BellaMà: vince Rosa Sorrentino

Rosa Sorrentino è la vincitrice della prima edizione di BellaMà: la proclamazione è avvenuta oggi 4 maggio 2023

Di Sebastiano Cascone  

Dopo 163 puntate, 8 mesi di programmazione ed un confronto serrato tra la Generazione Z e l’universo dei Boomer, Rosa Sorrentino, ventenne di Gragnano (in provincia di Napoli) è la vincitrice della prima edizione di BellaMà, il primo talent di parola condotto da Pierluigi Diaco in onda, nel pomeriggio, di Rai2. La giovane influencer, che su Instagram vanta un seguito di oltre 27 mila followers, ha battuto, nel duello finale, a due, Raffaella Ruzzini (70 anni di Roma), dopo una sfida a colpi di reel, canto e ballo.

La giuria, composta da Marco Carta, Antonella Elia, Rita Forte, il coreografo Giampiero Gencarelli, don Walter Insero, Annalisa Minetti, Rosanna Vaudetti, Manuela Villa, Adriana Volpe e la psicoterapeuta Maria Malucelli, ha ammesso l’insindacabile verdetto (526 voti della trionfatrice contro 374 dell’avversaria). L’ex annunciatrice Rai le ha consegnato la meritata fascia ed un mazzo di fiori.

Durante la puntata odierna del programma, sono state assegnate anche le fasce per il miglior reel realizzato dai concorrenti della generazione Z, andata alla diciannovenne Stella Flammini di Grottaferrata (RM), e dai concorrenti boomer, vinta da Lucia Silvestri, 57 anni di Roma. La fascia BellaMa’ Social per il più votato dal pubblico a casa (attraverso il canale Instagram di Rai2), invece, è andata alla cinquantottenne Nadia La Bella, sempre di Roma, mentre la fascia Grande BellaMa’, assegnata dalla redazione del programma al concorrente che ha fatto il percorso più significativo, se l’è aggiudicata Alessio Lo Monaco, 23 anni di Albano Laziale (RM).

La trasmissione, confermata per una seconda stagione, tornerà su Rai2 lunedì 11 settembre, mentre in questi giorni sono ancora aperti i casting per la scelta dei nuovi protagonisti: https://www.rai.it/raicasting.

BellaMà: tutto quello che c’è da sapere sul programma di Pierluigi Diaco

Il primo “talent di parola” della tv italiana, che mette per la prima volta a confronto due generazioni apparentemente molto distanti, ma uniti da linguaggi e strumenti contemporanei, i social network. 20 concorrenti tra gli Z (18-25 anni) e i boomer (55-90 anni), e 30 opinionisti, sempre divisi tra giovani e adulti, che si dovranno confrontare e sfidare attraverso quiz di cultura generale e challenge creative, utilizzando video di Tik Tok, reel di Instagram e post di Facebook.