Mara Venier a Blogo: Si è chiusa una porta e si è aperto un portone

L’intervista di Blogo a Mara Venier a cuore aperto dopo la finale di Tú sí que vales e prima di un 2015 che si annuncia foriero d’ impegni.

di Hit

La classe non è acqua e quando uno, anzi una, è un animale da palcoscenico, appena si riappropria di un palco, sopratutto se di prestigio come il sabato sera di Canale5, la classe torna a galla, come per magia, in un attimo. Stiamo parlando di Mara Venier e del suo “rinascimento” televisivo, che è andato in scena in questi sabati di Tú sí que vales , che con il suo apporto ha permesso allo show dell’ammiraglia Mediaset di crescere, dopo un inizio zoppicante. Abbiamo contattato l’ex conduttrice di Domenica in a poche ore dal termine della finale di Tú sí que vales ed abbiamo parlato con lei di questa sua rinascita televisiva, dopo quelle dichiarazioni di pensionamento (a cui nessuno a creduto), di ciò che è successo nel suo recente passato professionale e di quel che succederà.

Tú sí que vales è il “rinascimento televisivo” di Mara Venier, o semplicemente la cosa giusta al momento giusto ?

Entrambe le cose. Tú sí que vales è stato il programma giusto, venuto al momento giusto. Sono entrata in punta di piedi, chiamata da Maria per fare una puntata, poi sono diventate due e via via fino alla finale di sabato scorso. Per quel che riguarda il mio rinascimento televisivo, devo dire che più che televisivo è stato un rinascimento mio interiore. Ho ritrovato cioè la fiducia in me stessa, che negli ultimi tempi avevo un po’ perso, anzi che qualcuno mi aveva fatto perdere.

Possiamo dire che c’è anche una piccola dose di vendetta rispetto al tuo passato recente televisivo ?

Non sono una donna da vendetta, questa è una parola che non mi piace. Certamente posso dire che è stata questa una bella rivincita.

Cosa ti ha dato più fastidio, o se preferisci amareggiato, delle tue ultime esperienze televisive?

In realtà delle mie ultime esperienze televisive non mi ha amareggiato nulla, parlando di programmi. Ho fatto tre splendidi anni a Vita in diretta, con ascolti che ora se li scordano e anche lo scorso anno a Domenica in, pur essendo stato un programma molto faticoso, in cui sono rimasta isolata e poco aiutata, ho ottenuto un risultato egregio e secondo me anche di livello. Ecco, posso dire che lo scorso anno ho potuto contare sugli amici nel mondo dello spettacolo che sono venuti a trovarmi, anzi diciamo pure che se ho portato a casa il risultato lo devo ai miei amici. Non sono quindi amareggiata per il mio lavoro, che ho sempre svolto con il massimo della mia professionalità, diciamo che le amarezze forse sono altre.

Quali ?

Diciamo che non mi sono piaciuti certi comportamenti nei miei confronti, verso una persona come me che ha lavorato per oltre vent’anni in Rai. Finita Domenica in non ho sentito più nessuno. Nell’ultima puntata è venuto il mio direttore, che ringrazio per avermi dato la possibilità di fare la domenica pomeriggio di Rai1 e che mi ha detto che Domenica in sarebbe stata cancellata, quindi che non mi avrebbe sostituito e che ci saremmo parlati a breve. Ebbene, sappiamo poi come è andata a finire.

Ti sei chiesta come mai non ti hanno voluto più in Rai?

Ho sentito molte cose, ma non ho saputo mai il vero motivo. Ognuno può fare le scelte che vuole, credo però ci sia anche uno stile nel dire ad una conduttrice, che ha speso anni di lavoro per la Rai, ” tu non rientri più nei nostri piani”. Ci tengo però a dire che io non sono una persona che si lamenta, non amo fare troppe polemiche, mi piace solo raccontare i fatti e basta. C’è un detto a Venezia che dice “si chiude una porta e si apre un portone”.

A chi/cosa dici “mai più” ?

Mai più, non rientra nel mio modo di essere. Io sono una persona che nel determinato momento dice le cose che pensa senza mistificare, senza falsità. Ho vissuto per molto tempo con persone ambigue e false. Io sono una persona chiara e diretta, ma non dico “basta” a niente, non rientra nel mio carattere.

Sabato sera ti sei letteralmente “mangiata” il palcoscenico, ci tornerai il prossimo autunno, magari stavolta giurata fissa ?

Si ci tornerò. Lo ha detto la stessa Maria De Filippi pubblicamente ad una intervista al Tg5. Sono molto felice di questa cosa e sarò grata a Maria per tutta la vita, perchè questa occasione mi è stata offerta in un momento anche molto delicato della mia vita personale.

Della tua vita privata preferisco non chiederti, appunto perchè ritengo che se si dice privata, privata deve essere. Vorrei però domandarti se questa televisione che stai facendo, più che lavoro è diventata quasi una terapia per te ?

Si è anche una terapia. Mi distrae molto da situazioni personali davvero delicate.

Si dice che farai l’opinionista dell’isola dei famosi, dopo essere stata in predicato di condurre quel programma. Un ruolo quello per altro che hai già ricoperto in passato. Ora preferisci ruoli defilati rispetto alla conduzione oppure è solo capitato?

