Liberanti vs Altrove

Come avrete letto – ne abbiamo parlato anche noi – Maurizio Costanzo rimane a Mediaset e lancia, tra le altre cose, un nuovo reality per Italia1 ambientato nel carcere di Viterbo, dal titolo Altrove. Costanzo, si sa, non è nuovo a queste “idee rivoluzionarie”, come le ha definite qualcuno, e utilizza la rete giovane per

Come avrete letto – ne abbiamo parlato anche noi – Maurizio Costanzo rimane a Mediaset e lancia, tra le altre cose, un nuovo reality per Italia1 ambientato nel carcere di Viterbo, dal titolo Altrove.
Costanzo, si sa, non è nuovo a queste “idee rivoluzionarie”, come le ha definite qualcuno, e utilizza la rete giovane per le sue sperimentazioni, come è stato recentemente anche per Voglia. Ma Voglia proprio originale non era, tant’è che anche in passato l’abbiamo definita uno scopiazzamento del talk Amici (prima versione), condotto da Maria De Filippi.
Neanche Altrove è originale come potrebbe a prima vista sembrare. Partirà il 28 giugno su FoxCrime del gruppo Sky un nuovo programma dal titolo Liberanti. Si tratta di un documentario/fiction in 10 puntate che racconta la storia di alcuni detenuti in via di scarcerazione del carcere romano di Rebibbia Nuovo Complesso. I piccoli gesti ripetuti quotidianamente, le storie diverse ma sempre forti ed emozionanti. E poi la voglia di ricominciare, il desiderio di riannodare i fili di una vita spezzata…in attesa di varcare la “porta carraria” e tornare nel mondo.
Cos’ha questo programma di diverso da quello “ideato” da Costanzo, dato che Costanzo stesso ha dichiarato “Abbiamo pensato così di portare i microfoni e le telecamere nel carcere di Viterbo: non c’è nessun desiderio di scoop, ma solo la voglia di raccontare la vita di queste persone“?

Forse la parola reality a qualcuno dà l’idea della novità, ma a meno che in Altrove i carcerati non vengano fatti uscire in seguito alla nomination, la vita di una prigione di Roma non è tanto diversa da quella di una prigione di Viterbo e che si parli di reality o di docufiction, il risultato alla vista dello spettatore non cambia.