slittare il kick-off, che è continuata con una battuta sulle luci paradisiache usate in qualche studio tv e che ha dovuto fare i conti con la mancanza di uno strumento sostanziale come WhatsApp.

WhatsApp è piattaforma preferita da portavoce, uffici stampa oltre che dal ‘timoniere’ per raccogliere informazioni e retroscena. E così un tweet leggero, ma anche profondamente rappresentativo di come funzioni il lavoro di una diretta tv, la Tortora manifesta, sia pur con ironia, cosa voglia dire coordinare una diretta così lunga senza WhatsApp.

Un assaggio del vero clima che si è respirato dietro le quinte in una giornata a dir poco convulsa e che comunque aveva fatto irruzione in diretta tv con la comunicazione di servizio lanciato da Mentana a favore dei suoi inviati nella quale avvertiva tutti che la chat di servizio sarebbe stata inesorabilmente fuori uso.

Il romanesco della Tortora anche in risposta al profilo dei MaratonetiMentana è una istantanea da backstage (e da ‘sclero’ di giornate complicate). Chapeau a chi, in tutte le reti e in tutte le redazioni, hanno portato a casa una diretta non facile con un parterre di collegamenti sparsi da Nord a Sud (18 le postazioni aperte solo per la MaratonaMentana) e in una giornata resa particolarmente drammatica anche per le condizioni meteorologiche che hanno messo in ginocchio la Liguria. Ma questa è un’altra storia.