Studio 5, la prima puntata (live e foto)

Gerry Scotti piange ancora, Fiorello interviene in collegamento

00.03 Questa serata terrificante, tra il viscido e il ruffiano, giunge al termine con Marco Bocci che canta Gianna, atteggiandosi a Rino Gaetano. Per Gaber non è ancora pronto. La cosa più tremenda è che Signorini ha duettato con lui.


23.54 Bocci recita un suo monologo. Grazia Sambruna mi fa notare che il pubblico, solo per avergli sentito pronunciare un caxxo senza motivo, ha applaudito come si fa per i grandi attori.

23.51 Scopriamo che anche Bocci ha i brufoli perché mangia cioccolata. E che è stato pure bocciato.

23.49 Ecco, dopo cinque minuti Signorini nomina Emma, il vero motivo per cui Bocci è stato invitato. Lui si altera perché voleva parlare del mestiere dell’attore. Signorini ha una faccia tosta impressionante:

“Mi piaci, perché non sei commerciale. Tanto le copertine ci penso io a farcele”.


23.46 Signorini ci tiene a sottolineare che Bocci è più bello dal vivo, che in televisione (da notare lo sguardo maledetto al suo ingresso in studio). E vuole anticipazioni su Squadra antimafia, ma lui non si sbottona.


23.39 A Signorini gli piace così, Marco Bocci, non c’è niente da fare. Lo annuncia per la seconda volta prima della pubblicità.


23.29 Arriva Max Pezzali, che ricorda come ha conosciuto Fiorello nel mondo dei villaggi. E, per l’ennesima volta, dice che l’883 è nato per caso, dal numero di una cilindrata:

“C’era l’atmosfera di goliardia. Non si finivano le trasmissioni mestamente come ora. Si andava a mangiare alla trattoria”.

Signorini fa notare che, nonostante la crisi della discografia, il suo Max20 sta avendo molto successo anche nel presente. Pezzali ha apprezzato la solidarietà dei colleghi, che hanno collaborato con lui senza calcoli discografici e per pura amicizia. Canta L’universo tranne noi.

23.17 Rivediamo Costanzo e Fiorello alla Febbre del venerdì sera. Seguono frammenti dal Fiorello Show. E altri aneddoti di Fiore sugli 883, sempre rigorosamente a domicilio dall’Edicola.

23.13 Signorini ricorda l’allegria di Mike Bongiorno.


23.11 Gag sul ballerino che sollevava la Marini e ora è costretto a prendere una pensione di invalidità.

23.10 La Marini sottolinea che lei veniva dal teatro di prosa, per questo non sapeva ballare. Ma quanto è smisurato e surreale l’ego di ‘sta gente?


23.07 Le mitiche coreografie della Marini:

“In realtà io sono come la panna montata, sono leggerissima”.

23.06 E ancora Fellini che aveva perso la testa per il sedere… ehm, per la Marini. Signorini ha fatto confusione, dicendo che il gatto della Marini si chiama Miele. E’ il gatto della mamma, il suo si chiama Sexy!!!


23.01 Momento Bagaglino, con la Marini che canta in playback tutta intonata. Segue rievocazione dei suoi esordi: scopriamo che il suo vero debutto non è stato al Bagaglino o a teatro, ma come ragazza immagine da autolavaggio.


22.57 Dopo la pubblicità Marco Bocci, che a Signorini piace per un motivo. Ovvero quello di cui sopra.


22.53 Rivediamo lo Scherzo a parte alla Marini coi giapponesi fintamente interessati alla sua linea di intimo.

22.51 Signorini ci scherza su:

“Alla fine della cerimonia ha detto ‘rendiamo grazie a Dior'”.

La Marini dice che la prima notte è stata bellissima e passionale, grazie alla giarrettiera regalata da Ivana Trump.


22.47 Vediamo in anteprima assoluta un estratto della docu-fiction del matrimonio di Valeriona.

22.46 Signorini e Valeriona non si sono più visti dopo il matrimonio. Alla faccia degli amici. E la Marini chiarisce perché non si è visto il matrimonio:

“C’è stato il non permesso del vicariato a far seguire la cerimonia. Al di fuori c’era una ressa incredibile e non si è potuta fare una postazione, anche se la diretta si è fatta. Poi c’era il problema dell’esclusiva, io neanche mi sono resa conto. La calca dei fotografi è stata esagerata e fuori luogo”.

