• Tv

Giovanni Toti candidato premier del centrodestra?

Non vicepresidente di Forza Italia, né tantomeno soltanto responsabile della comunicazione del partito, ma candidato a Palazzo Chigi

Silvio Berlusconi sembra intenzionato a fare maggiore chiarezza sul nuovo corso di Forza Italia soltanto nei prossimi giorni, a festività concluse. Intanto continuano a circolare le indiscrezioni sul conto di Giovanni Toti, l’attuale direttore di Studio Aperto e del Tg4, da tempo vicino all’ingresso in politica. Come rivelato più di un mese fa dallo stesso giornalista, il Cavaliere gli ha chiesto in più occasioni di partecipare alla vita politica in modo attivo.
Questa però è l’unica certezza, perché sul ruolo che Toti dovrebbe ricoprire restano dubbi e perplessità.
L’ultima voce a riguardo è stata diffusa da Alberto Dandolo per Dagospia. Secondo il sito di Roberto D’Agostino “Il Banana avrebbe in mente per il pluri-direttore dei suoi tg Giovanni Toti un ruolo ben più importante” del vice presidente del partito, incarico inizialmente ipotizzato dalla stampa. Berlusconi, dopo il no, anche se non troppo convinto, della figlia Marina, vorrebbe Toti prossimo candidato leader del centrodestra (verosimilmente includendo nella coalizione il nuovo partito di Angelino Alfano).

Toti in passato non ha smentito tale ipotesi e anzi recentemente ha fatto intendere di essere soltanto in attesa della decisione finale del Cavaliere (e di Confalonieri). Il direttore dei due tg di Mediaset aveva comunque assicurato che non avrebbe accettato di fare “esclusivamente il capo della comunicazione”. Dunque, per Toti sembrerebbe pronto un ruolo di alto profilo.
In questa maniera – ma forse ci spingiamo un po’ troppo in avanti nei tempi – si delineerebbe un duello per Palazzo Chigi tra due quarantenni ‘puliti’ e ‘immacolati’, almeno agli occhi dell’opinione pubblica. Da una parte Matteo Renzi, dall’altra Giovanni Toti.