Alessandro Giuli: “Seconda Linea sarà un programma di approfondimento-tainment” (VIDEO)

Il conduttore parla a Blogo del nuovo programma del giovedì sera di Rai2: “No alle zuffe tra politici, ci sarà fair play e un certo tratto di leggerezza”

Domani, giovedì 1 ottobre 2020, torna in prima serata su Rai2 l’informazione. Debutta, infatti, un nuovo programma che si intitola Seconda Linea e che è condotto dalla coppia inedita formata da Alessandro Giuli e Francesca Fagnani. A margine della conferenza stampa di presentazione della trasmissione, Blogo ha rivolto alcune domande al giornalista di Libero, già visto sulla seconda rete della tv pubblica al fianco di Annalisa Bruchi a Povera Patria.

Seconda Linea sarà un programma diverso perché il titolo evoca il rugby, perché ci si occupa di temi e figure di prima grandezza, ma con ospiti, modi e linguaggi diversi dal consueto; è diverso perché ci sono due conduttori inediti, perché cerchiamo di non fare il solito incontro nel fango tra politici. Ci sarà più fair play, senza zuffe, anche se ci sarà la contesa. Ci sarà il terzo tempo, l’approfondimento, ci sarà un certo tratto di leggerezza, per cui alla fine voi direte: ‘Che bellissima trasmissione di approfondimentotainment’ (neologismo che indica, evidentemente, la fusione di approfondimento e intrattenimento, Ndr).

Sulla doppia conduzione:

Ce ne sono poche attualmente, ma se ne sono sperimentate negli anni; noi lo sappiamo che le doppie conduzioni spesso non sono andate bene, anche nel daytime. In realtà io e la Fagnani siamo una anima sola, apparentemente scissa in due corpi che danzano insieme. Sarà meraviglioso.

Di seguito il video integrale dell’intervista, nella quale Giuli ha parlato anche delle aspettative di ascolti in una serata già affollata di talk show politici, da Piazzapulita su La7 a Dritto e rovescio su Rete 4.

1