Live Earth – La sconfitta della televisione

Avevo detto – ma riconosco che fosse una previsione facile facile – che il Live Earth (nell’immagine, uno scatto tratto dalla performance di Shakira, live in Amburgo) con il suo streaming via internet – mentre scrivo ascolto e guardo il concerto dal Brasile e su MTV, in maniera davvero imbarazzante, dichiarano: Tre e quaranta, è

di ,

Shakira live ad Amburgo per il Live Earth

Avevo detto – ma riconosco che fosse una previsione facile facile – che il Live Earth (nell’immagine, uno scatto tratto dalla performance di Shakira, live in Amburgo) con il suo streaming via internet – mentre scrivo ascolto e guardo il concerto dal Brasile e su MTV, in maniera davvero imbarazzante, dichiarano: Tre e quaranta, è stata avvistata Madonna. Solo che Madonna si è già esibita (si veda l’immagine). Ma loro la manderanno dopo la pubblicità – avrebbe cambiato letteralmente il modo di concepire un evento live.
Madonna E così è stato, così è. Dal punto di vista mediatico, questo è un punto di non ritorno.
Mi piace citare le parole di un nostro lettore, prima di proporvi un estratto di un’analoga riflessione da parte di Dipollina. Scrive Zorro:

Vorrei far notare come la copertura dell’evento che MTV italia sta facendo sia alquanto discutibile, dato che intanto si ostinano a mostrare i crowded house da sydney, dicendo che è in diretta mentre non è così, dato che quel concerto è finito da un pezzo e su internet stanno mandando le repliche. Ma la cosa piu’ irritante è che mentre le persone in studio stanno parlando di banalità, il concerto di londra è iniziato alla grande, con un ensemble di percussioni fantastico che ovviamente noi poveri mortali ci siamo persi. Su internet adesso si stanno verificando colli di bottiglia nella connessione, almeno per quel che mi riguarda. Suppongo sia dovuto all’alto numero di contatti. Pertanto sono ostaggio, e credo altri come me, della pessima gestione che mtv italia sta facendo dell’evento, almeno per ora.

E Dipollina è d’accordo con lui:

quelli di Mtv e La7 di fronte al fatto che il segnale che hanno a disposizione è quello miscelato dalla regia centrale della manifestazione, che offre differite e spezzoncini, mentre spesso in video compare a sproposito la scritta “in diretta”. A Mtv inoltre fanno il salottino perché di questo Live Earth bisogna anche parlare parecchio e ricordarne le nobili finalità: invece è un boomerang, perché o c’è la musica e allora tutto prende forma, oppure c’è il chiacchiericcio su chi predica bene e razzola male.

Come non sottoscrivere? Internet batte Tv con un divario incolmabile.
Per il resto, invece ci sarebbe qualcosa da dire: a far polemica, spesso ci si azzecca e visto che uno dei leit motiv dell’iniziativa è l’impatto zero, ci sarebbe da chiedersi quanta CO2 sia stata prodotta nel corso dell’evento. A volte, iniziative meno elefantiache danno risultati più concreti: quanti ricorderanno, al di là della straordinaria bellezza dell’evento mediatico, i problemi su cui si voleva porre l’accento, con questo controverso, meraviglioso Live Earth?