Mtv Spit mantiene la sua identità nonostante il dominio rap nei talent show

Il programma è nuovamente condotto da Marracash.

mtv spit 3 recensione

Questa sera è andata in onda la prima puntata della terza edizione di Mtv Spit, il talent show dedicato al freestyle condotto dal rapper Marracash.

Mtv Spit, uno dei pochissimi programmi musicali ormai rimasti su Mtv (lo stesso Marracash, nel 2010, rappava: "Se Mtv sta per Music Television, vorremmo più video e meno reality e fiction"), appariva come un'isola televisiva felice per gli amanti del rap e dell'hip hop in generale.

Successivamente, però, è successo che i talent show più famosi abbiano deciso di sdoganare il rap e di farlo conoscere al grande pubblico: Moreno ha trionfato ad Amici, J-Ax è diventato coach a The Voice, Fedez ha conquistato un posto come giudice a X Factor.

Mtv Spit, quindi, ha ancora senso di esistere? La risposta è sì.

Nonostante ad Amici si siano spesso viste gare di freestyle tra rapper, la gabbia di Mtv Spit regala l'atmosfera giusta di una vera battle che lo studio del talent show di Maria De Filippi, invece, non sa ricreare alla perfezione per ovvi motivi.

Come annunciato da Marracash ad inizio puntata, poi, i concorrenti in gara non "devono cantare canzoni di altri" e partecipano solo "se hanno qualcosa da dire".

Certo, tutto ciò fa di Mtv Spit un programma sostanzialmente di nicchia, nonostante il rap, come già scritto in precedenza, sia stato sdoganato e abbia conquistato le classifiche.

A Mtv Spit, però, troviamo il rap nudo e crudo, nei talent show più popolari, lo troviamo sapientemente mescolato con elementi più pop che lo rendono maggiormente accessibile ad un pubblico meno esperto.

Per quanto riguarda i contenuti, invece, Mtv Spit, a parte i giudici e la location, è rimasto sostanzialmente identico rispetto alle edizioni passate.

Ma non era questo, l'importante.

Mtv Spit, al via la terza edizione del talent show dedicato al freestyle

Questa sera, 5 ottobre 2014, a partire dalle ore 23, andrà in onda su Mtv la prima puntata della terza edizione di Mtv Spit, il primo talent show interamente incentrato sul rap, nella fattispecie sulle battaglie di freestyle tra dodici rapper emergenti della scena hip hop del nostro paese.

Il conduttore della terza edizione di Mtv Spit sarà nuovamente Marracash. Il rapper milanese di origini siciliane è stato al timone di tutte le edizioni di questo programma. La giuria di quest'anno, però, è stata completamente rinnovata: le battles, infatti, saranno giudicate da Gue' Pequeno, uno dei componenti dei Club Dogo, Emis Killa, rapper brianzolo già visto ultimamente nelle vesti di giudice al concorso di bellezza Miss Italia, e Max Brigante, dj e conduttore radiofonico.

Gli ingredienti del programma sono rimasti pressoché invariati: i rapper in gara saranno giudicati per la loro tecnica, per la loro capacità di improvvisare rime su temi scelti al momento e per la potenza dei testi. L'unica vera novità riguarderà lo studio che è stato completamente rinnovato.

marracash mtv spit 3

I concorrenti di quest'anno, invece, sono stati scelti durante l'Mtv Spit On Tour che si è svolto quest'estate.

I dodici freestyler che vedremo all'opera in questa edizione saranno Blackson, Bles, BLNKAY, Dave, Debbit, Frank The Specialist, Greta Greza, Johnny Roy, L'Elfo, Lethal V, Nerone e Nill. Per Nerone, Debbit e Nill, si tratta della seconda partecipazione consecutiva. I beats sui quali i rapper improvviseranno le loro rime saranno suonati da Dj Tayone e da Double S.

Ricordiamo che la prima edizione di Mtv Spit è stata vinta da Ensi, il rapper torinese che dopo l'esperienza in questo programma ha pubblicato due album di successo, Era tutto un sogno e Rock Steady. La seconda edizione del programma, invece, è stata vinta da Shade.

Il live della prima puntata di Mtv Spit sarà disponibile su Soundsblog a partire dalle ore 23.

Dopo la prima puntata, su TvBlog, sarà pubblicata una recensione.

  • shares
  • Mail