L'ex gruppo Sitcom, oggi Lt Multimedia, si aggiudica i canali di Sportitalia

L'editore di Alice, Arturo, Marco Polo e Nuvolari si compra anche Sportitalia

Per una pura coincidenza torniamo a parlare del gruppo Sitcom due volte nella stessa giornata. Tra l'altro nel precedente post avevo omesso un dettaglio, ovvero che la società LT Multimedia srl ha acquisito dal 2012 il controllo delle attività editoriali e commerciali dell’ex Gruppo Sitcom.

Le strutture (risorse e capacità produttive), unitamente al centro di produzione, sono rimaste in capo alla Sitcom Società Italiana Comunicazione & Produzione srl (Sitcom srl); società interamente controllata dalla Sitcom Holding srl. La Sitcom srl, con sede e centro di produzione a Roma, è guidata da Valter La Tona in qualità di amministratore unico.

Ebbene, la novità odierna è anche i canali televisivi di Sportitalia sono finiti nelle mani del gruppo romano Lt Multimedia, come ha appreso Radiocor da fonti finanziarie. Questa mattina si è tenuta l'asta per aggiudicare gli asset televisivi della ex Interactive Group, fallita a dicembre con il nome di Maroncelli 9 (come vi avevamo già informato).

Il curatore fallimentare Vito Potenza al termine di un'asta al rilancio ha aggiudicato gli asset di produzione televisiva alla Lt Multimedia, che si è aggiudicato i tre canali del digitale 60-61-62, attualmente occupati da Sportitalia. Il marchio Sportitalia non è stato, tuttavia oggetto, di vendita in quanto non appartiene alla societa' oggetto della procedura.

Nella lettera 'invito a offrire' si era comunicato che

“lo share del network Sportitalia (free) raggiunge medie consolidate del 0,40% giorno con una media share uomo del 0,70%”.

Il tutto a fronte di una raccolta pubblicitaria che

“produce 12 milioni di euro annui, raccolti dalla concessionaria PRS di Bernardini De Pace (a seguito della successione nel contratto di concessionaria con la Cairo Communications del patron de La 7 Urbano Cairo)”.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: