Days of our lives lascia la tv dopo 57 anni

La soap Days of our lives lascia NBC e si trasferisce sul web: andrà in onda solo su Peacock dal 12 settembre dopo 57 anni di tv.

Tempi duri per le soap opera ‘oltreoceani’: dopo la chiusura di Neighbours, durata 37 anni e madre della nostra Un posto al sole, arriva il trasloco di Days of our lives, che lascia la NBC dopo 57 anni di onorata carriera. Dal prossimo autunno, infatti, la soap sarà disponibile solo sulla piattaforma streaming pay Peacock e sarà sostituito da un nuovo programma di tutt’altro genere, NBC News Daily.

Di Days of our lives sarà trasmessa una puntata al giorno – come vuole il formato – disponibile dal 12 settembre che si aggiungerà alla library composta dalle 14.000 puntate già trasmesse. Su Peacock era peraltro già disponibile uno spin-off solo online, Days of Our Lives: Beyond Salem, che a questo punto sarà assorbito dalla serie principale.

Il trasferimento di DOOL sul web segna la fine di un’era, ma anche l’inizio di una nuova ‘forma di sopravvivenza’ per la lunghissima serialità. Se a oggi l’unica soluzione per chiudere una soap era quella di terminare definitivamente la sua produzione (si pensi a Sentieri, chiusa nel 2009 dopo 72 anni trascorsi tra radio e tv), lo streaming online – per quanto pay – potrebbe essere un modo per mantenere in vita titolo e personaggi, magari quanto necessario per arrivare a una chiusura non troppo frettolosa. Quanto potrà durare una soap opera solo in streaming? Days of our lives potrà fare da apripista e da esperimento.

“Questo cambiamento di programmazione ha vantaggi sia per Peacock che per NBC e rappresenta la nostra migliore strategia per sfruttare il nostro portfolio massimizzando il legame e l’engagement con i nostri telespettatori. Vista l’ampia percentuale di pubblico che già segue Days of Our Lives in streaming, questo passaggio ci permette di consolidare il rapporto con la fanbase e nello stesso tempo di rafforzare l’offerta di daytime con un programma di attualità in diretta, utile per il pubblico e per gli investitori”

ha dichiarato il presidente di NBCUniversal Television and Streaming, Mark Lazarus, come riporta EW. La stessa testata ricorda che al momento ci sono solo tre soap in onda sui network USA, ovvero General Hospital su ABC (in onda dal 1963, con 57 stagioni all’attivo), mentre su CBS resistono Febbre d’amore (The Young and the Restless, in onda dal 1973) e Beautiful (The Bold and the Beautiful, dal 1987). Vedremo come proseguirà la storia di DOOL; noi intanto continuiamo a festeggiare le 6000 puntate di Un posto al sole.

Ultime notizie su Soap

Tutto su Soap →