Lucignolo, 10 novembre 2013: tutti i servizi della quinta puntata

Lucignolo 2.0: la quinta puntata del programma di approfondimento condotto da Enrico Ruggeri e Marco Berry è trascorsa tra servizi sulle baby squillo e sulle cavie umane per le case farmaceutiche. Ci sono state anche interviste a Federica Pellegrini e Cecilia Rodriguez.

di grazias

Lucignolo, 10 novembre 2013: a tu per tu con capitan Zanetti

00.28 Ruggeri e Berry salutano il loro pubblico e danno appuntamento a domenica prossima.
00.26 Ruggeri chiede a Zanetti cosa direbbe alle nuove leve del calcio, tipo Balottelli:

Non sono tutti così, ma bisogna far loro capire che il calcio non è la bella macchina e la discoteca. Io non mi sento di dare consigli a nessuno, ognuno vive la vita come vuole. Ma se si vuole un futuro sereno, la strada sicuramente non è quella.

00.24 Zanetti racconta di non aver mai pensato di smettere dopo l’infortunio e conferma di essere andato a correre il mattino del matrimonio.

00.22 Ruggeri va ad intervistare Xavier Zanetti, capitano dell’Inter reduce da un brutto incidente: si era rotto il tendine in campo.

Lucignolo, 10 novembre 2013: nude per beneficenza: scandalo in provincia

00.20 L’inviata raggruppa un manipolo di fanciulli decisamente “formosi” e improbabili e scatta loro una serie di foto da proporre al Comune per un nuovo calendario. Ma l’amministrazione non sembra entusiasta.

00.19 Le telecamere di Lucignolo vanno ad intervistare il sindaco che però gli si nega. Peccato, eh?
00.17 L’inviata chiede a una ragazza che ha posato per questa iniziativa se non si fosse vergognata. Risposta: “Una cifra!”.
00.15 Ora si passa a un servizio di stringente attualità: nella provincia di Lodi un gruppetto di avvenenti fanciulle ha deciso di posare senza veli nelle strade della città. Per beneficenza, s’intende.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Trans vs Trans: il confronto

00.13 Vicky rivela di aver avuto un’infanzia piuttosto difficile perché, come racconta, essendo cresciuta in un piccolo paesino, molti la deridevano chiamandola “finocchio” e “frocio”.
00.11 Ora parla Vito, che adesso si chiama Vicky. Lei è decisamente disincantata:

Molti mi avvicinano solo per fare sesso, soprattutto dopo l’intervento. Prima di operarmi avevo un approccio molto migliore con gli uomini, ora mi fido meno. Io aspiro ad una famiglia anche se la vedo lontana. Vorrei una convivenza, almeno.

00.09 Ecco come spiega i dettagli della sua trasformazione:

Non sono contenta, prima mi accontentavo adesso sono proprio felice. Non mi ha fatto male l’intervento per il cambio di sesso, in quindici giorni ero già in piedi senza conseguenze. Danno molto più fastidio, a livello fisico, gli altri ritocchini chirurgici.

00.07 Enrico Ruggeri è al bar con due transessuali che raccontano la propria esperienza di cambio di sesso. Uno di loro dice di aver fatto l’intervento in Thailandia e di essersi trovata molto bene.

Lucignolo, 10 novembre 2013: baby squillo: ecco i documenti choc

00.06 La ragazza, Micaela, dice che le minorenni costano di più e sono più richieste. Ogni incontro dura dai dieci ai quindici minuti.

00.04 La ragazza ha accettato anche di fare sesso senza preservativo perché: “Mi davano 50 euro in più se lo facevo senza e 50 euro in più per me volevano dire clienti in meno”.

00.02 Ed ecco un’intervista ad una ex baby squillo che si è prostituita dai 16 ai 19 anni:

Per i clienti siamo carne fresca. Hanno età dai 18 ai settant’anni. Mi sono ritrovata con avvocati, ingegneri, direttori di alberghi e ristoranti, persone molto importanti. Molti di loro erano anche padri di famiglia. Non so come facessero a stare con me, avendo figli della mia età o poco più.

00.00 Si torna sul caso delle baby squillo con nuove intercettazioni choc.

Lucignolo, 10 novembre 2013: per guadagnare faccio la cavia umana

23.53 Sesto blocco pubblicitario

23.52 Sui pagamenti proprio niente da dire:

Puoi decidere di ritirarti in qualsiasi momento e se te ne vai, ti vengono comunque ricompensate tutte le ore che hai fatto fino a quel punto.

