• Tv

Morandi ci riprova con lo show itinerante

Non facciamoci prendere dal panico: è il titolo, decisamente profetico viste le aspettative ripostevi, del nuovo programma televisivo di Gianni Morandi, che andrà in onda in prima serata su Raiuno ogni giovedì, per cinque settimane, a partire dal prossimo 28 settembre. Lo spettacolo assumerà una formula itinerante, sulla scia del trionfante show di Panariello Torno

morandi non facciamoci prendere dal panicoNon facciamoci prendere dal panico: è il titolo, decisamente profetico viste le aspettative ripostevi, del nuovo programma televisivo di Gianni Morandi, che andrà in onda in prima serata su Raiuno ogni giovedì, per cinque settimane, a partire dal prossimo 28 settembre.
Lo spettacolo assumerà una formula itinerante, sulla scia del trionfante show di Panariello Torno Sabato, e avrà come palcoscenico i palasport di cinque città: Bolzano, Forlì, Arezzo, Pesaro ed Andria (Bari). Nei prossimi mesi il cantante sarà anche impegnato, com’era prevedibile, nella promozione del nuovo disco, Il tempo migliore, il cui lancio sul mercato avverrà proprio in occasione della trasmissione.
L’ultimo grande one-man show di Morandi, Uno di noi, andò in onda, sempre su Raiuno, a fine 2002, abbinato alla Lotteria Italia e in quell’occasione sue compagne di scena furono Paola Cortellesi e Lorella Cuccarini.
Del programma la Rai non ha un buon ricordo, visto che segnò l’inizio di un calo negli ascolti del varietà tradizionale e, in concomitanza, l’avanzata della concorrenza con il più commerciale C’è Posta per te.
Proprio in quell’occasione Morandi reagì agli infausti coccodrilli diffusi sui giornali con una provocazione: fare il suo monologo in mutande.
Nonostante le accese polemiche, lo scopo non voleva essere quello di attirare pubblico, come puntualizzò lo stesso presentatore in alcune dichiarazioni:

“Ho voluto assolutamente che rimanesse nell’Anteprima per non farlo entrare in nessun modo nella media degli ascolti del programma vero, e comunque era solo una provocazione per ricordare a tutti, e anche a me stesso, che a volte la gara ti porta a dimenticare la qualità delle cose che proponi”.

In Uno di noi, visto l’ottimo livello del cast, Morandi non ha mai rinunciato alla qualità. E sicuramente non lo farà neanche adesso, per quanto la sua performance migliore e irripetibile rimanga C’era un ragazzo.
Sarà difficile, infatti, far rivivere le emozioni del debut originario nell’era del reality show, in una serata dominata dall’attualità di Santoro, la grande fiction di Canale 5 e i secchioni di Italia1.
Sicuramente Morandi ci dovrà mettere un pizzico di spettacolarizzazione in più. E il titolo già promette bene.