• Tv

Servizio Pubblico, anche Bruno Vespa ospite di Santoro domani sera

Ospiti e temi della puntata di giovedì 23 maggio di Servizio Pubblico.

Domani sera su La7 a Servizio Pubblico si parlerà della presunta (ma ormai questo aggettivo risulta davvero pleonastico) trattativa tra Stato e mafia. Molti sono gli spunti interessanti che vi sottoponiamo. Innanzitutto gli ospiti: in studio con Michele Santoro ci saranno Bruno Vespa e Walter Veltroni (del Pd), oltre che l’inseparabile Marco Travaglio, vicedirettore de Il fatto quotidiano. La presenza del conduttore di Porta a porta è certamente una notizia, considerato che nel corso degli anni, in special modo quando anche Santoro era in Rai, ci sono state molte scaramucce a distanza tra i due (senza dimenticare i velenosi commenti in tv e su carta riservati da Travaglio allo storico giornalista Rai).
Dicevamo del tema. Dei rapporti tra Stato e mafia, con conseguenti polemiche, si discuterà proprio nel giorno dell’anniversario della strage di Capaci, che uccise il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.
Molti saranno i contenuti esclusivi che Servizio Pubblico manderà in onda nel corso della puntata, che sarà seguita in diretta da PolisBlog a partire dalle 21.10; tra queste le immagini di Bernardo Provenzano registrate lo scorso dicembre dalle telecamere di sorveglianza del carcere di Parma (di cui una parte già trasmesse in anteprima dal TgLa7 di Mentana) e la testimonianza di un carabiniere che per anni ha lavorato alla cattura del boss di Corleone e che racconta come il covo dove poi verrà arrestato nel 2006 Provenzano, Montagna dei Cavalli, fosse stato già individuato cinque anni prima.
Inoltre ci sarà spazio per l’ultima testimonianza di Agnese Borsellino raccolta, prima della sua morte, da Sandro Ruotolo. Non mancheranno i contributi di Giulia Innocenzi e di Gianni Dragoni, penna de Il Sole 24 Ore.
A fine puntata, intitolata È stato la mafia, le immancabili vignette satiriche di Vauro.