23.50 Il ragazzo dice di non temere per la sua salute ma riporta un caso di quattro anni fa in cui le persone hanno cominciato a gonfiarsi dopo il trattamento.
23.48 Ma cosa spinge un uomo sano di mente a fare la cavia umana?

Ho iniziato nel 2006 per curiosità, senza sapere nemmeno i compensi effettivi. Poi ho continuato perché si guadagna bene e non ci trattano male. Non si può uscire perché ci sarebbe il rischio di alterare i test fumando o mangiando fuori pasto. Per adesso l’ho fatto tre volte, quest’estate avrei dovuto farlo di nuovo ma non mi hanno ritenuto idoneo all’ultimo minuto. Mi è dispiaciuto perché ci sarei andato volentieri. Il compenso di quest’ultimo studio sarebbe stato di 3600 euro per due settimane.

23.47 Berry non ha dubbi: “Questa cosa sembra stupida” e lo dice in faccia al ragazzo che gli sta raccontando di quella volta che gli avevano messo un sondino nel naso per raggiungere il suo stomaco.

23.45 La ragazza dice che si possono guadagnare anche duemila euro in venti giorni. Ci pensiamo? No, magari no.

23.43 La ragazza dice che nella clinica dove si fanno quelle sperimentazioni ha incontrato anche una ragazza che fa la showgirl in tv. Il ragazzo, invece, parla di studenti universitari e persone “del settore”.
23.42 Ora va in onda un servizio che ci porta a conoscere due persone, un ragazzo e una ragazza, che per vivere fanno le cavie umane per le sperimentazioni farmaceutiche.

Lucignolo, 10 novembre 2013: La mia vita da escort

23.38 Vediamo lei, Angy Devil, al lavoro. C’è un letto su cui sono adagiati lei e un uomo molto grasso e molto nudo che le rivela di non essere mai stato fidanzato. Tornando all’intervista la ragazza racconta:

A volte mi chiedono cose molto particolari tipo di spegnergli sigarette sui capezzoli oppure di usare delle fruste. Vogliono perdere la dignità. Però molto spesso l’uomo che mi chiama cerca solo compagnia, qualcuno con cui parlare. Ogni tanto qualche cliente si innamora di me. Ma io sono innamorata di tutti loro. In ogni caso sono molto realista. So bene che nessun cliente, magari ricco, si innamorerà di me davvero e vorrà sposarmi. Le cose alla Pretty Woman non succedono nella realtà, insomma.

23.36 La ragazza ci spiega come si svolge la sua giornata lavorativa:

Sono molto selettiva quindi ho al massimo tre rapporti al giorno. Mi sento un po’ una crocerossina, mi diverto a conoscere uomini diversi e a conoscere la loro psicologia.

23.35 Ecco cosa racconta la fanciulla dei suoi inizi:

Ho iniziato un po’ per gioco, per divertimento. Ho chiesto come cominciare ad un escort, un uomo che fa questo mestiere. Dopo aver passato una notte con lui ho capito che volevo farlo anche io come lavoro. Quindi il giorno dopo ho fatto un servizio fotografico e il mio cellulare ha cominciato a suonare all’impazzata.

23.33 Lucignolo ci spiega come contattare una escort: bisogna andare su un sito pieno di fotine, scegliere la fotina che più ci aggrada ed accordarsi. Tutto molto bello.
23.32 Lucignolo vi porta a conoscere una escort di lusso. La ragazza dice di realizzare i sogni degli uomini incontrandoli in alberghi raffinati. Ok.

Lucignolo, 10 novembre 2013: “Moana è viva”, mistero o business?

23.30 Le telecamere di Lucignolo vanno nel paese natale di Moana dove la gente, ovviamente, non ne sa nulla. Ma proseguono le interviste random. Un bel momento.

23.29 Un esperto di Moana non ha dubbi:

Secondo me è stata ibernata per ritrovare un po’ di misticismo. Gliel’aveva consigliato Milingo.

23.28 Il caso, riscoppiato proprio in questi giorni, nasce da una dichiarazione di Eva Henger che a Domenica Live ha detto:

Quello che posso dire è che Moana sicuramente non è morta il giorno scritto sul certificato di morte.

