Big Sky 2 torna su Disney+ con una sconvolgente (e assurda) novità annunciata

Il “vasto cielo” del Montana è di nuovo protagonista dal 5 gennaio su Disney+

Debutta oggi mercoledì 5 gennaio 2022 in streaming la seconda stagione di Big Sky su Disney+ con un episodio a settimana per le prossime 8 settimane considerando che finora negli Stati Uniti è stata rilasciata solo la prima parte della stagione. La serie è creata da David E. Kelley che però già nella seconda metà della prima stagione ha lasciato le redini a Elwood Reid rimanendo come produttore esecutivo, basata sul romanzo The Highway di C.J. Box.

La serie è particolarmente nota perchè il personaggio interpretato da Ryan Philippe muore alla fine del primo episodio della prima stagione, una svolta totalmente inaspettata e non anticipata che ha lasciato di stucco gli spettatori regalando ottimi risultati di pubblico alla serie negli Stati Uniti. Principalmente la serie tv ha una buona media nel dato degli ascolti nei giorni succisivi e in streaming, con punte nella prima stagione anche di 8,9 milioni e una media nei primi episodi della seconda di oltre 7 milioni di spettatori.

Big Sky la trama della seconda stagione

Nella seconda stagione di Big Sky le detective Cassie Dewell e Jenny Hoyt devono fare i conti con gli eventi con cui si è conclusa la prima stagione. Dopo che il serial killer Ronald è sparito nel nulla, aiutato da misteriosi complici mentre era in custodia della polizia, Jenny è rimasta ferita, mentre Mark, Cassie e Jerrie provano a capire chi possa aver aiutato Ronald.

Intanto però le due detective hanno tra le mani un nuovo caso. Infatti dopo il periodo di riabilitazione seguito all’incidente, Jenny decide di accettare l’offerta dello sceriffo e rientrare in polizia finendo per indagare su un incidente d’auto che solo apparentemente sarà banale. In parallelo Cassie ha come cliente una donna che cerca il marito scomparso e i due casi finiranno per sovrapporsi. Sul luogo dell’incidente c’erano quattro ragazzi che hanno visto tutto e che adesso si sentono minacciati da strani figuri.

All’insaputa di Cassie e Jenny ritroviamo Ronald incatenato e tenuto prigioniero da qualcuno che assomiglia tanto al suo vecchio complice, l’agente Rick Legarski interpretato da John Carroll Lynch e morto nel corso della scorsa stagione. Infatti anche il fratello gemello Wolfgang “Wolf” Legarski è coinvolto nel mondo criminale che sembra controllare la vita di Ronald.

Big Sky il cast

La seconda stagione di Big Sky vede tornare tutti i protagonisti della precedente stagione, incluso John Carroll Lynch riportato nella serie con una mossa a sorpresa, nei panni del fratello gemello del personaggio di Rick Legarski, ancora più folle e spietato del fratello.

Protagoniste sono ancora una volta le detective interpretate da Katheryn Winnick e Kylie Bunbury, mentre Ronald Pergman è interpretato da Brian Geraghty. Tornano anche Omar Metwally nei panni di Mark Lindor agente dell’US Marshal che aiuta le detective, Jesse James Keitel nei panni di Jerrie, Patrick Gallagher in quello sello sceriffo Tubb, Dedee Pfeiffer è invece Denise l’assistente dell’ufficio delle investigatrici.

Ad animare il caso della prima parte della seconda stagione c’è Janina Gavankar nei panni di Ren, Logan Marshall-Green è Travis Stone un’agente sotto copertura vecchia conoscenza di Jenny, Arturo Del Puerto in quelli di T-Lock, Michael Malarkey in quelli dell’agente Harvey e altri ancora.

Big Sky perchè si chiama così?

Il titolo della serie tv Big Sky rimanda al nome con cui è conosciuto lo stato americano del Montana. Il soprannome deriva dal fatto che lo stato è particolarmente vasto e poco popolato. Grazie alla combinazione di questi fattori e alla conseguente assenza di palazzi, è possibile ammirare una vasta distesa di cielo senza interruzioni come in molte altre città americana.

Big Sky

Big Sky 2 la prima impressione

Ahi quanto è difficile la vita di un thriller sulla tv generalista… Big Sky si scontra infatti con tutti i limiti della lunga serialità che prova ad andare oltre il mondo dei procedurali. La serie porta avanti la vicenda di Ronald sfuggito fin troppe volte e anche in modalità assurde alla definitiva cattura, compiendo però l’errore di inserire il fratello gemello di Lagarski, una scelta assurda per rimettere in scena un volto conosciuto, che mostra come il desiderio di colpire sia superiore alla coerenza narrativa.

Non potendo concentrare la lunga serialità solo sul caso degli omicidi di Roland e dei rapimenti delle ragazze con cui era iniziata la prima stagione, la serie sceglie di affidare nuovi casi alle due protagoniste, seguendo una formula da “semi-antologica” in cui vengono introdotti nuovi personaggi legati a una vicenda su cui indagare nell’arco di un numero limitato di episodi. Questo aspetto nella seconda parte della prima stagione non ha funzionato, con la storia di una potente famiglia della zona gestito in modo troppo caotico e con risultati altalenanti. Nei primi episodi della seconda stagione di Big Sky la storia fatica a entrare nel vivo pur risultando più intrigante rispetto a quella precedente. Al tempo stesso la serie tv conferma la voglia di raccontare uno spaccato d’America profonda, rurale, ancorata al passato e diversa da quella delle due coste tra New York e Los Angeles che spesso popola l’immaginario seriale.

Big Sky 2 la programmazione

La seconda stagione di Big Sky debutta su Disney+ il 5 gennaio 2022 con il primo episodio per poi proseguire ogni mercoledì per le successive 8 settimane fino al 23 febbraio completando il ciclo di episodi finora trasmesso negli USA. La serie è attualmente in pausa e dovrebbe riprendere il 24 febbraio con, probabilmente, altri 8 episodi.

Big Sky 3 ci sarà?

Al momento non è stato annunciato se ci sarà o meno una terza stagione di Big Sky. Normalmente ABC con le sue serie tv aspetta il finale di stagione per annunciare il rinnovo, in alcuni casi aspetta le presentazioni dei palinsesti di maggio quando si tratta di produzioni in bilico.