Atlantide su La7 con Andrea Purgatori, anticipazioni puntata 29 giugno 2022: Le macerie della guerra

Atlantide, tutte le informazioni sulla nuova edizione del programma di La7: anticipazioni puntate, argomenti, ospiti, quando va in onda.

Atlantide – Storie di uomini e di mondi torna su La7 per la sua sesta stagione televisiva in prima serata . Dopo una prima edizione sperimentale edizioni condotta da Mario Tozzi nel 2012-2013, il programma ha cambiato stile e taglio con l”adozione’ da parte di Andrea Purgatori nel 2017, che ne ha fatto il suo approfondimento giornalistico settimanale su temi di attualità, sulle grandi vicende internazionali, sui misteri italiani e tutto quanto faccia giornalismo di inchiesta. Il programma è spesso cornice di documentari e film a tema introdotti e commentati da Purgatori con i suoi ospiti.

Atlantide 2021-2022: quando va in onda

La nuova stagione di Atlantide cambia collocazione e si sposta alla domenica in prima serata, occupando lo slot che era di Massimo Giletti e del suo Non è l’Arena. La stagione regolare inizia domenica 19 settembre, ma c’è stata un’anteprima per l’11 settembre che ha visto due speciali Atlantide in onda il 9 e il 12 settembre.

Il programma va in onda, quindi, ogni domenica dalle 20.30 su La7.

Atlantide, conduttore

Come detto, alla guida del programma c’è dal 2017 Andrea Purgatori: non molte le sue conduzioni televisive in solitaria (Uno di notte nel 1999; Confini, nel 1996), ma ha firmato molte fiction, oltre ad aver scritto diversi libri da cui sono stati tratti capisaldi come Il muro di gomma. È membro dell’Accademia del Cinema Italiano e dell’Accademia europea del cinema e dal marzo 2015 membro del Consiglio di Gestione della SIAE. Per Atlantide, Purgatori ha ricevuto il Premio Flaiano 2019 come miglior programma culturale.

Atlantide 2021-2022: puntate

La stagione di Atlantide parte, dunque, alla metà di settembre e procederà in più momenti lungo tutto l’anno televisivo.

Puntata 19 settembre 2021

Andrea Purgatori affronta i due anni di pandemia presentando in prima tv il doc Pandemic 2020: girato in 21 paesi, il documentario racconta il primo anno della pandemia attraverso gli occhi di varie persone, da un venditore di hot dog a New York a un ballerino di Mosca, da un food blogger di Wuhan, dove tutto è iniziato, a un indigeno del Brasile, per capire come si è reagito, si è vissuto, ci si è adattati a un evento straordinario che ha ucciso oltre 3 mln di persone nel mondo.
A corredo del doc, Purgatori intervista Steven Quay, uno dei due scienziati che affermano con assoluta certezza in uno studio che il Coronavirus sia sfuggito da un laboratorio di Wuhan. In studio e collegati il filosofo Umberto Galimberti, l’infettivologo Massimo Galli e la giornalista Concita De Gregorio.

Puntata 3 ottobre 2021

“Hitler, il papa e il segreto inconfessabile” è un’indagine sull’apertura degli archivi vaticani che potrebbero dare una risposta al silenzio di Pio XII, che non prese mai posizione sullo sterminio degli ebrei nei campi di concentramento nazisti. Se ne parlerà con la scrittrice Edith Bruck, deportata a 13 anni, che racconta con commozione gli orrori di Auschwitz; con lo storico Andrea Riccardi si parla della figura enigmatica di papa Pacelli, lo scrittore Antonio Scurati riflette sulla fascinazione del male, commentando il racconto della scalata al potere di Hitler. E, come ogni settimana, la vignetta di Mauro Biani. All’interno della puntata i documentari “Il Papa e Hitler e Hitler, attrazione fatale”.

Puntata 10 ottobre 2021

“Vajont, una lezione dimenticata” il titolo scelto per il quarto appuntamento con la nuova stagione di Atlantide. All’indomani del 58° anniversario della frana del monte Toc, Andrea Purgatori ricorda la tragedia costata la vita a 2000 persone inermi, travolte da un ammasso d’acqua che spazzò via sei paesi della valle e la collega a un altro cieco errore dalle conseguenze catastrofice, ovvero il disastro di Chernobyl del 26 aprile 1986. Se ne parla con i giornalisti e saggisti Licia Colò e Sergio Rizzo e con la portavoce dei “Fridays For Future” Martina Comparelli; non manca la vignetta di Mauro Biani. All’interno della puntata vengono trasmessi i documentari Vajont, una tragedia italiana e Before the flood.

