Viva Radio 2…Minuti: Fiorello detta legge

Il Direttore di Raiuno Del Noce è diventato sempre più malleabile nei confronti dei grandi personaggi che vengono ospitati sulla sua rete. Il palinsesto autunnale della rete ha fatto un po’ acqua da tutte le parti, al punto che la ricerca “dell’eccezione”, del grande evento che attiri l’attenzione trainando gli ascolti perchè “gestito” da un

di

Il Direttore di Raiuno Del Noce è diventato sempre più malleabile nei confronti dei grandi personaggi che vengono ospitati sulla sua rete. Il palinsesto autunnale della rete ha fatto un po’ acqua da tutte le parti, al punto che la ricerca “dell’eccezione”, del grande evento che attiri l’attenzione trainando gli ascolti perchè “gestito” da un nome importante (può essere quello di Celentano, di Benigni o di Fiorello, se preferite), si è resa esasperata.

Con la programmazione ordinaria si perde e allora si consente alla “star” di turno di vedere soddisfatta ogni sua pretesa o capriccio. L’ultimo della lista è proprio Fiorello che Lunedì partirà finalmente con il suo “varietà più corto della storia della tv”: Viva Radio 2…Minuti, già divenuti 5/6 ad inizio gennaio. Possiamo dire “finalmente” perchè la partenza di questo “esperimento televisivo” è già stata rinviata di una settimana: pare che Fiorello non fosse contento della frequenza degli spot che annunciavano il suo programma.

In effetti negli ultimi giorni il “bombardamento” è notevole, ad occhio sproporzionato rispetto alle esigenze, ma non è tutto. Come segnalava Il Giornale in un articolo del 17 Gennaio, Fiorello ha ottenuto da Del Noce di poter iniziare il suo show appena terminato il Tg1, senza alcuna interruzione pubblicitaria, eliminando così uno spazio che commercialmente che vale da solo 7-800mila euro e evitando la contrapposizione con l’inizio di Striscia la Notizia.

Una richiesta che nell’articolo viene sottolineata come un’imposizione che apre un curioso conflitto d’interessi per un personaggio che certo non disdegna la promozione e la pubblicità, almeno quando lo pagano per farne.

Viva Radio 2…Minuti
sarà infatti introdotto da un cartello “Presentato da Wind/Infostrada”, proprio l’operatore della telefonia mobile e fissa che Fiorello pubblicizza in coppia con Mike Bongiorno, mentre in questi giorni sono aumenti i passaggi degli spot della Fiat che vedono Fiorello e Baldini impegnati nei loro sketch all’interno dello studio di Via Asiago, dove avvengono le dirette radiofoniche e televisive di Viva Radio 2.

Un effetto Deja vù niente male, uno di quei vantaggi che chi ingaggia Fiorello per uno spot o una campagna pubblicitaria è consapevole di poter ottenere facilmente.

In attesa di lunedì eccovi i 4 spot che anticipano Viva Radio 2…minuti…

Spot Viva Radio 2…Minuti (1° Versione)


Spot Viva Radio 2…Minuti (2° Versione)


Spot Viva Radio 2…Minuti (3° Versione)


Spot Viva Radio 2…Minuti (4° Versione)


Ultime notizie su Fiorello

Tutto su Fiorello →