Bridgerton, Netflix rinnova la serie tv per una terza e quarta stagione

Lady Whistledown annuncia il rinnovo della serie tv prodotta da Shonda Rhimes per altre due stagioni

Se ancora qualcuno avesse dei dubbi, il successo della serie tv Bridgerton è confermato dalla mossa a sorpresa di Netflix che annuncia il rinnovo per altre due stagioni oltre alla seconda già in fase di produzione. La serie tv creata da Chris Van Dusen, prodotta da Shonda Rhimes con la sua Shondaland e tratta dai romanzi di Julia Quinn arriverà quindi sicuramente fino alla quarta stagione.

Come per tutte le comunicazioni legate alla serie, dal rinnovo per una seconda stagione alla chiacchierata assenza di Regè-Jean Page (il duca di Hastings Simon Bassett), l’annuncio è stato dato da Lady Whistledown il personaggio della serie la cui identità viene svelata alla fine della prima stagione, che sa sempre tutti i pettegolezzi della città.

Bridgerton tornerà per le stagioni 3 e 4. Questo autore dovrà procurarsi un po’ più d’inchiostro” si legge nel messaggio pubblicato dalla pagina social della serie. Il rinnovo sorprende nei modi ma non stupisce nel merito. Se è infatti raro per Netflix annunciare con largo anticipo lo sviluppo di nuove stagioni, Bridgerton è considerato la serie più visualizzata della piattaforma con 82 milioni di abbonati che hanno visto almeno due minuti della serie.

Un fenomeno che traspare anche nei commenti social e nelle discussioni che ha generato dalla scelta di introdurre una varietà di personaggi che poco si adatta all’ambientazione del passato e che proseguirà anche nella seconda stagione, fino al chiacchierato addio di Page che secondo le indiscrezioni circolate nei siti americani, avrebbe rifiutato la proposta di un ritorno come guest star.

Il rinnovo poi non stupisce se pensiamo che Bridgerton nasce da una saga letteraria creata da Julia Quinn e costruita su 8 romanzi ciascuno dedicato a un diverso membro della famiglia Brigerton. Così la seconda stagione attualmente in produzione è tratta da Il visconte che mi amava e ha come protagonista Anthony (Jonathan Bailey), che dopo aver deciso di sistemarsi andrà in cerca della donna da sposare.

Se nella terza e quarta stagione si seguirà la scansione dei romanzi, la terza sarà basata su La Proposta di un Gentiluomo e dedicata a Benedict (Luke Thompson) la quarta su Un Uomo da Conquistare e dedicata a Colin (Luke Newton). Non è però da escludere che si decida di seguire un ordine diverso o che alcuni volumi possano essere fusi in una o più stagioni.

Dalla prima volta che ho letto la deliziosa storia di Bridgerton di Julia Quinn, sapevo avrebbe affascinato il pubblico. Tuttavia, l’evoluzione di questo adattamento non sarebbe stato un successo senza i numerosi e significativi contributi dell’intero team di Shondaland.

Così ha commentato l’annuncio del rinnovo la “signora della serialità” Shonda Rhimes con Bela Bajaria, Head of Global TV di Netflix, che ribadisce la voglia di investire sul progetto contando sui vari libri a disposizione “Stiamo pianificando di lavorare su Bridgerton per molto altro tempo ancora a venire“.

I Video di TvBlog