Vanessa Incontrada contro le veline: “Sono inutili”. E smentisce Ricci: “Ma quale ironiche?”

La conduttrice dei Wind Music Awards prende posizione contro Striscia la notizia. Ci rimetterà la carriera?


Vanessa Incontrada è sempre stata amata da tutti e non si era mai fatta nemici (sinora). Il pubblico la percepisce come pura, lontana da quei giochi di potere e ambizione che hanno distrutto l’immagine di molte sue colleghe. Per questo la sua carriera, all’insegna di programmi musicali e l’indimenticata accoppiata con Bisio a Zelig, è un raggio di sole in una tv di fuochi e fulmini.

Sinora Vanessa ha potuto permettersi di scegliere e anche di dire qualche no, complice la sua doppia veste di attrice anche impegnata. Dopo il recente trash-flop di Let’s Dance, non imputabile a lei, è tornata in coppia con Amendola come testimonial di Mediaset Premium. Poi, visto il rapporto di lungo corso con lo sponsor di telefonia mobile, la stiamo rivedendo al timone dei Wind Music Awards.

In compenso, quest’estate ha preferito una tournée teatrale plautina al servilismo alla corte di Alfonso Signorini (e ha fatto proprio bene a non accettare La notte degli chef).

Ma ora niente potrebbe essere più come prima, perché Vanessa, da storico volto Mediaset, ha osato andare contro Antonio Ricci. Lo ha fatto in un’intervista alla Stampa, di quelle che potrebbero distruggerle la carriera per sempre:

Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada

“Io non guardo la tv, sono anni che non l’accendo. Rispetto alla tv spagnola, che ha un lato gossipparo allucinante, in Italia usano le donne come oggetto in maniera spudorata. Qual è il senso delle due veline che ballano a Striscia la notizia? Antonio Ricci dice che è un modo di fare ironia. A me non sembra, sono due belle ragazze che fanno un ballettino, ma cosa vuol dire? I format sono sempre gli stessi e Striscia c’è anche in Spagna, però lì non vedi tutte queste ragazze, per il varietà c’è un conduttore e basta”.

E Vanessa ci dà dentro, non finisce qui:

“Non ne vedo l’utilità, e non è una questione di femminismo: non critico il ruolo né l’esibizionismo delle persone, nessuno può giudicare perché non sai mai cosa farai tu in futuro. Però così che razza di messaggio è… vuoi cantare? Canta, Vuoi ballare? Balla. Ma cos’è far la velina? E non mi venite a raccontare che Cristo è morto dal sonno: qui l’ironia non c’entra nulla”.

Ora, nessuno dice che le parole dell’Incontrada non siano condivisibili, anche se vedere nelle veline il male assoluto della tv sta diventando uno sport nazionale. Vista la campagna perseguita da Antonio Ricci contro i millantatori, con un effetto boomerang sulle loro debolezze, è difficile che la farà passare liscia all’Incontrada. Quantomeno, ora sappiamo perché lei non è mai stata la benvenuta a Paperissima e dintorni.

Ultime notizie su Striscia La Notizia

Striscia la notizia è lo storico tg satirico di Canale5, che presidia l'access dell'ammiraglia Mediaset dall'11 dicembre 1989 (dopo aver debuttato su Italia il 7 novembre del 1988).

Tutto su Striscia La Notizia →