Un Posto al Sole, la puntata 6000 tra cani e autoironia (mentre mamma Neighbours chiude i battenti)

La puntata 6000 di Un Posto al Sole è stata raccontata dal punto di vista di Bricca, il cane di Palazzo Palladini: un inizio cringe salvato dall’ironia.

“Puntata 6000? Nientedimento! Ma ci vuole la fantasia a scrivere tutte ‘ste puntate parlando di amori tradimenti e guai!… Certo che di spunti la vita ce ne dà, eh!”

Così parlò Mariella (Antonella Prisco) beccando il marito Guido (Germano Bellavia) sul divano a vedere rapito la seimillesima puntata della soap “Saudade do sul”. Metacitazione, autoironia, anche un pizzico di autocelebrazione in quella che può dirsi la battuta più significativa della puntata 6000 di Un Posto al Sole, andata in onda venerdì 29 luglio 2022. Tra anniversari – siamo a quota 26 anni di trasmissione – e puntate tonde, la soap Rai continua a macinare record di longevità sul mercato fictional italiano (e cast & crew possono abbandonarsi a qualsiasi gesto apotropaico ritengano utile). Una delle chiavi del successo in questi anni non è solo nel modello anglosassone, che ha agganciato le storie dei protagonisti a quelle del quotidiano – con la sola eccezione, incredibilmente, del Covid come ha ben spiegato la Repubblica qualche tempo fa – , e nell’aver scelto Napoli come cornice e sostrato, ma anche nell’aver fatto dell’autoironia una delle sue chiavi.

In questo gran merito va dato non solo alla scrittura – che negli anni è cambiata tanto e non sempre in meglio -, ma anche all’apporto dato da alcuni interpreti/personaggi come Patrizio Rispo/Raffaele e Marzio Honorato/Renato, che da sempre trainano la linea più partenopea – nel senso nobile e classico della sua tradizione – del racconto e della recitazione. E se si parla di autoironia i loro personaggi emergono nettamente dal contesto.

Non è certo un caso che sia quasi sempre Raffaele/Rispo a tenere i rapporti diretti con il pubblico: a lui, il portiere di Palazzo Palladini, è demandato solitamente il compito di rompere la quarta parete e rivolgersi ai telespettatori per coinvolgerli nei tanti festeggiamenti che negli anni Un Posto al Sole ha potuto condividere con il suo pubblico. Lo stesso è accaduto anche venerdì 29, quando ha ringraziato il pubblico brindando sulla terrazza con parte del nucleo storico della serie, da Giulia Poggi (Marina Tagliaferri) al già citato Renato, da Diego Giordano (Francesco Vitiello) a Franco Boschi (Peppe Zarbo) e Angela Poggi (Claudia Ruffo). E anche questa volta UPAS non manca di mettere in stand-by la sospensione dell’incredulità per stare vicino ai suoi fedelissimi.

“Voglio brindare […] ai sogni: qui sono possibili perché c’è chi crede in noi e ci vuole bene. Io voglio ringraziare voi, che ci avete accolto per tanti anni affettuosamente nelle vostre case. Io dico 6000 volte grazie!”

dice Raffaele rivolto al pubblico. E l’applauso lo fa il cast a noi.

Dietro a le quinte di #upas6000… Tanto lavoro, ma anche divertimento grazie all'indole dei nostri attori… Buona visione a tutti e ancora auguri a tutti…

Posted by Un posto al sole Rai on Saturday, July 30, 2022

 

Cosa è successo nella puntata 6000 di Un Posto al Sole?