Se ne parla dell’Isola, ma ancora non è stato deciso nulla. Per quel che riguarda i ruoli, ti posso dire che adoro i ruoli defilati.

Ti vediamo fotografata con Barbara D’Urso, le cronache rosa ci dicono che vi frequentate, ma è nata un’amicizia?

Noi in verità ci conosciamo da trent’anni con Barbara. E’ quindi un’amicizia che risale ai tempi in cui io ero la compagna di Jerry Calà dei Gatti di Vicolo Miracoli e Barbara faceva parte di quel gruppo di amici di quei tempi. Poi abbiamo lavorato in Rai, lei era mia dirimpettaia di camerino. Sono stata amica di Barbara in tempi non sospetti, quando io non ero ancora la Venier e lei non era ancora la D’Urso. Ci siamo ritrovate lo scorso anno in una cena con Toaff e continuo a frequentarla e a vederla oggi perchè mi è molto simpatica.

Condurresti un suo programma, qualora lei, in un momento di follia, decidesse di lasciarlo, magari per fare altro ?

No, solo Barbara può condurre i suoi programmi, io non ne sarei capace (ride, ndr).

Sempre a proposito di conduzioni, stante il tuo attuale rapporto con Maria e a seguito anche delle ultime staffette televisive che hanno visto Frizzi condurre l’Eredità al posto di Conti e Scotti prendere le redini di Avanti un altro al posto di Bonolis, se Maria te lo dovesse chiedere, condurresti per qualche mese Uomini e Donne ?

Maria è straordinariamente brava a condurre i suoi programmi. No, non ci ho mai pensato. Poi non ne sarei davvero capace. Maria ha talmente un suo stile, una sua classe, una sua personalità, che ritengo inarrivabile.

Faresti ancora un day time quotidiano ?

Una quotidiana non la farei mai più. Ho avuto un offerta molto importante in questi giorni proprio a proposito di questo.

Ci puoi dire di cosa si tratta ?

Ci ho molto pensato, si tratta di un progetto che mi vedrebbe impegnata quotidianamente, non però su di una rete generalista. E’ un offerta di lavoro molto interessante e potrebbe essere anche molto stimolante, ma ti dico la verità, per me sarebbe una cosa troppo faticosa, non credo proprio di sentirmela.

Ti è spiaciuto di più lasciare Vita in diretta o Domenica in ?

Vita in diretta mi ha sicuramente dato moltissimo. Domenica in che vuoi che ti dica, mi avevano detto che non ci sarebbe stata più….

Quanto conta l’amicizia per Mara Venier ?

L’amicizia intesa come lealtà, come sincerità, come voler bene ed essere trasparenti per me è importantissima.

Avevi detto che non avresti fatto più televisione, che saresti andata in pensione…

La cosa della pensione è partita dal fatto che avevo capito che c’era intorno a me un’aria particolare. Stavo facendo ancora Domenica in e capivo che c’era qualcosa di strano attorno alla mia persona, ma non capivo cosa. Percepivo qualcosa che non mi piaceva. Nella mia vita ho sempre cercato di avere grande dignità, quindi ho messo le mani avanti prima che qualcuno mi umiliasse ed ho detto basta, mi son detta: ho avuto tanto, ho lavorato tanto e ora vado in pensione. Ma in realtà, dentro di me, non volevo dire proprio quello, era soltanto un modo per coprire questa mia amarezza. Infatti poi appena ho avuto la possibilità, mi è tornato l’entusiasmo di lavorare.

E cosa è successo per farti cambiare idea ?

E’ successa una cosa molto strana. Quest’estate vedevo uscire notizie, anche proprio su TvBlog, sui nomi dei giudici di Tú sí que vales e dentro di me pensavo: ma perchè Maria non mi propone di fare una puntata di questo programma. In cuor mio ci speravo e seppur non conoscendo il programma, avevo delle buone sensazioni. A metà settembre poi mi manda un messaggio Maria e mi chiede se voglio fare una puntata di Tú sí que vales , le rispondo subito “di corsa!”. Passa del tempo, ma Maria non mi risponde. Io nel frattempo parto per New York. Ricordo una domenica mattina, mentre con Nicola facevamo il brunch in un noto locale della “grande mela”, mi arriva una telefonata di Maria, che mi chiede: “ma allora non mi rispondi? Non me la fai sta puntata?”. Ed io “ma come, ti ho detto subito che l’avrei fatta di corsa!”. E lei “ma non mi è arrivato nessun tuo messaggio, anzi mi chiedevo come mai Mara non mi risponde”. Lei allora mi chiede di tornare a Roma per il giovedì successivo, per le ore 13 ed io giovedì ero a Roma per registrare Tú sí que vales , per altro indossando una camicia azzurra che avevo appena comprato proprio a New York.

Tornerai mai in Rai ?

Adesso mi godo quello che mi sta arrivando da Mediaset, per quel che riguarda la Rai mi piacerebbe scoprire davvero chi non mi ha voluto più. C’è chi dice Gubitosi, chi dice la Tarantola, chi dice Leone. Chissà, magari un giorno lo scoprirò, anche se in realtà ora non è che mi interessi più molto, intanto come dicevo, mi godo Mediaset.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Maria De Filippi

Maria De Filippi è una conduttrice, autrice e produttrice televisiva milanese classe '61.

Tutto su Maria De Filippi →