Nicoletta Orsomando annuncia Da Grande: un omaggio un po’ troppo autocelebrativo?

In una clip pubblicata su RaiPlay Nicoletta Orsomando annuncia Da Grande, il nuovo programma di Alessandro Cattelan su Rai 1.

Da Grande fa annunciare il suo debutto su Rai 1 da Nicoletta Orsomando, l’icona delle Signorine Buonasera scomparsa lo scorso 21 agosto. Si tratta certo di un omaggio a una leggenda della Rai, una vera e propria istituzione della tv pubblica, che negli anni si è spesso prestata, con la sua classe e il suo sorriso, a tenere a battesimo programmmi e varietà ed è stata a propria volta oggetto di affettuose parodie. Il pensiero corre, ad esempio, alla venerazione che Fiorello aveva per lei e alle ‘citazioni’ frequenti per il lancio dei suoi vari programmi.  Ma questa volta la clip non può che avere un sapore diverso. Sarà che è passato poco meno di un mese dalla sua scomparsa, ma c’è qualcosa in questo omaggio che sa di stonato, anche se immaginiamo sia stato un atto voluto, più che dovuto, in apertura di un nuovo programma che per di più vuole inserirsi nella grande tradizione dei varietà Rai, e che sia stato confezionato in questo modo per non fare la ‘banale’ clip in memoria in occasione del trigesimo. Ma le buone intenzioni non sempre sono efficaci e sufficienti.

Intanto si tratta di un montaggio di varie immagini di diversi periodi della carriera della Orsomando (visibile su RaiPlay), che compongono un perfetto e anche divertito – e allegro – annuncio col quale la decana delle Signorine Buonasera annuncia il pubblico l’inizio di un nuovo programma. Il collage riesce a recuperare persino il titolo (di materiale per ritagliare Da Grande nei tanti annunci della Orsomando nella sua lunga carriera immagino ce ne sia stato abbastanza nelle Teche Rai), ma non può certo recuperare Alessandro Cattelan o i nomi degli ospiti della prima puntata, introdotti con parafrasi: per Cattelan si confeziona “Il più conosciuto…” seguito poi dalla grafica che svela i nomi degli ospiti. Correttamente, non si è fatto uso del deepfake: sarebbe stato davvero indigesto.

In questo senso l’intenzione rispettosa e affettuosa si percepisce, così come il tono leggero, che immaginiamo sarebbe piaciuto alla Orsomando per quel che abbiamo avuto modo di vedere sul piccolo schermo, soprattutto nelle sue varie ospitate. Ma l’omaggio sa anche un po’ troppo di autocelebrazione: tutto è “big” in questo “Da grande”, dal battage pubblicitario al sostegno dell’azienda che ha mobilitato praticamente tutti i suoi palinsesti e tutti i suoi volti di punta per sostenere l’ingresso di colui che per molti, invece, dovrebbe trainare l’azienda verso nuovi lidi, target, contenuti, tutti ‘giovani’. Ma in realtà al momento assistiamo al traino del giovane da parte dei ‘vecchi’, quasi chiamati a garantire per lui presso il ‘vero’, consistente, affidabile pubblico tradizionale e diversamente giovane.

Tornando alla clip – che immaginiamo faccia da anteprima alla messa in onda della prima di questa sera, domenica 19 settembre – è difficile sopire la sensazione che si sia ecceduto nell’usare una leggenda da poco scomparsa per i propri scopi promozionali e celebrativi. A lei magari sarebbe piaciuto – non abbiamo certo mezzi per confermarlo o negarlo – ma a primo acchito la clip ha un retrogusto ‘egoista’ che si àncora al palato e che probabilmente si lega anche al tanto clamore sollevato per la promozione di queste due (2) serate (evento). Forse in questo caso un passo indietro sarebbe stato ancor più rispettoso di un omaggio ‘egoriferito’, per quanto ben fatto. Ma è solo una sensazione…