Sanremo 2016, i Giovani scelti in un programma tv

Giancarlo Leone annuncia che i Giovani di Sanremo 2016 saranno scelti direttamente in tv. Pippo Baudo lo fece già venti anni fa.

CS_Sanremo2015_9febbraio2015_Leone

I Giovani di Sanremo 2016 saranno scelti in tv: questo l'annuncio fatto da Giancarlo Leone nella conferenza stampa di giovedì 12 febbraio 2015 che precede la terza serata del Festival 2015.

Dopo aver lanciato la sfida tra le Nuove Proposte nell'access prime time, Leone e Sanremo rilanciano con un programma in striscia, una sorta di talent, al via da novembre, per selezionare i cantanti che parteciperanno alla prossima edizione del Festival di Sanremo.

A novembre verremo qua a sanremo non sono i seconda serata ma anche in daytime e faremo in modo che la scelta dei giovani avvenga direttamente di Tv.

"Quando ci siamo trovati a fine novembre con audizione dei 60 giovani, alla fine di quella giornata ci dicemmo "Ma questo è un programma". Abbiamo già deciso che a novembre faremo un programma televisivo, non solo da prima serata ma anche uno sviluppo quotidiano in settimana. E verremo qua a Sanremo a farlo"

ha detto Leone.

La formula che quindi negli ultimi anni ha trovato posto sul web (ricordo la selezione di Morandi online) 'sbarca' quindi in tv. Ma non è la prima volta. Un format simile, infatti, lo si ritrova alla metà degli anni '90, guidato, neanche a dirlo, da Pippo Baudo.
pippo-baudo-foto-conduttore

Se ne contano quattro edizioni, dal 1993 al 1996. In pratica su Rai 1 - e in contemporanea su Radio 1 - Pippo Baudo presentava al pubblico un nutrito gruppo di giovani cantanti suddivisi in diverse serate. I primi classificatisi in ciascuna serata venivano ammessi alla categorie Nuove Proposte del Festival successivo.

Aiutandoci con le risorse online recuperiamo così l'edizione Sanremo Giovani 1993, in onda dal Teatro Ariston cui parteciparono 42 artisti alle prime armi, divisi tra Interpreti e Cantautori: tre serate condotte da Jo Squillo e Pippo Baudo che videro passare al Festival di Sanremo 1994 18 Nuove Proposte, tra cui Giorgia, Irene Grandi.

Nel novembre 1994 il format fu riproposto: 33 canzoni/artisti presentati dal Teatro Ariston su Rai 1 il 17 e il 24 novembre. Di questi furono ammessi a Sanremo 1995 16 artisti (tra gruppi, interpreti e cantautori). Tra loro I Neri Per Caso, che cantarono 'Donne', Daniele Silvestri, Gianluca Grignani, Massimo Di Cataldo.

Terza edizione del format l'anno successivo: a Sanremo Giovani 1995, in onda il 7 e l'8 novembre, sempre su Rai 1 dal teatro Ariston, parteciparono 28 canzoni/artisti e a Sanremo 1996 ne arrivarono 14, tra cui i Jalisse, gli O.R.O, Petra Magoni, Marina Rei, Syria, Carmen Consoli.

Quarta e ultima edizione nel 1996, con cambio di conduzione: furono Claudio Cecchetto e Simona Ventura a condurre le due serate in onda il 13 e il 14 novembre sempre dall'Ariston di Sanremo, con 24 canzoni in gara e 12 ammesse a Sanremo 1997.
Tra i giovani Niccolò Fabi, Alex Baroni, Paola e Chiara e Paolo Carta, poi dedicatosi essenzialmente alla chitarra e alla produzione (e oggi noto anche come compagno di Laura Pausini).

La formula del 'Sanremo Giovani 2015' (2.0 anni dopo insomma) sarà probabilmente più 'talent' di quella di allora, visto che si è anche già parlato di una striscia di daytime. L'idea, però, non è proprio innovativa. E, non a caso, si deve a Pippo Baudo...

  • shares
  • Mail