Puntata 17 ottobre 2021

La quinta puntata, “I segreti di una guerra”, si occuperà dell’ottantesimo anniversario dell’attacco giapponese alla base americana di Pearl Harbor e del settantacinquesimo delle atomiche su Hiroshima e Nagasaki. Ci si chiederà se quello a Pearl Harbor fu davvero un attacco a sorpresa e se gli scienziati fossero consapevoli delle conseguenze degli attacchi nucleari sulla popolazione civile. In studio, il giornalista e scrittore Furio Colombo. Con la vignetta di Mauro Biani. Durante la puntata, saranno trasmessi i documentari “Pearl Harbor – 75° anniversario” ed “Hiroshima 75 anni dopo”.

Puntata 24 ottobre 2021

Puntata dal titolo “Il caso Khashoggi, giornalisti sotto tiro” per Atlantide 2021-202224: l’inchiesta di Andrea Purgatori ricostruisce l’omicidio del giornalista del Washington Post Jamal Khashoggi, avvenuta tre anni fa all’interno del consolato saudita di Istanbul, con le immagini e le intercettazioni del docufilm “The dissident” e la presenza, per la prima volta in uno studio televisivo italiano, della sua compagna Hatice Cengiz. Ospite anche Roberto Saviano, che racconta la sua vita sotto scorta da 15 anni e gli interventi di Carlo Verdelli e Floriana Bulfon, anche loro sotto scorta.

Puntata 31 ottobre 2021

Hitler e Stalin: Processo alla Storia” è il racconto di Andrea Purgatori, con la partecipazione di Paolo Mieli. Nel corso della puntata biene trasmesso un documentario con immagini inedite a colori dal titolo “Hitler e Stalin, secret relationship“: si racconta così la storia parallela di due dittatori prima complici, poi avversari fini allo scontro finale.

Puntata 7 novembre 2021

Titanic e Andrea Doria. Due gialli, due leggende” il titolo della puntata dedicata al racconto dei due naufragi più tragici e famosi di sempre. Si inizia col Titanic, affondato nel 1912 durante il suo viaggio inaugurale: se ne parla con Scott Ross, premio Oscar per gli effetti speciali del film diretto da James Cameron e si prosegue col doc “Titanic”. Quindi spazio al transatlantico italiano Andrea Doria, affondato il 26 luglio 1956: per raccontarlo, Purgatori propone le testimonianze esclusive di Eugenio Giannini, terzo ufficiale sul ponte di comando della nave, e di Corradino Corbò, direttore della rivista “Nautica”: subito dopo il doc “Il naufragio dell’Andrea Doria”.

Puntata 14 novembre 2021

Mafia, politica, affari: magistrati sotto accusa” il titolo della puntata che vede un’intervista esclusiva di Andrea Purgatori al procuratore Nino Di Matteo che ha condotto l’accusa nel processo sulla trattativa Stato-Mafia. Ma la puntata è anche un modo per raccontare il Palamara, che ha investito il Consiglio superiore della magistratura, per ripercorrere alcune delle inchieste di mafia e corruzione che hanno coinvolto la politica, per fare il punto con la sua contiguità con la criminalità organizzata. E si ricostruisce anche la lunga storia dei rapporti tra Cosa Nostra siciliana e americana dove per garantire lo sbarco alleato in Sicilia: fu lì la ‘prima trattativa’ tra mafiosi e politici. Partecipa il giornalista Saverio Lodato e non manca la vignetta di Mauro Biani.

