• La5

Che Trucco!, su La5 al via la seconda stagione

Su La 5 riparte Che Trucco!, le lezioni dei principali make up artist in onda tutti i giorni alle 19.10. Confermata nella seconda stagione la conduzione di Tamara Donà.

Volete sentirvi dire “Che trucco!“? Tamara Donà e i migliori make-up artist del mondo tornano da oggi, lunedì 15 ottobre, a illustrarci i segreti di un maquillage perfetto con la seconda, inedita, stagione di Che Trucco!, in onda tutti i giorni alle 19.10. Il preserale della rete ‘rosa’ di Mediaset si ‘colora’ delle palette più glamour dell’industria cosmetica per la ‘gioia’ delle signore. Se credete che sia davvero arrivato il momento di imparare a truccarvi pare che ormai non ci sia che l’imbarazzo della scelta.

Tra i tutorials di Clio MakeUp e le lezioni dei maestri del trucco professionale, sembra davvero che la tv italiana abbia dichiarato guerra ai visi sciatti, non curati, tristemente acqua e sapone. E così in questo lunedì 15 ottobre, perfetto avvio di un autunno già fin troppo bagnato, prendono il via ‘all’unisono’ le seconde stagioni del programmi di punta  del genere ‘make-up makeover’ della tv italiana, destinate rigorosamente al digitale terrestre.

Di Clio MakeUp abbiamo già parlato; veniamo dunque a Che Trucco!, dove a far gli onori di casa troviamo la spigliata Tamara Donà, chiamata a fare tra tramite tra ‘i mostri sacri’ del maquillage professionale e ‘gente comune’ alle prese con i ‘drammi da matita nera’, mai dritta e sfumata comme-il faut.

Poche, o meglio, nessuna novità annunciata rispetto alla scorsa stagione: in ogni puntata, infatti, un make up artist di una famosa azienda del settore provvederà a dare consigli sulle tendenze del momento, sui prodotti all’avanguardia, sui trattamenti adatti ai vari tipi di pelle. Ma la parte migliore deve ancora venire: il professionista di turno, infatti, è chiamato a prodursi in una forma di raffinata ‘crudeltà’, ovvero truccare solo la metà del viso della ‘protagonista’ del caso di puntata, che dovrà quindi dimostrare di ‘aver capito’ e assorbito gli insegnamenti del maestro completando l’opera nella miglior maniera possibile. Roba da far tremare i polsi.

L’obiettivo sembra essere sempre lo stesso: far conoscere alle donne un’arte che chissà perché si pensa che il genere femminile debba possedere per iscrizione nel DNA, ma che in realtà è misconosciuta alle più; curare i volti ‘iper-stressati’ delle donne italiane; magari innalzare il tasso di ‘beltà’ nelle metro del mattino.

Ora aspettiamo l’evoluzione di questo tipo di format: dal genere ‘Ma come ti trucchi?!’ al ‘La trousse perfetta (con meno di 30 euro)’. A spendere son bravi tutti: vediamo di stupire con prodotti di buona qualità a prezzi contenuti. A proposito, esistono?