Lorella Landi: "Ho battuto Verissimo e rubato spettatori ad Amici"

Non ha mezze misure Lorella Landi quando afferma che con Le amiche del sabato ha "stracciato" la concorrenza di Verissimo la scorsa stagione. A Vero Tv la conduttrice del talk del sabato pomeriggio di Rai1 racconta con entusiasmo la soddisfazione per il successo del programma nel quale è affiancata da Danilo Fumiento:

Siamo partiti in punta di piedi e in quattro stagioni siamo riusciti ad accaparrarci una fetta di pubblico sempre più ampia: siamo fieri di aver quasi stracciato, la scorsa stagione, il nostro competitor Verissimo.

Parole nette, pur mitigate dall'attestato di stima nei confronti di Silvia Toffanin, al timone del rotocalco di Canale 5:

Non ho il piacere di conoscerla ma è una persona che fa molto bene il suo lavoro. Oggi abbiamo vinto noi, domani potrebbe vincere lei: non per questo ci deve essere astio tra le conduttrici. Tra l'altro, a inizio programma, andiamo contro Maria De Filippi, e lei ci batte sempre. Però siamo riusciti a portarle via un po' di pubblico: ne siamo fieri!

Annotata anche questa parziale vittoria, o forse la potremmo chiamare non sconfitta, sul curriculum vitae, la conduttrice rivendica anche la capacità di saper conciliare all'interno di un unico talk l'attualità, la cronaca e il gossip:

Due ore e mezza solo e soltanto di attualità e cronaca sarebbero troppe. Se la situazione è tranquilla ci stanno bene anche dieci minuti di cronaca rosa. Invece in casi di eventi eccezionali come la tragedia del Giglio, il terremoto in Emilia, l'attentato alla scuola Morvillo Falcone, abbiamo dedicato trasmissioni intere all'attualità.

Frasi e concetti che non brillano certo di originalità al punto che sembra di star a leggere una intervista ad una delle tante Barbara D'Urso, Federica Panicucci o Mara Venier. In ogni caso alla Landi non si può certo non riconoscere il coraggio di rispondere a tutte a tutte le critiche; anche quella - sacrosanta - di avere uno stile di conduzione troppo legato al gobbo:

In due ore e mezza devi fare vari lanci col nome degli inviati, e non te li puoi ricordare a memoria: per questo c'è la gobbista... Ma queste sono le critiche di chi vuole screditare chi ha successo. L'invidia è una brutta bestia, ma sempre peggio per chi ne soffre! E comunque io, a fine stagione, ho voluto ringraziare le gobbiste.

La Landi chiude l'argomento definendo ignoranti (perché non sanno "come si svolge una trasmissione") i critici che tirano in ballo questo dettaglio:

C'è solo una conduttrice che il gobbo ce l'ha ma quasi non lo guarda, ed è Milly Carlucci. E' come una macchina, non so come faccia.

Foto | TM News

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina: