Juliana Moreira

Era tempo di dedicare un piccolo post alla bellezza che accompagna Teo Mammucari in Cultura Moderna, programma che – complici da un lato un Antonio Ricci che raramente sbaglia valutazioni televisive, dall’altro scarsa controprogrammazione permettendo – sta regalando gioie immense a Mediaset. La fanciulla si chiama Juliana Moreira (non Giuliana, come molti lettori credono), è

di

Juliana Moreire Era tempo di dedicare un piccolo post alla bellezza che accompagna Teo Mammucari in Cultura Moderna, programma che – complici da un lato un Antonio Ricci che raramente sbaglia valutazioni televisive, dall’altro scarsa controprogrammazione permettendo – sta regalando gioie immense a Mediaset.
La fanciulla si chiama Juliana Moreira (non Giuliana, come molti lettori credono), è nata il 15 aprile del 1982 a San Paolo ed è alla sua prima esperienza televisiva in Italia, dopo aver fatto da valletta in un non meglio precisato programma televisivo della tv brasiliana, di cui si stenta a trovar traccia.
Fidanzata con un italiano – poteva essere altrimenti? -, di lei si sa poco, quelle note che fanno tanto personaggio e che sono perfette da scrivere in una scheda ufficiale: legge, pratica sport (arti marziali, boxe), e ama molto il nostro paese (sic!). Per il resto, non faccio fatica a credere che la sua bellezza prorompente, il suo sorriso, il fisico a dir poco mozzafiato abbiano conquistato una buona fetta di telespettatori e siano una delle ragioni del successo di Cultura Moderna. C’è da scommetterci, Juliana la rivedremo presto.