• Tv

Radio Belva: Cruciani e Parenzo provocatori banali. Il resto è trash, parolacce e volgarità

Paolo Villaggio, Mario Borghezio, Alba Parietti, Annarella, la vecchietta di Piazza Montecitorio arrabbiata con i politici, Maria Giovanna Maglie, Vittorio Sgarbi tra gli ospiti della prima puntata. Emilio Fede inviato.

Se ne discuterà nei prossimi giorni e già questa rappresenta una vittoria per Cruciani e Parenzo che hanno messo in piedi questo casino (“caravanserraglio” è un termine troppo nobile per l’occasione) solo per tale scopo.
Si possono dare giudizi di tutti i tipi rispetto a quanto visto in onda stasera su Rete4; l’unica certezza è che usare la tragedia di Lampedusa (dove i morti sono veri, qualora qualcuno se ne fosse dimenticato) per inscenare una farsa del genere è stato – e rimane – vergognoso. Una volgarità di cui si sarebbe dovuto fare a meno.

Radio Belva è un talk show in cui si parla per tre ore di nulla. Non c’è una notizia, né un’informazione donata al pubblico. Manca tutto quello che è alla base del giornalismo. È uno spettacolo televisivo in cui domande e servizi sono realizzati al solo scopo di provocare risse e scintille. Bastava leggere l’elenco degli ospiti, d’altronde, per capire le intenzioni di Cruciani e Parenzo. Ma, nonostante tale proposito fosse chiaro a tutti, ma proprio a tutti, i due giornalisti (incredibile) sono riusciti a farsi trovare impreparati, rischiando l’interruzione del programma per rissa. Il più banale degli errori.
I due conduttori, che fanno della provocazione banalotta la loro professione, hanno perso il confronto con Sgarbi, pronto a mandare in vacca la trasmissione (sarebbe dovuto andare fino in fondo, ci ha deluso). La rissa fisica tra il critico d’arte e Cruciani è stata evitata solo dalla messa in onda della pubblicità. Una scena penosa durata vari minuti e che alla fine è apparsa persino divertente (l’happy end non inganni, i due stavano facendo davvero sul serio).
In Radio Belva c’è trash a volontà, ci sono insulti, offese, parolacce. Un teatrino desolante e spassoso allo stesso tempo (grazie ad uno stranamente lucido Villaggio). Un programma di cui la tv del 2013 potrebbe fare a meno ma che molti (o pochi, lo scopriremo dopo le 10) non vorranno più perdersi.

Cruciani parla romanesco e chiama le camere come Funari. Parenzo incalza gli ospiti sul nulla e non permette in nessun modo che alle sue domande vengano date risposte. Lo studio è striminzito e aumenta la voluta sensazione di confusione assoluta.

Poi, certo, ci sono anche alcune idee positive come la pagella finale ai protagonisti della puntata o come il fantastico collegamento di Emilio Fede da un circolo romano di Sel.
Ma a Radio Belva i contenuti non contano nulla. L’importante è diventare trending topic su Twitter.
Radio Belva non fa informazione (tranne che sulle labbra della Parietti, che prima chiede a Sgarbi ‘faccelo vedè’ e poi si lamenta per le domande futili a lei rivolte). Videonews dovrebbe prenderne le distanze almeno per riscattare i tanti anni di Pomeriggio Cinque. Ma non lo farà, naturalmente.


Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata

Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata
Radio Belva, Cruciani e Parenzo su Rete4: la prima puntata

Radio Belva live su TvBlog: Sgarbi contro tutti, sfiorata la rissa con Cruciani, Parietti insultata

23.57 Finisce la puntata. Sgarbi chiosa:

Spero che termini per sempre.

23.56 Cruciani abbraccia Sgarbi e tutto finisce a taralucci e vino.

23.54 Scopriamo che Annarella ha fatto all’amore per l’ultima volta 18 anni fa.
23.51 Le pagelle di Zigliani ai protagonisti della prima puntata di Radio Belva. Questa è una buona trovata, ma quel che è avvenuto poco fa non si può dimenticare.

23.51 Sgarbi si rianima: “Ho fatto male a venire e non verrò più. Non mi interessa nessun vostro argomento. L’intervista sulle labbra della Parietti è stata interessata, eh”.
23.49 Nuova telefonata che dovrebbe smorzare i toni. Ma non fa ridere.
23.48 Radio Belva è trending topic su Twitter.
23.48 Arriva anche Marco Rizzo, leader comunista.
23.47 Sgarbi torna a parlare, adesso pacatamente. Il tema si è spostato al rapporto tra Berlusconi e Pascale.
23.45 Ora la Parietti elenca i suoi fidanzati, provocata da Villaggio.
23.42 La Parietti conferma di essere ancora una compagna. Ma le parole non hanno più un senso, dopo quel che è avvenuto poco fa. Il regista va in panico e non partono i filmati.
23.40 Cruciani chiede ad Alba se si è rifatta le labbra. Lei non apprezza, ma conferma.