Puntata 21 novembre 2021

Il titolo della puntata è “La Gabbia Russia”: al centro, le drammatiche storie di scrittori dissidenti perseguitati e condannati ai lavori forzati ai tempi dell’Unione Sovietica e di oppositori di oggi a cui, invece, viene servito il veleno. Ospite Ezio Mauri, autore del libro “Lo scrittore senza nome”, in cui parla di Andrej Siniavskij e Julij Daniel, scritto russi finiti negli anni Sessanta nei Gulag dopo che il Kgb aveva scoperto che avevano pubblicato dei libri in Francia con uno pseudonimo. Proposto anche il documentario “Navalny, l’uomo che Putin non ha potuto uccidere”, con la ricostruzione del tentativo di avvelenamento avvenuto nel 2020 di Aleksei Navalny.

Puntata 9 gennaio 2022

Capitol Hill, il giorno della paura è il titolo della puntata di questa sera di Atlantide.
Attraverso immagini e testimonianze inedite, si parlerà dell’assalto a Capitol Hill avvenuto il 6 gennaio 2021, il giorno più lungo e drammatico della democrazia americana. Ad un anno da quell’evento che scosse gli Stati Uniti e il mondo, Atlantide racconterà i retroscena dell’attacco al cuore delle istituzioni della più grande potenza dell’Occidente. Si parlerà anche della minaccia del suprematismo bianco, legittimato dalle fake news e dalle parole d’ordine lanciate dall’ex presidente Donald Trump, e anche dell’assalto alla sede della CGIL, da parte dei militanti di Forza Nuova, avvenuto qui in Italia.
Tra gli ospiti, ci sarà la giornalista Rula Jebreal.

Puntata 16 gennaio 2022

La puntata di stasera si intitola Il Colle nella tempesta. Trent’anni fa, la strage di Capaci e la morte di Giovanni Falcone costrinsero i grandi elettori a uscire dallo stallo dei veti incrociati, spianando la strada a Oscar Luigi Scalfaro. Oggi, dopo la fine del mandato di Sergio Mattarella, l’Italia si ritrova in un delicato cambio della guardia in piena pandemia. Andrea Purgatori racconterà le ore della vigilia dell’elezione del tredicesimo Presidente della Repubblica, con l’ex presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi, il direttore de L’Espresso Marco Damilano e la giornalista Marianna Aprile. Dopo la puntata, andrà in onda il film Il Divo di Paolo Sorrentino.

Puntata 23 gennaio 2022

Lo scandalo Epstein: un principe nella polvere” è il titolo della puntata di questa sera che riparte dallo scandalo Epstein, già trattato lo scorso settembre, per raccontare le conseguenze che sta avendo sul principe Andrea, terzogenito della regina Elisabetta II, accusato di aver abusato di giovanissime ‘procurate’ da Epstein. In attesa del processo, la Regina gli ha tolto tutti i titoli militari e lo ha allontanato, ormai da tempo, dal gruppo dei ‘senior’, impedendogli di partecipare alle attività ufficiali della Casa Reale. Andrea Purgatori ne parla con Antonio Caprarica e Alan Friedman. Non manca, come di consueto, la vignetta di Mauro Biani.

Puntata 30 gennaio 2022

Nella settimana della Memoria, Andrea Purgatori racconta “Primo e Anna, le storie della Shoah“. Si manda in onda il film La Tregua” di Francesco Rosi, tratto dall’omonimo libro di Primo Levi, e quindi si racconta la storia di Anna Frank e di chi tradì lei e la sua famiglia.

Puntata 9 febbraio 2022

Atlantide torna al mercoledì e lascia nuovamente la domenica a Non è l’Arena (tornato nella sua vecchia collocazione proprio quando Che Tempo Che Fa ha ospitato Papa Francesco). In questa prima puntata nella ‘nuova’ collocazione stagionale, dal titolo 70 anni con Elisabetta, Regina nei guai, Purgatori parte dai festeggiamenti per il Giubileo di Platino, che l’hanno resa la regina più longeva di sempre, per ricostruire però un regno pieno di preoccupazioni e difficoltà. Un racconto di immagini e approfondimenti con la scrittrice Antonella Boralevi, la giornalista Barbara Serra e la vignetta di Mauro Biani.

Puntata 16 febbraio 2022

La puntata di questa sera si intitola 1992-2022 Manisporche e Manipulite.

Andrea Purgatori racconterà i due anni che cambiarono l’Italia e che segnarono la fine della Prima Repubblica, con una ricostruzione minuziosa di quell’epopea che fece scomparire partiti storici, che annientò potenti leader politici e manager pubblici e privati e che fu segnata anche da 32 suicidi tra cui quelli di industriali popolari come Raul Gardini.

