I 40 anni di Canale 5 e la festa mancata in segno di rispetto: eppure a Caduta Libera…

Retroscena Blogo: Caduta Libera aveva preparato una puntata celebrativa, ma l’editore -considerati i tempi- ha preferito una linea più sobria

L’11 novembre 2020 non sarebbe dovuta essere una data qualsiasi per la programmazione di Canale 5. Ve lo abbiamo ricordato tramite le parole di Massimo Falcioni nei giorni scorsi: oggi è il 40esimo compleanno di Canale 5 che, proprio l’11 novembre 1980, dava il via alla sua programmazione sul territorio nazionale.

Il quarantennale cade in un anno ed in un periodo in cui, però, c’è ben poco da celebrare. Stando a quanto risulta a Blogo i festeggiamenti mancati per i 40 anni di Canale 5 non sono dovuti ad una dimenticanza, ma ad una vera e propria decisione editoriale di far passare questa giornata senza particolare enfasi, proprio in segno di rispetto di coloro che sono rimasti colpiti dall’emergenza sanitaria in corso.

A “disobbedire” a questa linea è stato Caduta Libera, che si è reso involontario protagonista di una celebrazione mancata. Chi ha seguito la puntata di oggi (registrata a fine settembre), infatti, avrà sicuramente notato l’insolita quantità di domande rivolte ai concorrenti che avevano come tema i programmi ed i conduttori che hanno contribuito a fare la storia della rete.

Da Raimondo Vianello a Mike Bongiorno, passando per Corrado, Pippo Baudo, Maria De Filippi, Maurizio Costanzo e lo stesso Scotti: tutti -insieme ad altri- citati tra una domanda e l’altra. Impossibile pensare ad una coincidenza. A conferma che la puntata era stata pensata proprio per ricordare il quarantennale, anche altri dettagli.

In primis, alcuni netti tagli fatti in fase di montaggio: sparita l’introduzione che vede solitamente il conduttore ed il campione in carica nel backstage (ed in cui evidentemente si faceva cenno alla puntata speciale), numerosi i tagli durante la puntata, necessari per pulirla da ogni elemento celebrativo e permetterne comunque la messa in onda per garantire una continuità con le altre puntate.

Caduta LiberaInfine, da notare come in post produzione si sua dovuti intervenire anche sul ledwall al centro dello studio: sempre stando alle nostre informazioni, per questa puntata Caduta Libera -come già avvenuto con altre puntate speciali- aveva modificato il proprio logo, inserendone uno speciale di Canale 5, che avrebbe dovuto comparire in onda per tutta la giornata. Lo si vede bene nell’immagine in alto, in cui Scotti ed il campione sono stati “ritagliati” e posizionati su uno sfondo neutro.

Insomma, la celebrazione era stata pensata, eccome, tanto che ci sarebbe dovuta essere anche una pubblicazione ad hoc per ricordare i quarant’anni di Canale 5. Alla fine, però, ha prevalso il buon senso, la sobrietà ed il rispetto per le vittime della pandemia: fare festa mentre le notizie al telegiornale parlano di zone rosse e lockdown avrebbe, effettivamente, stonato troppo. Con la speranza che, per i 50 anni, si possa recuperare.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Caduta Libera

Tutto su Caduta Libera →