Dite qualcosa di diverso.


23.39 Cruciani chiede alla Parietti lumi su una sua vecchia intervista in cui disse di essere ossessionata dal sesso.
23.38 Villaggio commenta la trasmissione sottolineando come il turpiloquio abbia trionfato.
23.36 La situazione degenera. Cruciani manda la pubblicità.

23.34 Succede di tutto. Parolacce, volgarità. Sgarbi invita Cruciani a dare della troia alla Parietti. Si rischia lo scontro fisico tra Sgarbi e il conduttore. La Parietti replica:

Cornuto, fatti curare.


23.30 Una rappresentante di Forza Nuova picchia per scherzo Parenzo, lo stesso fa Sgarbi. La Maglie osserva che la ragazza che si lamenta per aver studiato i dati sull’immigrazione per discutere del caso Lampedusa “ha sbagliato trasmissione”. Intanto Sgarbi insulta Cruciani che vuole far tornare tra il pubblico la rappresentante di FN:

È uno stronzo, lei rimane qua. Tu sei un povero coglione, non conti un caxxo. Il mio obiettivo è mandare in merda la vostra trasmissione, come voi volete fare con me.

23.28 Malan non ha preso bene lo scherzo.

23.25 Davanti ai cancelli di Cinecittà Malan viene ovviamente rimbalzato.

23.22 Scopriamo ora lo scherzo fatto al senatore Pdl Lucio Malan. Si tratta di un finto invito di Santoro per l’ospitata a Servizio Pubblico.
23.21 Il rappresentante di Alba dorata lamenta di non aver avuto in trasmissione e chiede se deve andare via. Cruciani lo caccia platealmente. Villaggio stupendo:

Il prossimo gruppo che deve uscire chi è?


23.20 In onda ora un blob del peggio dei talk show italiani. Ah, perché quello fin qui è andato in onda cosa è?
23.18 Nella puntata di Porta a Porta ci sono anche Parenzo e Cruciani.

23.16 I cartoni di Paolo Zigliani sui personaggi da talk show.

23.11 Pubblicità.

23.10 Collegamento con Fede, che abbandona la sezione di Sel. Cicciolina fuori di sè chiede al direttore:

Che caxxo fai?

23.08 Cicciolina mostra il suo lato migliore quando Cruciani le chiede quanti anni ha.

23.06 Evvai, c’è anche Ilona Staller, che ride del fatto che ha guadagnato di più a fare il parlamentare che la pornodiva. Infatti incassa il vitalizio di 1800 euro netti ogni mese.

23.05 L’avvocato che prende un vitalizio di 1700 euro netti per aver fatto un solo giorno di Parlamento.
23.02 Si discute di tutto e di niente. Tale Giorgio Grasso accusa di razzismo Villaggio, poi un secondo dopo parla di finanziamento pubblico.
22.57 Un servizio sui costi della politica e sulle dichiarazioni di Napolitano.
22.51 Succede di tutto, prevedibilmente. Sgarbi insulta in tutti i modi i due conduttori e minaccia di pisciare addosso a Cruciani. Poi abbandona lo studio. Subito dopo ritorna. Chiosa la Parietti, delusa dal fatto che Sgarbi non sia andato fino in fondo con la sua minaccia:

Faccelo vedè.


22.45 Cruciani contesta a Sgarbi di aver fatto di tutto per farsi candidare da Berlusconi. Il critico d’arte:

Dici cose diffamatorie. Ti piscio in testa, cretino. Mi avete rotto il cazzo, da voi non verrò più.

Cruciani, tu volevi farti candidare da An, tu leccavi il culo a Fini.

22.44 Al fianco di Sgarbi una capra. E non è Parenzo.

22.43 Parenzo presenta Sgarbi, che già se la ride.
22.41 Pinuccio intervista i politici sui rimborsi, e nessuno sa che è un comico nato sul web.

22.40 Si cambia argomento anche se a Cruciani non piace l’espressione. Si parla di rimborsi elettorali.
22.33 Fede vuole invitare il 16enne Leonardo alla prossima puntata dopo che Cruciani lo ha definito “banale”. È tutto surreale, come l’intervista che Bersani ha rilasciato a Pinuccio ignorando chi fosse. Pubblicità, e meno male.