22.44 C’è odio sotteso tra i due. Valeria: “Io sono rimasta uguale, lui insomma…”.


22.41 Finalmente vediamo la Marini in abito da sposa. Vabbè che siamo abituati ai suoi ritardi, ma è fuori tempo massimo:

“Sono felice che gli italiani mi vedano così”.

Gerry le fa una frecciatina, dopo aver declinato l’invito al suo matrimonio:

“Lei nelle pubbliche relazioni è brava a tenersi gli amici. Io non sono venuto perché avevo la festa della lumaca”.

22.40 Rivediamo la prima copertina a Scotti importante. Di Tv Sorrisi e canzoni, sempre per restare in famiglia.


22.33 Scotti piange anche a sentire le parole del ristoratore che lo fa abbuffare, Edgardo Volpi.


22.28 Che gnocche ancora le letterine, Ludmilla in primis che scopriamo che è diventata pittrice. La Bello fa le telepromozioni, la Fabiani è diventata mamma.


22.24 Rivediamo la storica vincita di un miliardo a Chi vuol essere miliardario.


22.18 Fiorello ricorda ancora con nostalgia e commozione il Telegatto come personaggio dell’anno. Segue la sua premiazione col Telegatto di Vasco, con un siparietto che li vide protagonisti.


22.15 Fiorello umilia la Canalis, nel pubblico ad una puntata del Karaoke:

“Gridava Fioreeeeello. Negli anni si è evoluta gridando George”.


22.08 Fiorello rievoca l’insuccesso dello Spazzolino da denti, ma senza riuscire a nominarlo. Parla di programma da 24-25%, che allora passò per un flop mentre oggi stapperebbero lo champagne. Lui comunque è stato generoso, ma è difficile intervistare Fiorello, ve lo posso testimoniare. Fa tutto lui. E il montaggio lo ha “troncato” nel momento di confessione più vero, facendo partire dei filmati dal Karaoke.

22.05 Fiorello dice di non essere mai riuscito a gestire la popolarità. E ammette che il fisico non gli reggeva più, che ha vissuto momenti di solitudine:

“Finiva il Karaoke e mi chiudevano in una stanza. Mi sono trovato a essere prigioniero del successo. Tutti pagherebbero per avere un successo così, ma dopo pensavo ‘Meglio niente’. O una via di mezzo. Ora c’è un tipo di successo diverso. Ora ti fanno i complimenti”.


22.02 Rivediamo Fiore e Mike. Ma come fa Fiorello a commentare una cosa del genere nel clima goliardico dell’Edicola Fiore? Qui ci voleva un salotto con luci basse.


21.59 Fiorello al Festivalbar. Ma il racconto dov’è? Dov’è l’empatia di Signorini (che a Kalispera era decisamente più convincente come padrone di casa)? Tanto materiale umano e artistico assemblato in maniera asettica. Roba da rimpiangere la D’Urso che col low cost rende meglio.


21.55 Da Fiorello si va solo a domicilio. E così Signorini è andato all’Edicola Fiore, per rievocare le sue origini da animatore turistico.


21.53 Quando Fiorello e Gerry cazzeggiavano a Buona Domenica.

21.48 Signorini mette le mani avanti su Fiorello, dicendo che anche se sarà in collegamento farà un one man show. Ma perché non è andato in studio, allora? Si crea suspense annunciandolo dopo la pubblicità.

21.45 Altro momento di repertorio, con Gerry a Radio Deejay o in Luna Party con Cristina D’Avena. Lui è francamente imbarazzato a rivedersi.


21.44 Ma fatemi capire, a Io Canto Nicolas è stato promosso coi debiti? Non li ha ancora sanati. E’ meglio quando non canta. Povera Nel blu dipinto di blu.

21.39 Curioso l’uso aziendalista degli stacchetti, da Liberi liberi della Cuccarini a quello di Forum. E Scotti ritrova il suo Nicolas, che insiste sulla mancanza di capelli di Signorini ed è il vero mattatore della serata.


21.36 Scotti si rivede a Italia’s got talent.

21.35 Scotti cita Papa Francesco:

“Uomini, non abbiate paura della tenerezza”.


