Bridgerton 2 farà a meno del Duca di Hastings: Regé-Jean Page non ci sarà, ecco perché

La seconda stagione della serie tratta dai romanzi di Julia Quinn si concentrerà su Anthony, alle prese con la ricerca dell’amore

Udite udite, Lady Whistledown ha un altro annuncio da fare. Così come l’annuncio del rinnovo (ovvio) di Bridgerton per una seconda stagione è stato fatto tramite una comunicazione del personaggio la cui voce fuori campo accompagna le vicissitudini dei protagonisti della serie tv di Netflix, anche l’uscita di scena di Regé-Jean Page è stata comunicata allo stesso modo.

Un post con cui Lady Whistledown, in uno dei suoi pezzi, annuncia che l’interprete del Duca di Hastings nella prima stagione non comparirà nei nuovi episodi, le cui riprese sono tutt’ora in corso:

“Cari lettori, mentre gli occhi di tutti sono puntati sulla ricerca di Lord Anthony Bridgerton per una Viscontessa, salutiamo Regé-Jean Page, che ha interpretato in modo così trionfante il Duca di Hastings. Ci mancherà la presenza di Simon sullo schermo, ma sarà sempre parte della famiglia Bridgerton. Daphne rimarrà una moglie e sorella devota, aiutando suo fratello ad affrontare la prossima stagione sociale e ciò che essa ha da offrire, ovvero più intrighi e romanticismo di quanto i miei lettori possano sopportare”.

Nessuna divergenza dietro l’uscita di scena: Deadline Hollywood rivela che il contratto di Page era valido solo per una stagione e che quindi il suo addio alla serie era già stato pensato da tempo. Il Duca sarà comunque citato all’interno della serie, sebbene non lo si vedrà davanti alle telecamere. Come annunciato nel post, inoltre, Phoebe Dynevor (Daphne) rimarrà nel cast.

Page ha potuto così godere dell’enorme popolarità (tanto che il suo nome è circolato come futuro nuovo James Bond) che la serie tv -la prima prodotta da Shonda Rhimes per Netflix- ha ottenuto nel giro di pochissime settimane. Dalla sua uscita il giorno di Natale, Bridgerton è diventato un vero e proprio fenomeno, al punto di conquistare il titolo di serie tv più vista di sempre della piattaforma.

La sua assenza non cambierà i piani della seconda stagione: la serie è tratta dalla saga letteraria di Julia Quinn con protagonista la famiglia Bridgerton. Ognuno degli otto volumi finora pubblicati si concentra su un membro della famiglia. Così, dopo Daphne, la seconda stagione si focalizzerà su Anthony (Jonathan Bailey), così come fa il secondo libro della collana, “Il visconte che mi amava” (edito in Italia da Mondadori).

Toccherà a lui, questa volta, andare in cerca dell’amore, che potrebbe trovare nel personaggio di Kate Sharma (Simone Ashley), giovane da poco arrivata a Londra, testarda ed allergica a tipi proprio come Anthony. Tra i due, però, scatterà la scintilla.

Come detto, le riprese sono in corso, per una messa in onda che, se Netflix dovesse confermare la tempista della prima stagione, dovremmo vedere durante le prossime feste natalizie. Intanto, dal set trapelano le prime informazioni: a quanto pare, Bridgerton 2 sarà ancora piccante e romantico, un mix che è tanto piaciuto ai telespettatori sparsi in ogni angolo del mondo.