Cash or Trash chi offre di più, bilancio in positivo per una seconda serie

Un bilancio in positivo per Cash or trash chi offre di più, il preserale condotto da Paolo Conticini sul Nove, seconda serie

di Hit

Cash or Trash – Chi offre di più?, prodotto da Blu Yazmine, è andato in onda sul Nove dal 4 ottobre 2021. La conduzione è stata affidata a Paolo Conticini. Dati di ascolto assolutamente lusinghieri per questo programma nelle 30 puntate inedite andate in onda. Partendo da mezzo punto di share in questa difficile fascia oraria, il programma riesce a raddoppiare l’audience strada facendo toccando il punto più alto del suo percorso televisivo, ovvero l’1,3%, nella puntata andata in onda lo scorso primo di novembre. In dati assoluti possiamo dire che si parte da poco più di 100.000 telespettatori di audience media, arrivando a 260.000, più che raddoppiando quindi le “teste” che hanno seguito questo programma.

Come accennato questo discorso va inquadrato nella difficile fascia oraria che ha ospitato il programma, quella cioè che va dalle 19 circa e fino all’access prime time, vale a dire le 20:30. Una fascia difficile anche perchè in questo slot il canale in questione non aveva mai investito veramente, specialmente in un prodotto realmente innovativo anche di genere nel nostro paese. Qui, da queste parti, ma anche altrove, spesso e volentieri ci si augura di vedere in televisione prodotti nuovi, rispetto alle solite proposte trite e ritrite (che comunque hanno diritto di esistere sopratutto quando funzionano) va dunque salutato ed accolto con piacere un esperimento televisivo innovativo, che deve comunque avere tempo e modo di poter crescere, a dispetto magari di inizi non facilissimi.

Nel caso specifico, come è noto, Cash or trash è un programma che ha al centro del suo format il mondo dell’antichità e del trovarobato, per una scommessa che si rivela quindi particolarmente appetitosa per chi si muove in questo universo particolarissimo, ma che può essere molto attraente anche per chi questo mondo non lo frequenta quotidianamente. Va detto inoltre, sempre parlando degli ascolti del programma, che anche con le repliche il trend non è cambiato, con ascolti che si sono assestati attorno all’1,3% di share e oltre 250.000 telespettatori, segno che la trasmissione ha bisogno di tempo per affermarsi e conquistarsi un robusto zoccolo duro di fans, a cui si possano sommare nuovi adepti.

Sempre in tema di ascolti va detto inoltre che, seppur essendo repliche, Cash or trash spesso e volentieri è riuscito a superare il diretto competitor, ovvero il Piatto ricco trasmesso da Tv8, seppur questo con episodi inediti che superano di poco l’1% di share. Dando poi un occhiata al target  che segue questa trasmissione notiamo che si tratta di pubblico maschile (tipico di questa rete in questa fascia oraria) che si è andato a consolidare nel corso del viaggio nell’etere di questa trasmissione, ma anche guadagnando ampie quote di donne giovani ed adulte.

In tutto questo discorso si inseriscono le indiscrezioni per cui potrebbe esserci una seconda serie di questo programma, sempre con la conduzione di Paolo Conticini nel nuovo anno sempre su Nove. Se son rose, come si dice, fioriranno.