Albertazzi e Fo su Rai 5 per raccontare Il teatro in Italia

Giorgio Albertazzi e Dario Fo raccontano il teatro in Italia, dal 30 luglio su Rai 5


Da sabato 30 luglio alle 21.00 su Rai 5, per sette puntate, andrà in onda una nuova produzione dal titolo Il teatro in Italia, una sorta di viaggio nella storia millenaria del teatro del nostro paese, raccontata attraverso i luoghi, le memorie e gli incontri dei due protagonisti: Giorgio Albertazzi e Dario Fo. Un teatro raccontato, ma soprattutto recitato, con assoli e duetti inediti.

Il racconto segue una scansione che unisce epoche e generi, passato e presente; la tradizione è messa in relazione con l’attualità, gli spettacoli storici con quelli ancora oggi in scena. I due maestri partono dalle domande che si sono posti in oltre mezzo secolo di carriera e svelano le risposte in maniera originale, facendo scuola e aggiungendo nuove esperienze alla tradizione.

Il viaggio è allo stesso tempo reale e virtuale; ogni puntata ha un set principale in esterni: un teatro, una piazza, una corte, dove i due protagonisti accompagnano gli spettatori a “toccare” la materia di cui è fatto il teatro – mattoni, marmi, legno, velluti… – e dove risuonano le parole che ne hanno rappresentato l’anima. Ma il contenitore complessivo del programma è uno studio virtuale, un “limbo”, grazie al quale Giorgio Albertazzi e Dario Fo collegano esterni e interni, riproponendo anche testimonianze tratte dal ricchissimo archivio Rai.

Nella prima puntata, intitolata “Macchi, pappi e sirene in Magna Grecia”, Albertazzi ricalca le orme dei coloni greci lungo le coste dell’Italia meridionale e ripercorre la storia dei loro miti, da Ulisse e Circe alle sirene. Il loro grande teatro incontra quel “fare teatro” che era originale degli italici. Dall’unione fra la tragedia e la commedia greche e le rappresentazioni comiche delle atellane, dei fescennini, della satira e dei mimi, nasce il teatro fliacico: il seme di tutto il futuro teatro romano e non solo. Le riprese, con la regia di Roberto Capanna, sono state effettuate nel Teatro Grande di Pompei e a Ischia, con Luisa Corna nei panni della maga Circe e la partecipazione di Gianfranco Barra.

Nella seconda puntata, intitolata “Mimi, poeti e gladiatori”, trasmessa in coda alla prima sempre sabato 30 luglio, lungo le strade di Pompei, dal Teatro Grande all’Arena dei gladiatori, passando per la Villa dei Misteri, è ancora Albertazzi a raccontare lo splendore della scena e il genio degli autori romani, i pettegolezzi e le leggende sugli spettacoli e sui grandi attori, i segreti del mestiere, gli intrecci fra teatro e i palazzi del potere, per dimostrare come anche il teatro romano si avvii alla decadenza fra il sangue dei gladiatori e i divieti, le proibizioni e le condanne.

Nella puntata successiva sarà Dario Fo a raccontare il teatro dei primi secoli di cristianesimo, dei conventi e dei giullari alla corte di Federico II.

I Video di TvBlog