23.26 Lucignolo 2.0 torna a parlare di Moana Pozzi. Sono sicura che stasera capiremo se sia morta davvero o no.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Videobox

23.21 Quinto blocco pubblicitario
23.20 Una coppia si dice “Ti amo” in diretta. O meglio, lei glielo dice, lui risponde “Grazie” e precisa che stanno insieme da troppo poco tempo per poterselo dire. La meraviglia.
23.19 La cosa più folle fatta per amore? Una dedica alla radio. Bèvabbè.
23.17 Seconda tranche di Videbox in cui ragazzi e ragazze raccontano la propria prima volta.

Lucignolo, 10 novembre 2013: il nano di Bari, il rapper della mala

23.11 Quinto blocco pubblicitario

23.10 Pare che il nostro abbia fatto pure una canzone con il figlio di un mafioso. Cioè questa qui:

23.09 Max rappa in barese stretto e dice che le case del suo quartiere di Bari gli ricordano un po’ il Bronx.

23.07 Lucignolo ci porta a fare la conoscenza di Max, il nano di Bari. Perché mai? Perché si dà il caso che il sedicente nano di professione faccia (o voglia fare) il rapper.

Lucignolo, 10 novembre 2013: l’ultimo ragazzo della montagna

23.04 L’inviato di Lucignolo riesce finalmente a far parlare Guido:

La solitudine la sento, sì. Non posso portarmi l’Ipod perché se no poi non sentirei gli animali. Facebook non lo posso usare perché non ho tempo durante il giorno, devo lavorare!

23.02 Visto che Guido parla pochissimo, ci godiamo una serie di inquadrature a paesaggi che manco durante Tempesta d’Amore.

23.00 Guido guarda Studio Aperto e vede un servizio su Fabrizio Corona. Il giornalista gli chiede: “E’ un modello per te?”. Il pastore risponde: “No, ma ha capito come fare i soldi”.

22.59 E adesso conosciamo Guido, 19 anni. Nella vita fa il pastore e vive tra Campania e Molise.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Videobox

22.53 Quarto blocco pubblicitario
22.52 Una ragazza chiede a Lucignolo perché il suo ragazzo non la vuole più e poi saluta estasiata. Non so se questa comparsa possa aiutarla a riprenderselo. Ma comunque.
22.51 “Secondo me l’amore è scambiarsi baci importanti”. Oh, chiamate la Crusca che c’è da cambiare una definizione, su.

22.50 Una serie di ragazzi piuttosto alticci raccontano i fatti propri alle telecamere di Lucignolo. Che bello.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Corse clandestine: la follia che uccide

22.49 Il ragazzo che ha smesso con le corse, invece, dice di aver smesso per due ragioni: la nascita di suo figlio (che ora ha otto anni) e i cinque anni che ha passato in carcere a causa delle corse. Se suo viglio un giorno dovesse maturare lo stesso suo “hobby”, lo prenderebbe a calci nel sedere, dice.

22.47 La mamma di Matteo, questo il nome del ragazzo ucciso dalle corse clandestine senza nemmeno parteciparvi, racconta che il figlio è stato sei mesi in coma vegetativo prima di morire. Ora la donna va nelle scuole per far capire ai ragazzi di evitare le corse clandestine.

22.45 Si passa ora ad un servizio sulle corse clandestine con le testimonianze di un ragazzo che ha smesso di farle dopo la morte di un amico e di una madre che ha perso suo figlio perché investito da un folle impegnato a tale genialata. Il ragazzo ucciso era seduto ad un bar quando accadde.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Cercavo il successo, ho trovato un calciatore

22.43 I consigli di Cristina:

Ci tengo a sottolineare l’importanza dello studio, della cultura e della preparazione. Io ad esempio ho studiato all’alberghiero.

22.42 Ed ecco il primo incontro con il calciatore del suo cuore:

Ho conosciuto Montolivo a Firenze, ci ha presentati un amico comune ma non sapevo che fosse un calciatore.

