Le “visioni” della Ferrari

Paola Ferrari, più che una presentatrice una presenza. Le sua apparizioni in video hanno qualcosa di sempre più mistico e, anzichè la primadonna del calcio, ne è diventata un’icona impalpabile. E’ impossibile negarlo (e la conferma – ironica – arriva anche dal Corriere Della Sera):“Protesta di Greenpeace contro Raidue: la batteria di fari che illumina

Paola Ferrari, più che una presentatrice una presenza. Le sua apparizioni in video hanno qualcosa di sempre più mistico e, anzichè la primadonna del calcio, ne è diventata un’icona impalpabile.
E’ impossibile negarlo (e la conferma – ironica – arriva anche dal Corriere Della Sera):

“Protesta di Greenpeace contro Raidue: la batteria di fari che illumina Paola Ferrari quando è in onda (e le fa dimostrare circa 16 anni) consumerebbe così tanto che a ogni puntata di Dribbling il prezzo del petrolio sale di 7 dollari” (Luca Bottura).

Insomma, l’effetto finale è decisamente quello di una giornalista virtuale. O, se preferite, della mitica donna bionica consacrata dall’omonimo telefilm (ovviamente, lo stesso “trucco” delle riprese ritoccate vale anche per le foto di copertina)…