22.31 Dalla sezione di Sel si scatena la protesta contro il programma. Sacrosanta:

Alla vostra trasmissione non interessa parlare dell’immigrazione. Volete fare una farsa. Abbiamo capito che a voi della questione immigrazione non interessa nulla. A voi interessano gli immigrati solo quando vengono a pulire le vostre case.

Villaggio:

Basta. Liberate la vecchia.

22.30 Villaggio a Fede:

Sai che ho simpatia per te. Che mestiere fai tu adesso?

22.28 Non si sa perché, ma si passa al sondaggio (vero, dicono) su Villaggio senatore a vita.

22.26 Da tre minuti si parla di nulla. Villaggio svela di aver avuto un colloquio telefonico con una persona di colore poi rivelatasi un uomo.
22.24 Villaggio interrogato sul tema del suicidio:

So dove andare. Vado vestito da negro intorno alla casa di Borghezio dicendo “questi maledetti razzisti mi fanno vomitare”. Poi vengo ucciso.

22.23 Ora la telefonata di Francesco, non il Papa, ma il carozziere di Cruciani. Mah.
22.22 Villaggio dà della vecchia ad Annarella.
22.21 Camera occhio di pesce per l’intervista a Villaggio, che è un momento un po’ più calmo del programma.

22.18 Evvai, c’è pure Sgarbi.

22.18 A Villaggio pare di essere a Porta a Porta. Poi dice di essere d’accordo con Borghezio.
22.17 Fede storpia il nome di Borghezio in “Porchezio”.
22.17 Cruciani resta cinico anche con un 16enne di Sel:

Hai fatto un discorso banale.

22.15 Fede sgrida i conduttori e attacca Borghezio:

Avete fatto un casino di chiasso. Di Borghezio non ne possiamo più. Se gridate così, non si sente nulla.

22.12 In studio Parenzo intervista il flemmatico Paolo Regis (di Santo Gra) che svela che in passato ha amato uomini e donne, anche contemporaneamente.

22.10 Alcune testimonianze sono superlative, in realtà. Una signora tira fuori la questione dei “mancini” per spiegare come i genitori cercando da subito di indirizzare verso la giusta via i figli, un altro insulta l’intervistatore.
22.07 In onda un reportage (si fa per dire) in cui alcuni calabresi dimostrano di non sapere cosa significhi eterosessualità.
22.02 Pubblicità lanciata con una vecchia tribuna elettorale di Villaggio, quando si candidò alle elezioni con Democrazia Proletaria.

22.00 Direttamente da La Scimmia c’è Sloan in studio, tanto per completare il circo.
21.57 Cruciani litiga con Fiore che non vuole ammettere di essere razzista; ma è tutto pretestuoso.

21.55 Guardate Villaggio. Onestamente, cosa c’ha capito finora secondo voi?

21.55 Ospite anche Fiore di Forza Nuova. Parenzo non gli stringe la mano e chiede che gli venga dato del lei.

21.51 Un servizio racconta i nazisti italiani.

21.51 Anche qui ci sono i sondaggi.

21.50 Interviene la Maglie che difende la Lega i cui ministro hanno lavorato bene.
21.47 C’è anche la Maraventano della Lega. Parenzo esaltato come mai:

Non è il solito talk show qui. Non mi stia a coglionare.

21.45 Borghezio ammette che “ne ho dette tante”. Ogni tanto si sente la voce di Annarella, che urla qualcosa in romanesco. C’è davvero troppa confusione, si fatica a seguire il filo.
21.44 Parla una signora di colore, che attacca la Lega. Poi Borghezio replica che mette in mezzo anche “gli spacciatori”. È un caos totale, non si capisce molto.

21.42 Colpo di scena, Borghezio stigmatizza alcune espressioni e dice che il conduttore radiofonico sarebbe dovuto intervenire. Parenzo incalza, alla ricerca della risposta che vorrebbe per fare polemica.
21.41 Al rientro Cruciani manda in onda alcune telefonate trasmesse da Radio Padania Libera, dove il ministro Kyenge viene offesa.

21.36 Pubblicità, ma prima scopriamo che il senatore Pdl vittima dello scherzo di Radio Belva è Lucio Malan.

21.35 Nuovo collegamento con Fede, che fa parlare alcuni “comunisti”. Cruciani prova a tenere a bada l’ex direttore del Tg4, che però la butta sul serio e fa un monologo sul comunismo.
21.31 Finta telefonata di Napolitano sulla linea rossa di Radio Belva. Il tutto per citare il caso della polemica con il M5S.