21.32 Basta poco per far piangere Gerry, ovvero facendogli rivedere le campagne di Pavia e l’oratorio. Per ora Studio 5 è un bellissimo programma… da Rete4.


21.30 Rivediamo gli esordi di Gerry a Milano Due. Con lui il suo braccio destro Massimo Villa. Si conoscono dai tempi del liceo e ora lo segue per lavoro in tutto e per tutto. Seguono i suoi primi passi, nei suoi luoghi di infanzia.

21.29 Scotti sottolinea la sua fedeltà a Mediaset da 30 anni:

“La mensa era nelle baracche, erano provvisorie. Però si mangiava bene. Ho visto crescere l’industria della televisione”


21.27 Arriva Gerry Scotti annunciato da quelle ignoranti delle letterine con ‘ladies and gentlemens’. Ovviamente apprezza il memoriale:

“E’ bello quando te lo fanno quando sei ancora vivo”.

21.24 C’è Nicolas di Io Canto, che chiede a Signorini dove sono andati a finire i suoi capelli. E parte lo stacchetto Ullalaullalaullala di Passaparola con le ex Letterine. Che strano vedere l’amarcord degli anni Duemila.


21.22 Comincia Studio 5 con sigla di Bublè. In onda da uno sgabuzzino, tipo Matricole e meteore.

Da mercoledì 3 luglio in prima serata, Canale 5 racconta la sua storia con le 6 puntate di Studio 5, un programma tutto nuovo condotto da Alfonso Signorini. 30 anni di Canale 5 rivisti attraverso gli occhi dei suoi protagonisti: dietro le quinte, filmati inediti, ricordi, aneddoti e curiosità mai svelate prima d’ora. L’obiettivo è di mostrare ai telespettatori più giovani alcune tra le trasmissioni Mediaset entrate nella storia della tv.

Ogni settimana Alfonso Signorini ripercorrerà i momenti più significativi di Canale 5 proprio insieme ai personaggi che l’hanno resa grande. In un clima di festa, gli ospiti in studio rivivranno i momenti più divertenti ed emozionanti dei loro inizi, canteranno le sigle dei loro programmi, ritroveranno compagni di lavoro e, solo per i telespettatori di Studio 5, riveleranno aneddoti inediti.

In una lunga intervista ad Alessandra Menzani, uscita oggi sul quotidiano Libero, Signorini ha dichiarato:

“Non è solo un amarcord, il Techetecheté di Mediaset, è un programma da godere e da vedere. Ci si proietta al presente e al futuro. E’ una grande festa della tv. I personaggi si raccontano anche dal lato umano. Se rifarò il Grande Fratello? No comment”.

Le anticipazioni della prima puntata

Nella prima puntata il grande ritorno di Fiorello a Mediaset con una lunga intervista esclusiva realizzata da Alfonso Signorini, in cui il fuoriclasse della tv ricorderà la sua carriera, esplosa grazie al Karaoke. Rivedremo la puntata in cui partecipò un’ancora sconosciuta Laura Chiatti con l’apparecchio, o quella con un’Elisabetta Canalis scatenata ad Alghero.

E poi il re del quiz Gerry Scotti riabbraccerà dopo tanti anni alcune tra le sue ex letterine di Passaparola. Inoltre, saranno in studio Valeria Marini, l’affascinante Marco Bocci (compagno di Emma, che ha una band e canterà in studio alla Rino Gaetano) e, infine, spazio alla musica con Max Pezzali che farà scatenare il pubblico con i suoi tormentoni estivi e suoi ultimi successi.

Cosa accadrà nelle prossime puntate

Ci saranno momenti musicali con Moreno, Fedez (con il singolo Alfonso Signorini Eroe nazionale), Francesca Michielin e Chiara Galiazzo. E, poi, per la prima volta insieme in un talk Belen Rodriguez e Stefano De Martino (qui i particolari).

Nella seconda e ultima puntata è attesa, soprattutto, Maria De Filippi, ospite come in una puntata di C’è posta per te. A quanto pare incontrerà dopo tanti anni il suo primo fidanzato.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Alfonso Signorini

Alfonso Signorini, da direttore di Chi e Sorrisi e Canzoni Tv e opinionista fisso del Grande Fratello a conduttore di Kalispéra e Top Star Chef

Tutto su Alfonso Signorini →