22.41 La fanciulla non ricorda nemmeno una frase del suo copione. Ma l’inviata non molla e le chiede di nuovo di recitarle qualcosa. Lei dice che per recitare le sono necessari almeno 20 secondi di silenzio. Ma terminati i venti secondi ancora niente.
22.40 Ora sta studiando da attrice ma ha già all’attivo due film: “Io ho fatto il contrario: prima ho messo in pratica, poi ho cominciato a studiare”.
22.38 Cristina confessa di essere arrivata quasi sempre seconda ai concorsi. Poi presenta all’inviata il suo parrucchiere, la sua truccatrice ed il suo agente. Bèvabbè.
22.37 La vita di Cristina, però, non è sempre stata facile: “C’è stato un tempo in cui facevo tutti i giorni dai 10 ai 15 casting, sempre con i tacchi tutti i giorni”. Porella.
22.36 “Le mie foto per i calendari (fatti sempre per beneficenza, eh?) sono sempre state molto simpatiche, mai volgari”. No no, infatti. Nel frattempo scorrono immagini dei suoi simpaticissimi scatti. Simpaticissimi, sì.
22.35 Cristina è sicura: “Le ragazzine di oggi vogliono tutte fidanzarsi con un calciatore. Se mia figlia un giorno dovesse dirmi di avere questa aspirazione, le darei tante ma tante botte”.
22.33 L’inviata fa notare a Cristina che è stata spesso e volentieri in programmi sul calcio. Però la ragazza non si dimostra in grado di dare una definizione di rigore o di fuorigioco. Bèvabbè.
22.32 Cristina è la fidanzata del capitano del Milan, Montolivo.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Professione: sorella di Belen

22.27 La ragazza, su richiesta di Parpiglia, dà voti a se stessa e alla sorella. Cioè al suo sedere, alle sue gambe e ai suoi piedi rispetto a quelli di Belen. Tutto molto bello.
22.25 Intervista di Gabriele Parpiglia a Cecilia Rodriguez che assicura di non essere mai stata raccomandata dalla sorella:

Lavoro perché piaccio, non è che lei costringe la gente a prendermi per servizi fotografici ecc.

Lucignolo, 10 novembre 2013: 24 ore in Piazza Maggiore a Bologna

22.20 Secondo blocco pubblicitario

22.19 “Io rimango in Italia perché è il mio Paese”. Un’altra sequela di video caricati tramite l’app di Lucignolo 2.0 e mandati in onda prima della pubblicità.
22.18 I musicisti di strada assicurano: “Bologna ci dà spazio, ci si si può lavorare. L’unico problema è che non si possono usare gli amplificatori, ma ce la caviamo lo stesso”.

22.16 Al mattino la musica cambia: bancarelle e artisti di strada.
22.15 Una ragazza assicura: “A Bologna c’è tutta gente a cui non frega niente di quello che fanno gli altri. Tipo se vuoi dare un bacio, dai un bacio no?”. E bacio saffico fu.
22.14 Torna il servizio che racconta le 24 ore nella piazza di una città. Stavolta la piazza prescelta è Piazza Maggiore a Bologna.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Sara: “Corro per sfuggire alla droga”

22.10 Sara racconta di essere rimasta in quel tunnel per ben quattro anni. Faceva l’infermiera e, quando ha rubato dei farmaci per drogarsi, i suoi superiori le hanno dato due alternative: essere licenziata in tronco o andare in comunità. Lei ha scelto la seconda.

22.08 Sara racconta che è stata la sorella ad invitarla per la prima volta ad un rave. Sei mesi dopo la ragazza è arrivata all’eroina.

22.07 Berry ci porta ora a fare la conoscenza di Sara, 36 anni. In passato la donna ha avuto gravi problemi con la droga, poi, una volta uscita da quel tunnel, ha partecipato alla maratona di New York.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Da sfigato a Batman, così mi trasformo

22.06 “Guardando questa maschera fra 20 anni, cosa penserai?” “A tutte le soddisfazioni che mi ha dato!”. Oh, contento lui…

22.04 “Prima di intraprendere questo percorso ero molto chiuso e riservato con le persone”. Cioè però a me verrebbe anche da dire che non tutti quelli che vanno al Lucca Comics sono degli asociali con problemi, eh? No, tanto per amor di pignoleria, figuratevi.

22.02 Andrea ha un lavoro precario all’aeroporto di Fiumicino. Cioè in questo momento l’hanno lasciato a casa ma spera che sia solo una cosa temporanea.

22.01 Andrea rivela di avere carisma solo quando si “trasforma” in Batman.

21.59 Le telecamere di Lucignolo 2.0 ci portano a conoscere Andrea, un cosplayer di Batman.

Lucignolo, 10 novembre 2013: Federica Pellegrini: addio a Magnini (di nuovo)

21.54 Primo blocco pubblicitario

21.53 Slot di video prima della pubblicità: un gruppo di persone di tutte le età raccontano i motivi per cui restano in Italia. Tra questi nessuno cita la possibilità di apparire random su ItaliaUno. Strano.

