Andrea Giambruno, il compagno di Giorgia Meloni non condurrà più i tg Mediaset: “Scelta condivisa”

Il giornalista dopo il voto non è più apparso in video. Per lui si prospetta un programma di approfondimento come autore.

Andrea Giambruno, giornalista Mediaset compagno della premier in pectore Giorgia Meloni, non condurrà più i Tg Mediaset. A scriverlo è il quotidiano Il Foglio.

Chissà se dietro questa decisione si nascondono le frizioni tra la leader di Fratelli d’Italia e quello di Forza Italia nonché patron del Biscione, Silvio Berlusconi, in merito alla formazione del governo che verrà (i due hanno litigato sulla presenza di Licia Ronzulli nell’esecutivo, che il Cavaliere vorrebbe e la Meloni no).

Da quando la presidente del partito di estrema destra ha trionfato alle elezioni politiche dello scorso 25 settembre, il compagno non è più apparso in video. Chi ha parlato con Giambruno parla di “una scelta presa insieme all’azienda per una questione di opportunità. Nessuna punizione né imposizione“. In realtà il diretto interessato, attualmente impegnato in redazione, avrebbe accolto con dispiacere la notizia.

Per il futuro si parla di un programma di approfondimento nel quale vestirà i panni di autore. Laureato in Filosofia all’Università Cattolica di Milano, Giambruno ha mosso i primi passi come autore per Kalispera di Alfonso Signorini (vi fu ospitata Ruby Rubacuori), poi sono arrivati Mattino Cinque e Quinta Colonna. Proprio dietro le quinte della trasmissione condotta da Paolo Del Debbio avrebbe conosciuto Giorgia Meloni.

Il primo first gentleman della Repubblica italiana, volto di Studio Aperto e TgCom24, lo scorso anno difese la compagna dagli attacchi del docente universitario Giovanni Gozzini che in una diretta dell’emittente Controradio la definì “pescaiola, vacca e scrofa”.

Queste furono le parole di Giambruno nel corso di un’edizione di TgCom24:

“Per coloro che non lo sapessero, sono il compagno di Giorgia Meloni, la madre di mia figlia. Sono molto fiero di quello che ha fatto nella sua vita. Non mi permetto di commentare le parole del professore perché ci sono altri luoghi dove verranno commentate e sentenziate in altri termini. Mi permetto solo di dire che ci sono dei minori che leggono certe schifezze. Io spiegherò a mia figlia quanto sua madre sia valorosa e meritevole di ciò che ha fatto nella sua vita. Mi auguro, professore, ammesso che lei abbia dei figli, che i suoi di figli possano dire altrettanto dei suoi commenti misogini, indegni e vergognosi”.

All’indomani della vittoria di Giorgia Meloni, Andrea Giambruno ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera nella quale si è definito “non di sinistra”, dichiarando che avrebbe accompagnato la futura premier solo in caso di necessità. Ecco invece il suo pensiero sulla puntata dell’amica di Peppa Pig con due mamme:

“Posso anche fargliela vedere e, se dovesse chiedere perché ci sono due madri, glielo spiego. Però, una cosa è una scelta spiegata da un genitore, un’altra è far passare forzatamente un concetto”.