Golden Globe 2012, le migliori battute di Ricky Gervais (video)

Leggi le battute più divertenti di Ricky Gervais durante i Golden Globes 2012 (video)


L’anno scorso aveva messo in imbarazzo in molti, tanto che per Ricky Gervais sembrava difficile una riconferma come presentatore dei Golden Globe 2012, che si sono tenuti stanotte. Invece, il comico inglese è stato richiamato a condurre la serata, pronto come sempre a lanciare battute sarcastiche senza preoccupazione della reazione dei diretti interessati.

[I vincitori dei Golden Globes 2012]

“Non ho nulla contro quelle persone”, aveva detto qualche giorno fa Gervais commentando le sue battute e le sue vittime, “li ammiro. Le mie sono battute, non voglio ferire i sentimenti di nessuno o minare il tessuto morale d’America. Preferisco le risate ai sospiri, ma mi occupo di entrambi”.

Così, anche stanotte il comico non si è trattenuto, prendendo in giro film, serie tv, il mondo dello spettacolo e personaggi presenti in sala e non. Il tutto fra tante risate e qualche faccia tirata. Ma lo show business è anche questo, no? TvBlog vi propone, dopo il salto, il meglio delle battute fatte da Ricky Gervais durante la premiazione dei Golden Globe 2012 ed il video del suo monologo di apertura.

Golden Globes 2012
Golden Globes 2012 Golden Globes 2012 Golden Globes 2012

La Nbc: “Avete preso il miglior comico inglese a condurre i secondi premi più importanti in America sulla terza rete nazionale. Come, è la quarta? Ah, la quarta”.

Come comportarti ai Golden Globes: “Mi hanno dato una serie di regole. Le ignorerò, ma penso che sia giusto leggerle. Sono vere, ok? Non devo dire volgarità: va bene, ho un gran vocabolario. Non devo spogliarmi? Che vergogna, ho un gran (pausa) vocabolario. Ma un pene piccolo”.

Paragoni: “I Golden Globes stanno agli Oscar come Kim Kardashian sta a Kate Middleton. Sono più casinisti, volgari, ubriachi e si comprano più facilmente.”

Kim Kardashian: “Il suo matrimonio è durato 72 giorni. Sono stato seduto più a lungo per un discorso di ringraziamento di James Cameron”.

Su Boardwalk Empire: “E’ la storia di un gruppo di immigrati che arriva in America cent’anni fa e rimangono coinvolti in affari loschi e si fanno strada per entrare nell’alta società. Ma basta parlare dell’Hollywood Foreign Press. I protagonisti fanno un sacco di lavoro di beneficenza e non guadagnano nulla. Come la Nbc”.

Su Justin Bieber: “Ha dovuto fare un test di paternità. Che spreco! No, non è padre. L’unico modo in cui potrebbe mettere incinta una ragazza è prendendo in prestito una delle pipette per ungere i tacchini di Martha Stewart… Spalanca le gambe!”

Eddie Murphy che ha rifiutato di condurre gli Oscar: “Si è chiamato fuori. Buon per lui. Quando l’uomo che ha detto sì al film Norbit dice no a te, sei nei guai”.

Chi dovrebbero ringraziare i vincitori? “Non dovete ringraziare persone che non avete mai visto o familiari che non hanno fatto nulla. Dovete ringraziare il vostro agente e Dio. So per certo che il mio agente e Dio hanno avuto la stessa influenza sulla mia carriera”.

Elton John: “Il nostro prossimo ospite è la regina del pop. Non tu, Elton, siediti”.

Donne rudi nel film “Le amiche della sposa”: “scoreggiano, ruttano, imprecano, si esibiscono in posizioni sessuali selvagge, fanno la cacca nei lavandini… Ho sentito che per studiare i personaggi le attrici hanno passato un weekend con la signora Helen Mirren.”

Su Melissa McCarthy: “Si è fatta notare quest’estate facendo la cacca in un lavandino (nel film sopra citato, ndr). Incredibile, è ancora meno umiliante di quanto la maggior parte di voi (attori presenti in sala, ndr) ha dovuto fare per arrivare qui”.



Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012
Golden Globes 2012

Ultime notizie su Boardwalk Empire

Tutto su Boardwalk Empire →