21.30 Si parla ora della tragedia di Lampedusa, con il leghista che ribadisce che la Kyenge non ha fatto nulla per evitare quanto avvenuto. Intanto Annarella è già su tutte le furie e col microfono aperto urla a Borghezio: “Cosa avete voi invece? Parlate sempre di Roma”.
21.27 Annarella dà della “deficiente” alla Pascale e a “lui”, però dimostra di sapere quanto cosa un chilo di fagiolini. Intanto si cambia pagina con Parenzo che stuzzica Borghezio, il quale si definisce “antirazzista”.
21.26 Al primo posto Francesca Pascale. Ritmi alti per il momento.
21.24 Annarella vorrebbe Berlusconi in galera con la museruola. Cruciani critica anche le parole di Don Mazzi sul Cavaliere.

21.23 Cruciani chiama la camera come Funari, ma la regia lo accontenta in ritardo. Intanto continua la classifica (di non si sa bene cosa): al terzo posto Giovanardi.

21.21 Si parte con una classifica. Al quinto posto Pannella contestato a Roma. Poi Crimi del M5S.
21.20 Cruciani: “Noi abbiamo un inviato condannato. Emilio, la Boccassini ti ha mandato ai servizi sociali qui da noi”.
21.20 Subito collegamento con Emilio Fede dal circolo Sel:

Qui sono tutti comunisti.

21.16 Cruciani trasmette il discorso di Alfano che candida al premio Nobel per la pace Lampedusa. Il conduttore si dice indignato da ciò. Poi Parenzo fa partire la sigla e tutti in studio ballano.

21.15 Inizia la diretta. Studio affollatissimo, con Cruciani che zittisce subito il pubblico pur assicurando che “ora ci divertiamo”.

Un programma nel quale ci sono contemporaneamente Paolo Villaggio, Mario Borghezio, Alba Parietti, Annarella, la vecchietta di Piazza Montecitorio arrabbiata con i politici, Maria Giovanna Maglie, Alan Friedman, Mauro Corona, Emilio Fede e ovviamente Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Per gli amanti del trash e della rissa televisiva sembrerà qualcosa di simile ad un sogno. Ebbene, stasera su Rete4 debutta Radio Belva, dove il sogno diventerà realtà.
TvBlog seguirà in liveblogging la prima puntata del “fight talk” che porta in televisione la coppia alla guida de La Zanzara. E Radio Belva si rifarà proprio all’impianto e ai toni del programma di Radio24 cercando di andare oltre il talk show tradizione.
Ogni settimana Radio Belva organizzerà una sorta di processo ai protagonisti di un tema di stretta d’attualità. Stasera, ad esempio, il capo d’imputazione contestato sarà il razzismo emerso sia in un senso sia nell’altro intorno ai fatti di Lampedusa.

Al centro dello studio ci saranno esponenti politici autori di dichiarazioni ambigue o belligeranti incalzati da opinionisti senza peli sulla lingua tra cui la Maglie, Friedman e lo scrittore Corona, oltre che da una tribuna di ‘nuovi mostri’, cittadini comuni molto autentici sia nell’aspetto sia nei punti di vista.
Tra il pubblico, ogni settimana presenza nutrita di supporter totalmente schierati a favore dei processati.
Inviato del programma sarà Emilio Fede, che stasera si collegherà da un circolo di Sel, il partito di Vendola, a Roma. L’ex direttore del Tg4 ha commentato così all’Ansa il suo ritorno nell’azienda per la quale ha lavorato per decenni:

Non vado a fare la zanzara, ma una trasmissione seria sulla rete che è stata la mia vita. Mi occuperò dei problemi della gente, come ho sempre fatto.

Quanto al compenso, Fede ha spiegato che “non tutti sanno che ho un contratto da consulente editoriale per Mediaset, questo incarico rientra in quell’accordo”.
Stasera la Parietti sarà protagonista di un’intervista incrociata con Villaggio. Sono inoltre previste con cadenza settimanale feroci candid camera ai danni di esponenti politici o di personaggi pubblici.
Il programma va in onda in diretta dallo Studio 1 del centro Palatino di Roma.
Da segnalare che Cruciani ha svelato all’Ansa che prima di approdare in tv su Rete4, era sul punto di finire in Rai:

La trattativa era arrivata ad un punto finale, per approdare su Radio1 o Radio2 – ricorda. Poi ci hanno riferito che i direttori non ci volevano, perché avevamo un linguaggio troppo crudo, eravamo incontrollabili. Io conosco i paletti del mestiere, ma non chiedo autorizzazione a nessuno per quello che faccio. Non so se in Mediaset ci saranno problemi, ma in tv, si sa, molto dipende dallo share.