21.52 L’inviato non molla e insegue la Pellegrini che torna a casa in macchina con il suo allenatore. Che scoop, eh?

21.51 La “missione” di Lucignolo 2.0 è quella di aiutare Federica nella scelta di un nuovo ragazzo, magari con un casting, perché no? Perché no.

21.50 Il tatto di un elefante: “Ma per caso c’è già un altro?”.

21.48 Le telecamere di Lucignolo 2.0 vanno ad importunare Federica Pellegrini fuori dalla piscina in cui si allena per investigare sui motivi della sua seconda rottura con Filippo Magnini.

Lucignolo, 10 novembre 2013: la (finta) baby squillo cerca clienti

21.46 La ragazza insiste con più individui che le danno retta e le darebbero pure molto altro. “Ma tu mi faresti un regalo se andassimo a letto insieme?” “Sì” “Ma anche se sono minorenne ci verresti?” “Sì, tanto poi cosa fai? mi denunci? Non sai nemmeno chi sono…”

21.44 Una finta baby squillo va in una discoteca romana a caccia di clienti. Un tizio a domanda diretta risponde: “Io ho quarant’anni e non mi fermo davanti a niente”. Bravo.

Lucignolo, 10 novembre 2013: la quinta puntata live su TvBlog

21.40 Per ora i documenti non hanno niente di inedito. Ci fanno sentire la sequela di intercettazioni che ci riportano i dialoghi tra madre e figlia. Quella madre che spingeva la figlia a prostituirsi minacciandola di ritirarla da scuola, per intenderci.

21.34 Si parte con documenti inediti sul caso delle baby squillo.

21.31 Ruggeri e Berry ci danno il benvenuto con qualche anticipazione di ciò che stiamo per vedere durante la quinta puntata di Lucignolo 2.0. Dalle baby squillo alle corse clandestine passando per il mistero intorno alla morte di Moana Pozzi.

Manca pochissimo all’inizio della quinta puntata di Lucignolo 2.0, il programma di approfondimento targato Videonews nel primetime di ItaliaUno. Stasera il format condotto da Enrico Ruggeri e Marco Berry ci aiuterà a far luce sulla rottura tra Federica Pellegrini e Filippo Magnini che si sono lasciati di recente per la seconda volta. Se questo sarà il servizio “di punta”, vedremo anche molto altro e se volete farvene un’idea non perdetevi il post che trovate qui di seguito. Per tutto il resto vi do appuntamento alle 21.30 su ItaliaUno ma anche qui su TvBlog per il nostro consueto e dettagliatissimo live. A fra poco!

Lucignolo, 10 novembre 2013: Anticipazioni e live della quinta puntata su TvBlog

Stasera il primetime di ItaliaUno ci propone la quinta puntata di Lucignolo 2.0. Il programma, che si autodefinisce approfondimento Videonews, è ormai orfano della storica voce di Maurizio Trombini, rimpiazzata dalla coppia di conduttori Marco Berry ed Enrico Ruggeri. Curiosi di sapere qualche anticipazione sull’appuntamento di questa sera? Sia come sia, qui di seguito ne troverete un bel po’.

Per quanto riguarda l’attualità più stringente, le telecamere di Lucignolo 2.0 andranno ad importunare Federica Pellegrini diretta in piscina per i suoi allenamenti quotidiani. Il tentativo sarà quello di capire le ragioni profonde della rottura tra lei e il collega di vasca Filippi Magnini. Ragioni che, immagino, la nuotatrice non veda l’ora di raccontare a ItaliaUno.

Ma non solo Federica Pellegrini. Gli altri servizi in onda questa sera tenteranno di dare risposte al mistero che ancora si aggira intorno alla morte di Moana Pozzi che, come capita almeno una volta l’anno, voci sempre più insistenti vorrebbero ancora viva e vegeta. Inoltre ascolteremo la testimonianza di un ragazzo di 29 anni che ci racconterà come gli sia saltato in mente di diventare una cavia umana per sperimentazioni farmaceutiche. Non mancheranno, infine, nuovi documenti inediti sul caso delle “baby squillo del Parioli”.

Tutto questo e molto altro ci aspetta stasera a partire dalle 21.30 su ItaliaUno ma anche qui su TvBlog con il nostro consueto e dettagliatissimo live. Commentiamo insieme?