AmaSanremo, ultima puntata: passano Folcast e Davide Shorty

Nel corso del quinto appuntamento con le selezioni dei Giovani del prossimo Festival i due risultano molto apprezzati dalla giuria televisiva

Ad AmaSanremo sono Folcast e Davide Shorty gli ultimi due fortunati a staccare il pass per la finale al Teatro del Casinò di Sanremo per la scelta dei sei Giovani del Festival della Canzone italiana edizione 2021. Gli artisti si aggiungono a Hu e Avincola, M.e.r.l.o.t., Wrongonyou, Greta Zuccoli, Le Larve, Gaudiano e I Desideri. Altri due posti saranno riservati ai provenienti da Area Sanremo.

Nella classifica finale Folcast è primo, seguito da Davide Shorty. Al terzo posto deve abbandonare ogni speranza la ventenne barlettana Galea. Ultimo Alioth.

In occasione dell’ultima puntata ad aprire le danze è proprio Folcast, che propone Scopriti, un brano che suona da classicone sanremese ma davvero bello, da cantare al karaoke a squarciagola in uno stato non proprio di massima sobrietà rigorosamente abbracciati, ovviamente per quando si potrà. A Luca Barbarossa ricorda Alex Baroni, per Morgan è la sua canzone preferita di tutte, a Beatrice Venezi piace ma gli consiglia di colorare un po’ di più gli archi. Per Piero Pelù il pezzo funzionerà molto in radio.

Arriva poi il turno di Alioth con Titani, al quale va il merito di aver regalato alla serata quell’atmosfera di mestizia che non vivevamo da dieci minuti. Per fortuna ci pensa Morgan a conciarlo per le feste, accusandolo di aver costruito un pezzo che rispecchia un andazzo troppo invadente nel mondo della musica. Luca Barbarossa e Beatrice Venezi si sentirebbero di fargli un torto (solo a lui?) mandandolo in pasto al pubblico dell’Ariston. Il rocker ex Litfiba invece dissente completamente dai colleghi in quanto è piaciuto alle figlie. I panni sporchi però andrebbero lavati in casa.

Si prosegue con Claudia Guaglione in arte Galea. Purtroppo non era possibile attivare il 777 di Televideo per capire cosa stesse dicendo, ma i giudici hanno apprezzato il testo, annotandosi frasi come “Balleremo anche da vecchi” e “La tristezza che mi sono imposta“. Insomma, se Haruki Murakami non vincerà il Premio Nobel per la Letteratura 2021 sapremo di chi è la colpa.

A chiudere ad un orario vampiresco l’ex X Factor 13 Davide Shorty, che probabilmente quando vuole fare colpo su una ragazza le proporrà di salire da lui a vedere la sua collezione di campionature e vinili. La sua Regina pesca a strascico tra Jamiroquai, Francesco Renga, Jovanotti, poi Morgan ci vede addirittura Marcella Bella e chissà cosa ci avrebbe visto Paolo Brosio.

Dopo le quattro esibizioni, si esibisce il vincitore dei Giovani 2020 Leo Gassman. Amadeus approfitta del momento per comunicarci che Nova, accusato di presunto plagio da Striscia la Notizia per Giovani noi, non sarà squalificato, nonostante non si sia piazzato tra i due per la finale del 17 dicembre. E aggiunge che il direttore artistico in caso di squalifica, avrebbe potuto sostituirlo così come avrebbe potuto anche non sostituirlo. Ci sfugge il senso di occuparci di una persona che probabilmente non vedremo mai più, ma a quest’ora va bene praticamente qualsiasi cosa. Appuntamento al 17 dicembre con la finale dal Teatro del Casinò di Sanremo.

I Video di TvBlog