House of Cards, su Sky Atlantic la seconda stagione in prima tv

Continua l'ascesa di Frank Underwood, ma la sua brama di potere rende sempre più complicata la gestione dei delicati equilibri politici alla Casa Bianca.

House of Cards torna questa sera, martedì 23 settembre, in prima tv assoluta su Sky Atlantic, alle 21.10 con le prime due puntate delle 13 che costituiscono l'attesa seconda stagione della serie Netflix, diventata rapidamente un cult tra gli appassionati di serie tv USA. Basti pensare all'endorsement di Barack Obama, che ha dichiarato di non perdersene una puntata (beh, come bignamino per ripetere non è male) e alle varie 'uscite' pubbliche di Underwood, visto 'al fianco' di Hillary Clinton e in popolari late show in tv.

La serie di Beau Willimon si ritrova, così, a inaugurare anche la stagione autunnale di Sky Atlantic, dopo aver segnato la scorsa primavera l'inizio delle trasmissioni del canale Sky dedicato alla serialità americana. Non è certo un caso, quindi, che si riprenda la stagione tv con uno dei titoli più rappresentativi della (nuova) industria seriale USA.

Le manovre di Frank Underwood, che si muove con astuzia e disinvoltura nel 'sottobosco' del potere di Washington D.C., tra le aule del Congresso e i corridoi della Casa Bianca, hanno conquistato critica e pubblico: merito di una scrittura accurata, di una confezione raffinata e di una coppia protagonista di indubbio spessore. Kevin Spacey e Robin Wright hanno reso i loro personaggi delle icone capaci di incarnare la quintessenza della spregiudicatezza e dell'intelligenza politica e di affascinare pubblico ed 'elettori' con una semplice alzata di sopracciglia.

House of Cards 2, foto di scena

 

Ritroviamo Underwood fresco di incarico di Vice Presidente, conquistato dopo un teso faccia a faccia con il magnate, e amico personale del Presidente Walker (Michael Gill), Raymond Tusk (Gerald McRaney). Fuori dalla Casa Bianca, invece, Zoe (Kate Mara) e Lucas (Sebastian Arcelus) cercano di inchiodare il nuovo VP alle sue responsabilità per la morte di Peter Russo (Corey Stoll), mentre il braccio destro di Frank, Doug Stamper (Michael Kelly) sembra sempre più distratto. Qualsiasi cosa si frapponga tra Underwood e la sua 'vendetta' - che assume le forme di una serrata marcia verso il totale controllo degli organi del potere democratico - è destinato ad avere vita breve. Se solo Walker lo avesse nominato Segretario di Stato appena eletto Presidente...

Battute a parte, House of Cards resta una delle serie più belle, ben scritte e interessanti degli ultimi anni, imprescindibile per chi ama il genere "intrighi di potere nell'Ala Ovest". I 3 Emmy Awards, più il Golden Globe a Robin Wright, raccolti per la prima stagione hanno consacrato il titolo: e anche se gli Emmy 2014 non sono andati come si sperava (nessun premio e la reazione di Doug ha fatto scuola), la seconda stagione di HoC non è da meno della precedente.

Appuntamento con le prime due puntate della seconda stagione di House of Cards questa sera, martedì 23 settembre, alle 21.10 su Sky Atlanti. E per chi vuole entrare nel clima, appuntamento anticipato alle 20.15 con il finale della prima stagione.

P.S.: Non mi fare arrabbiare Underwood....


House of Cards 2, foto di scena

  • shares
  • Mail