Strage di Bologna, su Rai Storia e Rai 5 il ricordo del 2 Agosto 1980

La Rai ricorda l’attentato alla Stazione di Bologna che uccise 85 persone in attesa di partire per le vacanze estive. Bastano un paio di appuntamenti sul DTT?

2 agosto 1980, ore 10.25: la sala d’attesa del Piazzale Ovest della Stazione di Bologna viene squarciata da un’esplosione. Ci vuol poco a capire che non è stata colpa di una caldaia posta nei sotterranei dello scalo, pieno di gente in attesa di prendere i treni diretti verso le loro vacanze. Ci vorranno più di trent’anni per stabilire che si è trattato di un attentato di matrice nera, dai risvolti ancora molto oscuri, e di oltre 50 Kg di esplosivo ad alto impatto posizionato sotto il tavolino di una sala d’attesa stracolma di persone.

In questo 34° anniversario segnaliamo su Rai Storia (DTT, 54) alle 21.30 il doc Un solo errore. Bologna 2 agosto 1980 realizzato nel 2012 e già trasmesso due anni fa, ma che torna in tv per l’occasione. Una ricostruzione dei momenti della strage, della solidarietà di Bologna, delle indagini e dei processi realizzata da Matteo Pasi.

 

Su Rai 5, invece, in diretta da piazza Maggiore a Bologna va in onda Concerto per tutte le stragi, serata di presentazione e premiazione dei brani vincitori del “Concorso Internazionale di Composizione 2 agosto”, arrivato alla sua ventesima edizione. Il concorso, promosso dall’Associazione dei familiari delle vittime della strage di Bologna e dal Comitato di solidarietà alle vittime delle stragi, è dedicato alla composizione di colonne sonore per il cinema muto. A seguire un documentario sui primi 20 anni dell’evento, nato nel 1994 per volontà dei familiari delle vittime che così hanno “voluto sostituire con la musica il fragoroso suono della bomba che nessuno potrà mai dimenticare”.

E di certo ogni anno Bologna non dimentica, anche se proprio in queste ore un sondaggio realizzato dal Corriere di Bologna dimostra come la memoria stia svanendo, come i ragazzi non sappiano cosa sia successo quel 2 agosto di 34 anni fa, cosa è stata per l’Italia quella strage, non prima né ultima di una strategia del terrore che tornò a colpire treni e viaggiatori (prima c’era stato l’Italicus, nell’84 ci fu la strage di Natale sul rapido 904).

Qualche appuntamento tv di certo non può bastare, tanto più se non si approfitta neanche della pausa estiva per offrire ai telespettatori più pigri qualche occasione per ricordare (anche se per i ragazzi la tv generalista di prima serata è praticamente ormai un tabù). Non perdiamo mai l’occasione di ricordare una bellissima puntata di Blu Notte dedicata alla ricostruzione della Strage e in attesa di una sua replica ci concentriamo sulla proposta di oggi di Rai Storia e Rai 5. In nottata, invece, Rai 3 propone una puntata de La Storia Siamo Noi (ore 1.50) dal tema Lo stato televisivo della strage, mentre alle 4.00 è prevista una puntata di Blu Notte. Che sia proprio quella su Bologna? Diciamo che per scoprirlo bisogna essere nottambuli.

I Video di Blogo

Maria De Filippi ospite a Domenica In con Mara Venier