Cristiano Malgioglio: “Ho subito tante umiliazioni, come a Domenica In con Corrado. Mi casa es tu casa? Lacrime e dolore saranno banditi”

Il paroliere: “Raffaella Carrà aveva adattato il format alla sua personalità, e lo stesso farò io”.

Approderà il prossimo 1 dicembre su Rai 3 Mi casa es tu casa, programma di interviste condotto da Cristiano Malgioglio che sarà una versione rivisitata di A raccontare comincia tu con la compianta Raffaella Carrà.

Entrambi i programmi si rifanno alla trasmissione condotta in Spagna da Bertin Osborne, con una sostanziale differenza: la showgirl andava a trovare i suoi ospiti nelle loro dimore, mentre il paroliere di Mina riceverà gli intervistati nella sua abitazione romana.

Intervistato su Oggi da Aldo Dalla Vecchia, è stato lo stesso Malgioglio a parlare del programma in arrivo:

“Raffaella aveva adattato il format alla sua personalità, e lo stesso farò io. Il merito è del direttore Stefano Coletta (alla guida del Prime Time Rai, ndr) che ha pensato a me dopo tanti anni di carriera. Riceverò gli ospiti a casa mia per una chiacchierata all’insegna del divertimento e dell’ironia. Lacrime e dolore saranno banditi”.

Interrogato su come mai la televisione abbia aspettato così anto nell’affidargli un programma, l’artista ha spiegato che il suo personaggio a lungo è stato considerato scomodo, in quanto ritenuto fuori dalla norma e troppo avanti coi tempi, ricordando anche di quando le case discografiche gli chiudevano le porte in faccia a causa dei suoi vestiti sgargianti.

Inoltre Malgioglio ha raccontato un episodio che lo ha visto protagonista con un gigante della tv:

“A causa di questa mia diversità ho subito tante umiliazioni. Una volta dovevo partecipare a Domenica In, e arrivai negli studi con una camicia colorata che mi aveva regalato la cantante Asha Puthli. Corrado non appena mi vide mi mandò a cambiare. Fu uno choc terribile”.

Tuttavia, il giudice di Tale e Quale Show (sarà presente anche nella prossima edizione con Loretta Goggi, Giorgio Panariello e Vincenzo Salemme) ha dichiarato di dover ringraziare Massimo Giletti per averlo voluto a Casa Rai 1, Carlo Conti per I Raccomandati e Piero Chiambretti per averlo invitato nei suoi programmi lasciandogli carta bianca, senza dimenticare Fabio Fazio e Amadeus.

Negli ultimi anni il paroliere si è dimostrato un valore aggiunto ai programmi ai quali partecipa: protagonista assoluto nel Grande Fratello Vip 2, con il suo ingresso a Tale e Quale Show è riuscito a dare nuova linfa a un programma che rischiava di scivolare nella noia, soprattutto a causa dei giudizi troppo positivi dei suoi giurati.