• Tv

Annozero – Beppe Grillo divide la RAI – Botta e risposta Petruccioli-Santoro

Beppe Grillo infiamma gli animi in RAI. Il presidente Claudio Petruccioli ha duramente accusato Michele Santoro che, nell’ultima puntata di Annozero, ha dedicato ampio spazio al V2-day di Beppe Grillo, con stralci del monologo del comico a Torino il 25 aprile, inclusi gli attacchi a Veronesi e Napolitano. Ecco le parole di Petruccioli: Ieri sera

di

Beppe Grillo Beppe Grillo infiamma gli animi in RAI. Il presidente Claudio Petruccioli ha duramente accusato Michele Santoro che, nell’ultima puntata di Annozero, ha dedicato ampio spazio al V2-day di Beppe Grillo, con stralci del monologo del comico a Torino il 25 aprile, inclusi gli attacchi a Veronesi e Napolitano. Ecco le parole di Petruccioli:

Ieri sera [giovedì, ndR] Michele Santoro ha di nuovo messo il servizio pubblico radiotelevisivo a disposizione di Beppe Grillo; il quale ha rivolto insulti inconcepibili al Presidente della Repubblica, oltreché a una personalità universalmente stimata come il professor Umberto Veronesi


Pronta la replica di Santoro:

Ho fatto come sempre il mio lavoro, con ottimi risultati per l’azienda e portando a termine una trasmissione difficile che ha dovuto sopportare durante il suo svolgimento insulti e provocazioni preordinate. Ritengo di aver esercitato il diritto di cronaca dando conto, come altri programmi, dei momenti più significativi della manifestazione.


La questione è sicuramente spinosa, e merita di essere vagliata attentamente. Tuttavia, la personalissima opinione dello scrivente è che non si possa non dare conto di una manifestazione di piazza non ufficiale che coinvolge 50mila persone e che porta a una raccolta di oltre 1 milione di firme per una richiesta di referendum. Si chiama, ahimé, piaccia o meno, proprio diritto – nonché dovere – di cronaca.

Va detto, sempre per dovere di cronaca, che nel corso della puntata Santoro ha precisato fermo restando che i giudizi personali sono di Grillo e non nostri.
Ma voi cosa ne pensate?