Analisi Auditel della serata di domenica 3 ottobre 2021

L’analisi Auditel e l’andamento degli ascolti della serata di domenica 3 ottobre 2021

di Hit

Quei Bastardi di Pizzofalcone dominano la prima serata della domenica superando agilmente la nuova emissione di Scherzi a parte che è saldamente al secondo posto. L’esordio di Che tempo che fa (completamente senza pubblicità durante l’intera sua messa in onda, dalle 20:37 alle 21:57) ha conquistato il terzo posto con una media subito sotto la soglia del 10% di share,  per poi calare nel segmento del “Tavolo” in onda fino alle 23:46. Debacle per la nuova prima serata domenicale di La7 orfana di Massimo Giletti, con la curva nera ultima.

Ma andiamo con ordine e vediamo insieme l’analisi della serata di ieri parlando come sempre  della sfida del Tg delle ore 20 e con la curva blu del Tg1 che è  al comando raggiungendo la soglia del 24% di share e con la curva arancione del Tg5 che scorre fin verso la soglia del 19% di share,  mentre la curva nera del Tg La7 arriva e si ferma al 4% di share. Abbiamo poi  la curva rossa del Tg2  delle 20:30 che tocca la soglia dell’8% di share.

L’access time vede in testa la curva blu del gioco a premi Soliti ignoti il ritorno, curva questa che parte al 16% e chiude al 24% di share. Segue la curva arancione di Paperissima sprint che scorre piatta a metà strada nel corridoio che va dal 10 al 15% di share a sua volta seguita dalla curva verde di Che tempo che fa. Abbiamo poi appaiate sulla linea del 5% di share le curve di Rete 4 e Italia 1, ultima la linea nera di In onda su La7.

La prima serata vede in testa la curva di Rai1 con la fiction I bastardi di Pizzofalcone, curva questa che conquista terreno dal 16% iniziale fino al 24% di fine proiezione. La curva arancione del varietà Scherzi a parte scorre dapprima al 14% per poi arrivare al 16%, chiudendo in solitaria al 17% di share. Abbiamo poi la curva verde di Che tempo che fa che scorre liscia come l’olio sulla linea del 10% di share, facendosi una tirata unica di un’ora e mezza senza pubblicità,per poi calare nel segmento “il tavolo” al 7% e rialzarsi nel finale fino al 9%. Fra le altre reti affiora la linea azzurra di Italia 1.