Miss Italia 2014: via libera a 30enni e a ragazze nate in Italia da genitori stranieri senza cittadinanza

Patrizia Mirigliani ha spiegato perché sono state introdotte le due novità

Miss Italia 2014 propone due novità. Il concorso di bellezza infatti ammetterà l'iscrizione alle selezioni di candidate che compiranno i 30 anni entro il 31 dicembre 2014. L'età minima rimane invece immutata: 18 anni da compiersi entro il 25 agosto di quest'anno. L'apertura alle trentenni è stata motivata con queste parole da Patrizia Mirigliani:

Aumentare l'età a una soglia che sembrava impossibile fino a poco tempo fa è un atto dovuto, considerando il cambiamento fisiologico e statistico dell'età femminile. È una nuova apertura e una gratificazione, come un '30 e lode' alla bellezza consapevole. È indiscutibile che oggi la donna di trent'anni rappresenti la ventenne di ieri e Miss Italia non può che prenderne atto.

Altra novità è che al concorso potranno partecipare le ragazze nate in Italia da genitori stranieri che vivono nel nostro Paese da almeno 18 anni con continuità, ma che per motivi burocratici non hanno ancora ottenuto la cittadinanza.

La Mirigliani, che comunque precisate che Miss Italia rimane "il concorso delle ragazze italiane", ha spiegato:

Ritengo che per il concorso questa novità rappresenti un’apertura di grande buon senso rivolta a tutte quelle ragazze che sono nate in Italia, che hanno frequentato le scuole nel nostro paese, che lavorano stabilmente e sono perfettamente integrate nella società al punto da essere italiane a tutti gli effetti. Miss Italia dà a queste donne il suo lascia passare per partecipare al concorso.

La finale di Miss Italia 2014, 75esima edizione della kermesse, si svolgerà a Jesolo, in provincia di Venezia, sarà realizzata da Magnolia e trasmessa da La7 domenica 14 settembre.

Al momento le ragazze iscritte sarebbero 2909.

cambia miss italia

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: