• Tv

Gli azzurri restano in Rai

La Rai e la Figc hanno raggiunto da pochi giorni un nuovo accordo, che attende solo la ratifica del consiglio d’amministrazione della tv di stato, per la trasmissione in esclusiva delle partite delle Nazionali Italiane di Calcio per i prossimi 4 anni. Scongiurato nuovamente il rischio di infrangere un tabù storico che vuole le gare

di

Mr. Lippi solleva la Coppa del MondoLa Rai e la Figc hanno raggiunto da pochi giorni un nuovo accordo, che attende solo la ratifica del consiglio d’amministrazione della tv di stato, per la trasmissione in esclusiva delle partite delle Nazionali Italiane di Calcio per i prossimi 4 anni.

Scongiurato nuovamente il rischio di infrangere un tabù storico che vuole le gare della Nazionale obbligatoriamente sulla Rai. Non si ripete dunque quanto già avvenuto per i diritti in chiaro della Serie A un paio di stagioni fa quando Mediaset, di fronte alle incertezze di Viale Mazzini, riusci a vincere l’asta e ad accordarsi con la Lega Calcio dell’allora presidente Adriano Galliani. La mossa, dispendiosissima, non ha certo portato grandi vantaggi alla tv commerciale che lo scorso anno ha di fatto rinunciato a partecipare alla gara per l’assegnazione della Champions League, considerata troppo cara, lasciando che fosse la Rai a conquistarne i diritti per la trasmissione.

Dopo i Mondiali di Germania la Figc ha potuto ottenere per questo nuovo contratto un aumento sostanzioso della cifra pattuita che dai precedenti 128 mln di euro raggiunge il record di 154 mln.
La speranza della Rai è che la nazionale “campione del mondo” attragga più telespettatori di quanto faccia normalmente quando è impegnata nelle qualificazioni alle manifestazioni maggiori, Europei e Mondiali.

Nell’accordo sono contenute anche alcune clausole nuove rispetto al precedente contratto che consentono alla Rai di trasmettere le partite, congiuntamente all’etere analogico e digitale, anche su altre piattaforme come il satellite e internet.
Contemporaneamente la tv pubblica s’impegna a trasmettere nel quadriennio in oggetto almeno 16 gare della Nazionale di Calcio Femminile e altre 16 delle Nazionali minori, Under 20 e Under 18.

I Video di TvBlog