Gli affezionati, così come i telespettatori più distratti che però non mancano ai momenti importanti, non avranno perso l’occasione di seguire gli eventi di casa Palladini in diretta. Una puntata che come tutte quelle celebrative guarda poco agli intrecci e più al divertissement: Rossellina (Giorgia Gianetiempo) è in dubbio se andare a convivere col suo ragazzo, come suggerisce mamma Silvia (Luisa Amatucci), Raffaele in freddo con Ornella per la complicità con un’altra donna e Marina (Nina Soldano) e Roberto (Riccardo Polizzy Carbonelli) che si allontanano e si attraggono come delle calamite. Nel mezzo qualche breve carrellata delle storie e dei personaggi più significativi nella storia, come le vicende di Franco e Angela con l’indimenticabile scena della fuga dalle nozze, la storia tra Raffaele e Ornella, un collage di momenti di Renato e Raffaele, il cast dei bambini ormai padri di famiglia per quel tocco di nostalgia che in questi casi non manca mai.

Il tutto è stato tenuto insieme da un punto di vista particolare, quello del cane di Giulia, Bricca, che diventa parlante – ovviamente con cadenza napoletana e con la voce di Nunzia Schiano – e racconta a modo suo gli abitanti di Palazzo Palladini. Un’escamotage a dir poco cringe, ma che nel corso della puntata trova una sua dimensione proprio grazie a quel tocco autoironico che permette al cane di lamentarsi della trovata narrativa della soap opera “Saudade do sul” che per la sua seimillesima puntata fa parlare il pappagallo di Blanca con la voce di un uomo:

“Ma quante fesserie che si inventano! Un pappagallo che parla con la voce di un uomo! Mi dispiace ma io queste scemenze non le vedo, me ne vado!”

dice sdegnata la ‘canella’ che nel frattempo ha conosciuto Zeus, un bell’esemplare dell’altro sesso (“E chi sei, Brad Pitbull?!“) il cui padrone fa il filo alla sua padrona. Destino ha voluto che il punto di vista del cane della Terrazza di Palazzo Palladini sia stato usato dalla serie nello stesso giorno in cui Real Time raccontava il matrimonio di Damiano Carrara e Chiara Maggenti e si dava come tocco di colore l’esistenza di una dog-cam per documentare le nozze dal punto di vista del cucciolo di casa. Un trend, insomma.

Ironia del destino, in Australia chiude Neighbours

Poche ore prima della puntata 6000 di Un posto al sole, in Australia si chiudeva l’esperienza di Neighbours, format da cui è nato l’adattamento tutto local di UPAS e che ha debuttato in patria nel 1985. Dopo 37 anni, l’esperienza soap australiana si è dunque conclusa con lo sgomento dei telespettatori, ma con un grande successo di pubblico per Network 10 visto che l’ultima puntata – la 8596 in onda giovedì 28 luglio – ha registrato 1, 2 di milioni di telespettatori, il dato di ascolto più alto della soap dal luglio 2009, con un aumento del 169% degli ascolti nella stessa fascia rispetto a un anno fa. Un finale che ha raccolto alcuni dei volti storici della soap, che per alcuni è stato un trampolino di lancio internazionale: tra i nomi tornati per il gran finale Kylie Minogue, Margot Robbie, Natalie Imbruglia, Holly Valance e Guy Pearce. A determinare la chiusura, annunciata già qualche mese fa, la mancanza dei finanziamenti statali che ha portato la Fremantle a terminare l’esperienza fictional tra le più longeve della storia della tv.

Kylie & Jason | Neighbours

Especially for you… we caught up with Kylie & Jason to hear all about their return to Ramsay Street! ❤️ #CelebratingNeighbours

Posted by Neighbours on Friday, July 29, 2022

L’adattamento italiano ha dato vita a un prodotto del tutto peculiare, che ha fatto scuola e che ha, in pratica, fatto rinascere il Centro di Produzione Rai di Napoli. Una storia lunga 6000 puntate e che vogliamo continui a lungo.

Ultime notizie su Un Posto al Sole

Un posto al sole è una soap opera italiana prodotta da Rai Fiction, FremantleMedia Italia e Centro di produzione TV Rai di Napoli, nata da un'idea di Wayne Doyle con la collaborazione di Adam Bowen, Gino Ventriglia e Michele Zatta.

Tutto su Un Posto al Sole →