Bonucci e Chiellini: “All or Nothing: Juventus può interessare a tutti gli appassionati di calcio, non solo ai tifosi della Juve” (Video)

Le dichiarazioni di Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini a TvBlog per All or Nothing: Juventus, disponibile da oggi su Prime Video.

Da oggi, 25 novembre 2021, su Prime Video, sarà disponibile la docu-serie All or Nothing: Juventus, di cui TvBlog ha seguito l’evento di presentazione, con il vicepresidente della Juve, Pavel Nedved, che si è svolto lo scorso 17 novembre.

All or Nothing: Juventus, docu-serie prodotta da Fulwell 73 che fa parte dell’omonimo franchise, è stata realizzata l’anno scorso, con le telecamere di Prime Video che hanno seguito i bianconeri lungo tutta la stagione calcistica, accedendo sia all’Allianz Stadium che allo Juventus Training Center Continassa e documentando, da vicino, il lavoro di giocatori, staff e management.

TvBlog, a margine dell’evento, ha intervistato Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini.

Bonucci e Chiellini: le dichiarazioni

La scorsa stagione è stata impegnativa e, a tratti, anche difficile per la Juventus. La presenza delle telecamere di Prime Video, a volte, vi ha destabilizzato oppure no?

Bonucci: “Sinceramente no. Abbiamo fatto quello che avremmo fatto anche se non ci fossero state le telecamere perché, ad un certo punto della stagione, le telecamere sono diventate un tutt’uno con l’armadietto dove ci cambiamo o con il tavolo delle bibite… Noi facevamo la nostra vita di tutti i giorni, in tutte le stagioni sportive. È ovvio che, nei momenti di difficoltà, ci sono stati degli episodi forti ma anche questo rende questa serie ancora più unica”.

È stato difficile mostrarvi nel vostro privato al 100%, non solo per quanto riguarda la vostra vita privata ma anche per quanto riguarda, appunto, le dinamiche dello spogliatoio?

Chiellini: “All’inizio, è un po’ difficile, ci fai caso alle telecamere, poi, però, diventano parte del gruppo, le persone dietro alle telecamere diventano persone intime, crei rapporti d’amicizia, diventa anche più facile mostrarsi per quello che si è, anche loro cominciano a conoscerti, capiscono la persona che sei, quali sono i lati del tuo carattere e, quindi, cercano di far venire fuori quello che succede realmente. La serie è stata girata durante tutto l’anno, sono stati scelti alcuni momenti però c’è tanto di quello che è successo l’anno scorso, c’è tanto di Juve, c’è tanto di noi, anche al di fuori del campo quindi, da quel punto di vista, credo che si riesca veramente a vedere la realtà di quello che è”.
Bonucci: “Anche i cameraman, in tanti momenti, si sono presi le parole ma anche gli abbracci perché ormai erano diventati dei nostri e, conoscendoci, in alcuni momenti sapevano che era meglio se lasciavano stare Bonucci e parlare con Chiellini piuttosto che andare da Dybala e non parlare con Morata… Nel tempo, tutto il meccanismo si è oliato alla perfezione ed è scivolato tutto nella normalità”.

Quali possono essere i motivi per i quali questa serie potrebbe risultare interessante anche a chi non tifa Juventus?

Chiellini: “Gli appassionati di sport, di calcio, chi è curioso di conoscere tutto quello che c’è dietro ad una società come la Juventus possono essere interessati a questa serie. Io ho avuto modo di vedere tutti gli All Or Nothing precedenti, del City, del Tottenham, della NFL, degli All Blacks, con grande curiosità per capire le dinamiche, per conoscere come lavorano, come preparano la partita, come reagiscono a determinati momenti. Qui vedi proprio tutto quello che succede nel dietro le quinte di una squadra come la Juventus, cominci a conoscere anche meglio quello che è la Juventus che, in Italia, magari può essere scontato sapere, ma, in tutto il mondo, non si conosce così bene la storia che c’è dietro a questo club e quello che la famiglia Agnelli ha creato da quando è a capo di questo club. C’è tanto da sapere, tanto da conoscere, io mi sono emozionato con le storie, le dinamiche, ho conosciuto meglio tanti aspetti che ignoravo. Sono convinto che sarà una bellissima serie e non vedo l’ora di vederla”.

Anche se non l’avete ancora vista, qual è la cosa più divertente che gli spettatori vedranno in questa serie?

Bonucci: “Non l’abbiamo ancora vista, è tutto un segreto, ma l’abbiamo vissuta. Di momenti divertenti, ce ne sono stati e sono sicuro che sono stati inseriti all’interno della serie. Ce ne saranno di diversi così come ci saranno tanti altri momenti molto veri, e in situazioni anche molto difficili, in cui si respirerà cosa significa stare dentro ad uno spogliatoio”.