In studio, ci saranno Gherardo Colombo, uno dei magistrati del pool di Mani Pulite, e Goffredo Buccini, il giornalista che, per primo, diede la notizia che l’allora primo ministro Silvio Berlusconi era iscritto nel registro degli indagati.

Puntata 23 febbraio 2022

La puntata di questa sera si intitola La sfida di Putin. Stasera, vedremo un’intervista che il regista Oliver Stone ha realizzato a Vladimir Putin, il presidente della Russia. Andrea Purgatori, invece, racconterà la vita pubblica e privata di Putin, in queste ore cruciali per le pace in Europa e nel mondo. In collegamento, in diretta, dall’Ucraina e dal Donbass, ci saranno gli inviati de Il Corriere della Sera, Francesco Battistini e Andrea Nicastro.

Puntata 2 marzo 2022

“Polveriera Ucraina”, titolo della puntata, si occupa del conflitto in corso, ricostruendo l’escalation della Russia di Putin nei confronti degli Stati Uniti. Proposta anche l’ultima parte dell’intervista di Oliver Stone allo zar del Cremlino. In studio la giornalista Rula Jebreal e l’analista geopolitico Dario Fabbri. Collegamenti in diretta con la giornalista Francesca Mannocchi nel Donbass e con gli inviati del Corriere della Sera Francesco Battistini ed Andrea Nicastro a Kiev e Mariupol, dove si combatte giorno e notte. Non manca la vignetta di Mauro Biani.

Puntata 9 marzo 2022

Nuova puntata dedicata al conflitto in corso in Ucraina, con ospiti in studio e servizi dal fronte ucraino e dalla Russia occupante.

Puntata 16 marzo 2022

Le radici della guerra è il titolo della puntata nella quale Andrea Purgatori racconta le origini dell’invasione dell’Ucraina che, attraverso le crisi del Donbass e della Crimea, si sono consumate per anni nella quasi totale indifferenza dell’Occidente. Ospiti l’editorialista di Repubblica Ezio Mauro e l’analista geopolitico Dario Fabbri; collegamenti con Francesca Mannocchi, con gli inviati del Corriere della Sera Lorenzo Cremonesi e Andrea Nicastro da Kiev e Dnipro e con l’inviata di Tagadà Elena Testi da Leopoli.

Puntata 23 marzo 2022

Ucraina, la guerra che nessuno vuole fermare” è il titolo della puntata nella quale Andrea Purgatori racconta la cronaca delle ultime ore dal fronte, ma analizza anche il comportamento delle forze internazionali che dicono di voler fermare la guerra, ma che non trovano una via diplomatica o sanzonatoria al momento efficace.

Puntata 30 marzo 2022

Ucraina, risiko nucleare: tra una guerra che non finisce e un negoziato che stenta, un grande punto interrogativo riguarda la sorte delle centrali atomiche ucraine. Mentre sul tavolo dello scontro tra Russia e Occidente è riapparsa la minaccia nucleare.
Andrea Purgatori indagherà su questa opzione anche dall’interno del bunker antiatomico del monte Soratte dove Presidente della Repubblica e governo avrebbero dovuto rifugiarsi in caso di attacco nucleare durante la Guerra Fredda. Un racconto incentrato anche sulle carte desecretate del Kgb sul disastro di Chernobyl del 1986, che svelano un incredibile restroscena.
Ospiti Dario Fabbri e i collegamenti in diretta da Istanbul, sede del negoziato tra Kiev e Mosca, e dall’Ucraina con i giornalisti Marco Ansaldo, Lorenzo Cremonesi, Andrea Nicastro, Elena Testi. E con la vignetta di Mauro Biani.

Puntata 20 aprile 2022

Il programma propone in esclusiva il documentario “Citizen K”, che racconta la storia di Mikhail Khodorkovsky, l’oligarca più ricco della Russia che ha sfidato Vladimir Putin. Non mancano aggiornamenti ed interviste in studio.

