• Tv

E’ morto Massimo Fichera: fu il primo direttore di Raidue

E’ morto Massimo Fichera: nel 1975 divenne il primo direttore di Raidue. Negli ultimi anni aveva collaborato con Rai Educational

E’ morto a Roma Massimo Fichera, storico primo direttore di Raidue. Nato nel 1929 a Catania, Fichera prese il comando della seconda rete in seguito alla riforma del 1975, che decretò la trasformazione del Secondo Programma in Rete 2. Raidue si dimostrò fin da subito un canale più spregiudicato e irriverente rispetto a Raiuno: meno monocorde e più fresco, giovanile. Dal punto di vista politico, invece, si collocava a sinistra, vicina al Partito Socialista Italiano, differenziandosi dalla democristiana Raiuno.

Su quella rete comparvero, tra l’altro, programmi storici come L’altra domenica (presentato dal 1976 al 1979 da Renzo Arbore), Odeon (il rotocalco del Tg2 creato da Emilio Ravel e Brando Giordani), Supergulp, Portobello (la creatura di Enzo Tortora in onda dal 1977 al 1983) e Sereno Variabile (condotto da Osvaldo Bevilacqua sin dalla prima edizione del 1977).

Rimasto in carica fino al 1980 (fu sostituito da Pio De Berti Gambini), nel corso dei suoi cinque anni di direzione Massimo Fichera ebbe, tra l’altro, il merito di dare spazio a Onda Libera (o, per meglio dire, Televacca) con Roberto Benigni, ma anche ai cartoni giapponesi come Ufo Robot e Capitan Harlock.

Foto | © TM News

Esperto di storia della televisione italiana e internazionale, Fichera fu anche vice-presidente dell’Istituto per lo Studio dei Media e della Multimedialità, creato nel 1991 dal socialista Enrico Manca, ai tempi Presidente della Rai. Dal 1992 al 1996 Fichera fu direttore generale e presidente di Euronews, mentre negli ultimi anni aveva dedicato particolare attenzione alla collaborazione con Rai Educational.

I funerali di Massimo Fichera si terranno al Verano sabato mattina alle dieci.