Una notte per Caruso, conferenza stampa con Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio

La conferenza stampa di presentazione dell'evento musicale in onda su Rai1 sabato 19 luglio in prima serata

13.31 Tutti gli artisti canteranno dal vivo. Finisce la conferenza stampa flash.
13.30 Ci sarà una compagnia teatrale, non un corpo di ballo, viene precisato dall'autore Marco Pantaleo. Non c'è un coreografo, ma l'idea autorale viene sviluppata. Quest'anno anche un cameo di un gruppo di taranta.
13.28 Isoardi: "È stata premiata per la prima volta una cantante donna, Fiorella Mannoia".
13.27 L'autore precisa che non sarà un'operazione nostalgia:

Il repertorio è utilizzato in maniera creativa e dinamica.

13.25 L'autore Salvo Guercio: "Finalmente abbiamo due belli, giovani, alla conduzione; abbiamo il rinnovamento tanto auspicato".
13.22 Parla anche l'autore Salvo Guercio, che sottolinea la necessità del racconto televisivo per il pubblico.


Anche approfittando dei 60 anni della Rai i due conduttori si sono prestati in maniera straordinaria a una rievocazione dei grandi programmi musicali della Rai. Elisa presenterà un Festivalbar (del 1974), Flavio farà Discoring meglio di Cecchetto e Awana Gana.

13.21 Isoardi: "Anna Oxa mi ha stupito nell'interpretazione di Caruso. Incredibile. Sentita dal vivo era da brividi". Montrucchio: "Mannoia ha dimostrato la sua grandezza, si esibirà anche con un rap e persino con me". Nel corso della serata Montrucchio duetterà anche 'virtualmente' con Modugno.
13.20 Montrucchio annuncia che Isoardi si è vestita anche da annunciatrice Rai per celebrare i 60 anni della tv pubblica.
13.17 Isoardi cita la Bibbia per dire che la settima edizione non sarà quella della crisi, ma anzi porterà fortuna.

Il Premio Caruso è di altissima qualità. Io mi sono poggiata a Flavia, mi sono messo in gioco grazie agli autori. Ci saranno sorprese.

foto conferenza
13.17 Parola anche al sindaco di Sorrento: "Quest'anno gli sforzi sono stati condivisi con la Regione Campania".
13.13 Inizia la conferenza stampa, subito parola alla produttrice.

una notte per caruso

Tra pochi minuti inizierà a Roma la conferenza stampa di presentazione di Una notte per Caruso, l'evento musicale in onda su Rai1 sabato 19 luglio (registrato l'1 luglio a Sorrento) con la conduzione della inedita coppia Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio. TvBlog seguirà in diretta l'incontro.

Il tema di quest'anno è il mare, ovvero le più belle e popolari canzoni dedicate ad esso. A fare da apripista della serata sarà, non a caso, Torna a Surriento di Enrico Caruso che inizia con 'Vide ‘o mare quant’è bello'. Il personaggio riscoperto in questa edizione – le ultime due hanno riproposto l’arte dei cantanti Carlo Buti e Mario Lanza – sarà Lina Cavalieri, la leggendaria “Donna più bella del mondo”, soprano e attrice cinematografica che divise con Caruso i palcoscenici dei più prestigiosi teatri lirici americani.

A interpretare alcune delle più famose canzoni italiane dedicate al mare è stata saranno molti artisti, impegnati in classici del proprio repertorio o in esecuzioni e duetti assolutamente originali e sorprendenti.
Fiorella Mannoia si esibirà in uno dei suoi più grandi successi Pescatore e canterà Non è un film in coppia con Frankie Hi Nrg; Edoardo Vianello con un medley dei suoi più grandi successi; Anna Oxa regalerà la sua versione di Caruso e Com’è profondo il mare di Lucio Dalla; Ron che, oltre a Stella di mare di Dalla, proporrà Titanic di Francesco de Gregori, affiancato alla tromba dal bravo Fabrizio Bosso, e L’isola che non c’è di Edoardo Bennato in duetto con Tosca. Toccherà a Tosca e al suo quintetto musicale l'onore di interpretare Torna a Surriento, Lacrime napulitane e Santa Lucia luntana. Ed ancora: C’è un uomo in mezzo al mar e Onda su onda con Le Sorelle Marinetti, Francesca Nerozzi e Gabrio Gentilini, E tu di Claudio Baglioni e Un’estate al mare di Giuni Russo con Bianca Guaccero, Il mare calmo delle sera e Pasqualino Maraja’ con Sal da Vinci, Mare d’inverno con la cantautrice Nathalie, Ciao mare e Romagna mia con l’Orchestra Casadei, A frangesa e Ci vorrebbe il mare con Roberta Lanfranchi.

I quadri coreografici originali del programma saranno interpretati dalla Mvula Sungani Company, dalla prima ballerina Emanuela Bianchini e Emanuele Pironti. Durante il programma si esibirà anche il gruppo Tarantarte di Maristella Martella. I costumi dei balletti e di tutti i momenti di spettacolo sono realizzati da Giuseppe Tramontano, la direzione musicale e gli arrangiamenti sono affidati a Vince Tempera, che guiderà per l’occasione l’Orchestra Universale Italiana.

  • shares
  • Mail