Puntata 27 aprile 2022

La puntata, dal titolo “L’Assedio”, racconta lo sforzo di marines e nazionalisti ucraini del battaglione Azov, che resistono da nove settimane nelle viscere dell’acciaieria Azovstal circondati e bombardati dalle forze d’invasione russe, paragonando quanto stanno vivendo alla battaglia di Cassino del 1944. Per questo, viene proposto in prima tv il documentario “Sacrificate Cassino”. Ospiti lo storico Luciano Canfora, l’analista geopolitico Dario Fabbri ed i collegamenti dall’est ucraino con Francesca Mannocchi, Elena Testi e Lorenzo Cremonesi.

Puntata 4 maggio

Il titolo della puntata è “Guerra totale o giochi di potere”: l’escalation militare in Ucraina rischia di allargarsi pericolosamente, alla vigilia dell’anniversario della vittoria dell’Unione Sovietica sulle truppe del Terzo Reich che Vladimir Putin celebrerà il 9 maggio sulla Piazza Rossa. Andrea Purgatori passa dalla cronaca di queste ore al controverso rapporto tra Hitler e Stalin, prima alleati e quindi nemici giurati. Ospiti lo storico Luciano Canfora, l’analista geopolitico Dario Fabbri e gli inviati sul campo: Francesca Mannocchi, Lorenzo Cremonesi, Elena Testi, Marco Ansaldo. E con la vignetta di Mauro Biani.

Puntata 11 maggio 2022

La puntata è stata realizzata ad Instanbul, città chiave nei negoziati tra Russia ed Ucraina. Andrea Purgatori intervista Alì Agca, l’uomo che attentò alla vita di Papa Giovanni Paolo II il 13 maggio 1981.

Puntata 18 maggio 2022

A distanza di 30 anni dall’attentato a Giovanni Falcone ci si fanno molte domande. Andrea Purgatori racconterà la stagione delle stragi di mafia. Ospiti: il presidente della Corte del processo Borsellino Quater, Antonio Balsamo, il procuratore Luca Tescaroli, che indaga sulle bombe di Roma, Milano, Firenze, il direttore dell’EspressoLirio Abbate e con la vignetta di Mauro Biani.

Puntata 15 giugno 2022

“La guerra e le spie” è il titolo della puntata, che racconta due aspetti della guerra: quello del conflitto sul campo e quello della zona grigia, dove operano spie e collaborazionisti. Purgatori parte dal conflitto in Ucraina e si sposta indietro nel tempo, raccontando lo spionaggio nazista ed i servizi segreti americani durante la Seconda Guerra Mondiale e la Guerra Fredda. Infine, si parla anche della battaglia di Severodonetsk.

Puntata 22 giugno 2022

La puntata si chiama “Guerra & propaganda”: ci si occupa delle varie crisi che stanno attraversando la geopolitica, da quella di Kaliningrad (che rischia di allargare il conflitto in Ucraina) a quella dopo il voto in Francia, fino ai problemi in Italia. Ma uno sguardo va anche all’uso della propaganda per immagini, da sempre, fin dall’ascesa di Hitler in Germania. Tra gli ospiti, Nello Scavo dall’Ucraina, Marco Ansaldo da Istanbul, Anna Bonalume da Parigi, la sinologa Giada Messetti ed il regista e scrittore Marco Tullio Giordana. Prevista anche la vignetta di Mauro Biani. All’interno della serata, infine, andranno in onda tre documentari della serie “Third Reich in colour”.

Puntata 29 giugno 2022

La puntata, intitolata “Le macerie della guerra”, fa il punto della situazione sulla guerra in Ucraina, svelando retroscena ed errori dell’intelligence russa in Ucraina. Si racconta anche la strage del centro commerciale di Kremenchuk e l’avanzata degli invasori nel Donbass, il negoziato che non decolla, G7 e Nato alla svolta. E le immagini straordinarie degli alleati che liberano una dopo l’altra le città francesi occupate dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale, specchio dei reportage di questi mesi in Ucraina. Tra gli ospiti, Francesca Mannocchi, Dario Fabbri, Andrea Nicastro, Marco Ansaldo e la vignetta di Mauro Biani.

Atlantide: streaming

Oltre alla trasmissione su La7 (e La7 HD sul canale DTT 507), Atlantide 2021-2022 va in live streaming sul portale La7, dove è poi recuperabile on demand.